Fondo Calabria Competitiva: finanziamenti tasso agevolato per piccole e micro imprese

Contabile

Il Fondo Calabria Competitiva (FCC) è uno strumento finanziario istituito dalla Regione Calabria per concedere finanziamenti rimborsabili a tasso agevolato.

Beneficiarie dell’intervento sono le piccole e micro imprese in situazione di temporanea difficoltà finanziaria e costituite da almeno 2 anni solari. Il singolo finanziamento può essere concesso nella misura massima del 25% del fatturato registrato dall’impresa nel 2019.

È già possibile inviare la domanda. Vediamo il regolamento operativo da scaricare, le informazioni utili sulla misura e cosa sapere per candidarsi.

FINANZIAMENTI FONDO CALABRIA COMPETITIVA

Il Fondo Calabria Competitiva consiste dunque nella concessione di finanziamenti rimborsabili a tasso agevolato per far fronte alla temporanea carenza e/o alla mancanza di disponibilità di liquidità da parte del sistema imprenditoriale regionale.

Ciò favorirà l’accesso al credito delle piccole e micro imprese con sede operativa in Calabria, fortemente penalizzate dagli effetti determinati sul sistema economico e produttivo dall’emergenza sanitaria da Covid-19.

FINALITÀ

La finalità della misura finanziaria è, pertanto:

  • offrire un sostegno al sistema imprenditoriale regionale in temporanea situazione di carenza di liquidità come diretta conseguenza dell’emergenza epidemiologica internazionale da COVID 19;
  • garantire alle micro e piccole imprese la disponibilità liquida sufficiente e necessaria per:
    – contrastare i danni arrecati dall’epidemia;
    – preservare la continuità dell’attività economica;
    – preservare i livelli occupazionali.

La gestione del Fondo Calabria Competitiva è affidata a Fincalabra S.p.A., Società finanziaria regionale per lo sviluppo economico della Calabria, Ente strumentale e società in house della Regione Calabria, da essa interamente partecipata.

DOTAZIONE FINANZIARIA

L’ammontare complessivo delle risorse finanziarie disponibili è pari ad € 50.000.000.

BENEFICIARI E REQUISITI

Possono beneficiare dei finanziamenti messi a disposizione dal Fondo Calabria Competitiva le micro o piccole imprese in possesso dei requisiti di seguito riassunti:


  • con unità operativa e/o produttiva nel territorio della regione Calabria da almeno due anni solari. Le imprese che hanno sede legale al di fuori del territorio regionale devono avere unità operativa / produttiva in Calabria e devono dimostrare, mediante attestazione da fornire nella domanda di partecipazione, di produrre all’interno del territorio regionale un fatturato annuo (calcolato con riferimento all’ultimo esercizio contabilmente chiuso oppure al 31 dicembre 2021) almeno pari alla metà del corrispondente fatturato annuo complessivo;

  • iscritte nel Registro delle Imprese istituito presso la C.C.I.A.A. competente per territorio;

  • costituite in una delle seguenti forme giuridiche: Ditta individuale, Società di persone e Società di capitali (tra cui rientrano anche le Società cooperative, alle quali, ai sensi dell’art. 2519 del codice civile, si applicano, per quanto compatibili, le disposizioni sulle società per azioni oppure sulle società a responsabilità limitata);

  • nell’ipotesi di società di capitali, aver approvato e depositato i bilanci relativi agli ultimi due esercizi sociali, mentre nell’ipotesi di società di persone o ditte individuali, aver presentato le dichiarazioni dei redditi relative agli ultimi due periodi di imposta;

  • trovarsi nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, nell’ordinario svolgimento dell’attività di impresa, e non essere in stato di scioglimento o di liquidazione o sottoposte a procedure di fallimento o di concordato preventivo o ad altra procedura concorsuale;

  • non trovarsi in una delle condizioni di difficoltà alla data del 31 dicembre 2019. Le microimprese o le piccole imprese che risultavano già in difficoltà al 31 dicembre 2019 sono ammesse alla misura di sostegno ove non siano soggette a procedure concorsuali per insolvenza e non abbiano ricevuto aiuti per il salvataggio o aiuti per la ristrutturazione;

  • alla data del 31 dicembre 2019 non avere esposizioni bancarie classificate come “sofferenze” ai sensi della disciplina bancaria; inoltre, alla medesima data, eventuali sconfinamenti esistenti (importo utilizzato maggiore dell’importo accordato), distintamente per singolo ente segnalante, non devono essere persistenti da oltre 90 giorni ed il loro totale non deve essere pari o superiore al 20 % del totale delle esposizioni per cassa esistenti nei medesimi 90 giorni;

  • non avere, alla data più recente disponibile rispetto alla data di presentazione della domanda, e come rilevabile dalla Centrale dei Rischi di Banca d’Italia fornita, esposizioni bancarie classificate come “sofferenze” ai sensi della disciplina bancaria;

  • non avere iscrizioni e/o trascrizioni pregiudizievoli, con esclusione di quelle volontariamente concesse, né protesti per assegni e/o cambiali, salvo che non si sia proceduto al pagamento del titolo protestato e presentata domanda di cancellazione ovvero, in caso di accertata erroneità, sia già stata avviata la procedura di cancellazione;

  • essere in temporanea situazione di carenza di liquidità quale conseguenza della diffusione dell’epidemia da COVID-19;

  • non risultare destinatarie di revoca / risoluzione contrattuale, in riferimento ad eventuali altri finanziamenti e/o agevolazioni a qualsiasi titolo concessi in precedenza direttamente dal medesimo Soggetto gestore o direttamente dalla Regione Calabria; tale condizione si intende applicabile anche a:
    – imprese richiedenti di cui facciano parte, in qualità di soci, i titolari di ditta individuale oggetto di revoca/risoluzione contrattuale;
    – ditte individuali di cui siano titolari i soci dell’impresa oggetto di revoca / risoluzione contrattuale chiamati a rispondere del relativo debito o comunque obbligati in solido con l’impresa stessa;
    – società, diversa da quella oggetto di procedimento di revoca / risoluzione contrattuale, di cui facciano parte, o facevano parte al momento della revoca / risoluzione contrattuale, alcuni degli stessi soci dell’impresa oggetto di revoca / risoluzione contrattuale;

  • non risultare inadempienti per mancato pagamento integrale di più di tre rate scadute, nell’ipotesi di eventuali altri finanziamenti in precedenza ricevuti dal medesimo Soggetto gestore;

  • relativamente alle sole società di capitali, non aver approvato, nel corso dell’anno 2020, la distribuzione di utili o il riacquisto di azioni proprie, e con obbligo a rispettare tale condizione anche per l’anno 2021;

  • non risultare beneficiarie di finanziamento accordato ed erogato a valere sul precedente Regolamento Operativo del “Fondo Calabria Competitiva (FCC)” approvato in data 4 gennaio 2021.

SETTORI AMMISSIBILI

Possono accedere ai finanziamenti del Fondo Calabria Competitiva le imprese la cui attività economica rientra in uno dei seguenti settori della classificazione Ateco 2007, con le esclusioni e limitazioni espressamente previste:


C – Attività manifatturiere;


D – Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria;


E – Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento;


F – Costruzioni;


G – Commercio all’ingrosso ed al dettaglio; riparazione di autoveicoli e motocicli;


H – Trasporto e magazzinaggio;


I – Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione;


J – Servizi di informazione e comunicazione;


K – Attività finanziarie e assicurative;


L – Attività immobiliari;


M – Attività professionali, scientifiche e tecniche;


N – Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese;


O – Amministrazione pubblica e difesa; assicurazione sociale obbligatoria;


P – Istruzione;


Q – Sanità e assistenza sociale;


R – Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento;


S – Altre attività di servizi;


T – Attività di famiglie e convivenze come datori di lavoro per personale domestico; produzione di beni e servizi indifferenziati per uso proprio da parte di famiglie e convivenze;


U – Organizzazioni ed Organismi extraterritoriali.


SETTORI NON AMMISSIBILI

Restano esclusi dalla misura i seguenti settori:

  • settore della pesca e dell’acquacoltura;
  • settore della produzione primaria dei prodotti agricoli di cui all’allegato I del trattato;
  • qualsiasi produzione, commercio o altra attività che sia illecita ai sensi delle disposizioni legislative o regolamentari della giurisdizione nazionale che si applica a tale produzione, commercio o attività;
  • produzione e commercio di tabacco e bevande alcoliche distillate e prodotti connessi;
  • fabbricazione e commercio di armi e munizioni: il finanziamento della fabbricazione e del commercio di armi e munizioni di ogni tipo;
  • case da gioco ed imprese equivalenti;
  • ricerca, sviluppo o applicazioni tecniche relativi a programmi o soluzioni elettronici;
  • settori specificamente finalizzati a sostenere: a) qualsiasi tipologia di attività che rientri nei settori esclusi indicati nelle precedenti punti da 2. a 4.; b) il gioco d’azzardo su Internet e le case da gioco on line, oppure c) la pornografia;
  • settori destinati a permettere a) di accedere illegalmente a reti elettroniche di dati oppure b) di scaricare illegalmente dati elettronici;
  • restrizioni applicabili al settore delle scienze della vita: ricerca, sviluppo o applicazioni tecniche relative a: I) clonazione umana a scopi di ricerca o terapeutici oppure II) organismi geneticamente modificati;
  • settore carboniero.

IMPORTI E CARATTERISTICHE DEI FINANZIAMENTI

Il singolo finanziamento può essere concesso nella misura massima del 25% del fatturato registrato dall’impresa nell’anno 2019, oppure nel minore importo richiesto dall’impresa proponente e comunque nel rispetto del limite minimo e massimo previsti dal Regolamento Operativo, come di seguito riportato:

  • Importo minimo dell’intervento finanziario concedibile: € 15.000;
  • Importo massimo dell’intervento finanziario concedibile: € 80.000;
  • Tasso fisso di interesse del Finanziamento: 0,69 % annuo;
  • Tasso di interesse di mora per ritardato pagamento: 3,00 % fisso su base annua, da calcolarsi sull’importo della/e rata/e scaduta/e ed impagata/e;
  • Durata del finanziamento: 60 mesi di ammortamento (5 anni), oltre ad un periodo di preammortamento della durata di 12 mesi decorrenti dall’inizio del trimestre successivo alla data di ammissione a finanziamento;
  • Ammortamento: rate trimestrali posticipate, da rimborsare alle scadenze del 31 marzo, 30 giugno, 30 settembre e 31 dicembre di ciascun anno;
  • Garanzie previste: a garanzia dell’intervento finanziario, è richiesto, in fase contrattuale, il rilascio di fideiussione personale solidale ed indivisibile (pari a 1,3 volte l’importo dell’intervento finanziario accordato) da parte di tutti i soci dell’Impresa beneficiaria. Per dettagli si invita alla lettura del regolamento operativo allegato a fine articolo.

PROCEDURA DI SELEZIONE

Gli interventi finanziari sono concessi sulla base di una procedura valutativa con procedimento a sportello. Le domande saranno esaminate, pertanto, in base all’ordine cronologico di ricevimento e saranno accolte fino ad esaurimento delle relative risorse finanziarie disponibili.

EROGAZIONE DELL’INTERVENTO FINANZIARIO

L’erogazione dell’intero intervento finanziario accordato avverrà in un’unica soluzione in via anticipata, dopo la stipula del contratto di finanziamento e previa acquisizione, da parte del Soggetto gestore, del Durc attestante la regolarità contributiva dell’Impresa beneficiaria.

COME FARE DOMANDA

Le domande per i finanziamenti del Fondo Calabria Competitiva devono essere compilate online e sottoscritte digitalmente mediante l’utilizzo di una piattaforma informatica accessibile a questa pagina, previa registrazione seguendo le istruzioni fornite nella GUIDA UTENTE (Pdf 3 MB).

Ogni impresa può presentare una sola domanda di intervento finanziario.

Per conoscere la documentazione da presentare e ulteriori dettagli rimandiamo alla lettura del regolamento operativo di seguito disponibile.

REGOLAMENTO OPERATIVO

Mettiamo a vostra disposizione il REGOLAMENTO OPERATIVO (Pdf 915 Kb) Edizione 2022 da scaricare e leggere attentamente.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Vi invitiamo a consultare il sito web Calabria Europa, nella sezione “Bandi”, per leggere ulteriori informazioni sull’intervento finanziario e per scaricare le FAQ e varia modulistica.

ALTRI AIUTI E AGGIORNAMENTI

Per conoscere altri aiuti e agevolazioni per le imprese potete consultare questa pagina. Vi invitiamo, infine, a restare informati iscrivendovi alla nostra newsletter gratuita per ricevere gli aggiornamenti e al nostro canale Telegram per leggere le notizie in anteprima.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti