Fondazione Bracco: concorso per start up

Startup Meeting

Fondazione Bracco da il via al Bando Startup Economia Circolare per accompagnare giovani imprenditori di talento nel loro percorso formativo e professionale, unendo il mondo accademico a quello del lavoro.

Saranno premiate 3 Startup con un finanziamento a fondo perduto di 5.000 €.

Sarà possibile candidarsi fino al 15 Settembre 2016 data di scadenza del bando.

FONDAZIONE BRACCO

La Fondazione Bracco è un’istituzione che promuove la valorizzazione del patrimonio culturale, storico e artistico e favorisce l’istruzione e la formazione professionale dei giovani. L’istituzione affonda le sue radici nel patrimonio di valori maturati in oltre 85 anni di attività del Gruppo Bracco, multinazionale italiana che opera nel settore chimico e farmaceutico, e ha, tra i propri fini statutari, l’obiettivo di contribuire al miglioramento della qualità della vita con approcci e soluzioni innovativi.

CONCORSO PER START UP

La Fondazione Bracco in collaborazione con Positive Economy Forum San Patrignano, l’incubatore SpeedMIup, e il fondo d’investimento Oltre Venture promuove il Bando start up dedicato all’Economia Circolare per mirare ad una crescita sostenibile attraverso attività imprenditoriali innovative. Il contest rientra nel più ampio progetto Diventerò, un’iniziativa per guidare i giovani imprenditori talentuosi in un iter formativo e professionale.

Obiettivi del bando fondazione Bracco:
– promuovere la transizione verso una economia circolare a sostegno di una crescita sostenibile attraverso iniziative imprenditoriali innovative che impattino su importanti fasi del ciclo economico-produttivo quali l’approvvigionamento, il design, la produzione, la distribuzione, il consumo e il riciclo di scarti (l’elenco ha valore descrittivo e non esaustivo);
– favorire l’imprenditorialità tra i giovani;
– diffondere i valori dell’economia positiva tramite la promozione e realizzazione di nuove catene di valore nelle quali le risorse restano all’interno del sistema economico anche alla fine del ciclo di vita del prodotto per essere riutilizzate a fini produttivi e creare così nuovo valore.

LE PROPOSTE

Le idee progettuali dovranno rispettare le seguenti specifiche:
innovative: in termini di prodotto o di processo produttivo o di vendita o di distribuzione (non è indispensabile che siano innovative sotto l’aspetto tecnologico);
solide: l’idea di business deve basarsi su alcuni fondamentali che dovranno essere ampiamente ed esaustivamente descritti nel business plan e che ne rendano plausibile un rapido sviluppo;
potenzialmente internazionali: è indispensabile che l’idea presentata abbia le potenzialità per un’esposizione internazionale.

DESTINATARI

Chi può partecipare? Potranno partecipare al concorso start up cittadini italiani o stranieri in possesso dei seguenti requisiti:
aspiranti imprenditori in possesso di un diploma di laurea (se la domanda viene presentata da un gruppo di aspiranti imprenditori, il requisito della laurea è necessario per almeno uno dei partecipanti al gruppo) che, indipendentemente dalla provenienza territoriale, costituiscano entro tre mesi dall’ingresso in Speed MI Up una società di capitali operante in qualsiasi settore di attività, ma sul tema dell’economia circolare, con sede legale e/o operativa in Italia;
micro, piccole o medie imprese, costituite in forma di società di capitali, iscritte al Registro delle Imprese di qualsiasi provincia italiana da meno di 20 mesi dalla data di pubblicazione del bando.

Le aziende già costituite dovranno inoltre essere in possesso dei seguenti requisiti specifici:
– essere attive e in regola con il pagamento del diritto camerale annuale, se dovuto;
– non trovarsi in stato di fallimento, di liquidazione (anche volontaria), di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente;
– avere legali rappresentanti, amministratori (con o senza poteri di rappresentanza) e soci per i quali non sussistano cause di divieto, di decadenza, di sospensione previste dall’art. 67 D. Lgs. 159/2011 (Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione, nonché nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia).

SELEZIONE

Saranno valutate da un’apposita commissione le idee che più delle altre rispetteranno i seguenti criteri:
– caratteristiche e capacità del team/soggetto proponente (esperienza, preparazione dei candidati, capacità di coprire più tipologie di competenze);
– fattibilità, innovatività e competitività (business model, tenuta economico finanziaria e redditività);
– scalabilità (capacità di creare valore aggiunto in termini di internazionalizzazione e ricerca di nuovi mercati);
– ricadute del progetto (capacità di creare occupazione anche indotta).


PREMI CONCORSO FONDAZIONE BRACCO

Saranno premiate come vincitrici tre start up alle quali saranno assegnati i seguenti premi:
– un finanziamento a fondo perduto per ciascuna startup di 5.000 euro al lordo delle ritenute fiscali di legge, sostenuto da Fondazione Bracco per le spese di costituzione della società;
– un anno di incubazione per ciascuna startup presso Speed MI Up, l’incubatore dell’Università Bocconi e di Camera di Commercio di Milano comprensivo dei servizi di formazione, tutoring offerti dalla Faculty Bocconi e consulenza.

COME PARTECIPARE

Le domande di partecipazione al concorso Fondazione Bracco dovranno essere inoltrate entro le ore 12:00 del 15 Settembre 2016 seguendo l’apposito modulo online.

Al termine della compilazione del modulo online, il sistema inoltrerà la domanda che dovrà essere stampata e firmata e inviata a mezzo posta elettronica a Speed Mi Up all’indrizzo: [email protected], con oggetto ‘bando startup economia circolare’.

Alla domanda di partecipazione sarà necessario allegare la seguente documentazione:
– un elevator pitch formato video di massimo 3 minuti;
– un business plan contenente la descrizione dell’idea e il piano economico per la sua realizzazione;
– il Curriculum Vitae e studiorum dei partecipanti/soci fondatori, da allegare alla domanda in formato pdf di massimo 4 pagine a persona contenente autorizzazione al trattamento dei propri dati personali ai sensi del D. Lgs. n.196 30.06.2003).


Ogni altro dettaglio è specificato nel bando.

BANDO

Gli interessati al contest Fondazione Bracco sono invitati a leggere e scaricare il BANDO (Pdf 199 Kb) prima di inoltrare la candidatura.




© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments