Fondo EUIPO per PMI 2022: rimborso per registrazione marchi, modelli, disegni

idea creativita

Si è aperta la prima di 6 finestre di accesso al Fondo EUIPO per PMI nel 2022.

Il progetto prevede rimborsi parziali, in forma di voucher, per spese legate alle attività di tutela della Proprietà Intellettuale delle Piccole e Medie Imprese. Ciascuna PMI potrà ottenere un massimo di 2.250 euro.

Il periodo di presentazione delle domande si chiude il 16 dicembre 2022. Ecco cosa sapere sul Fondo EUIPO per le PMI e come ottenere i rimborsi.

EUIPO

L’EUIPO – Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale è stato istituito come Agenzia decentrata dell’UE per tutelare i diritti di PI (Proprietà Intellettuale) di imprese e innovatori in tutta l’Unione Europea. L’Ufficio, conosciuto fino al 2016 come UAMI, è stato fondato nel 1994 e ha sede in Spagna, ad Alicante. Nello specifico si occupa della registrazione di marchi, disegni e modelli comunitari. Ogni anno EUIPO registra circa 135 000 marchi UE e 100 000 disegni e modelli tutelando la proprietà intellettuale di aziende e privati.

COS’È IL FONDO EUIPO PER LE PMI

Il Fondo per le PMI Ideas Powered for Business è un regime di sovvenzioni concepito per sostenere i diritti di Proprietà Intellettuale (PI) delle Piccole e Medie Imprese (PMI) dell’UE. Il Fondo prevede l’erogazione di voucher a parziale rimborso delle spese per l’utilizzo di servizi di pre-diagnosi della PI (IP Scan) e per le domande per la registrazione di marchi, disegni, brevetti e modelli. I rimborsi sono concessi alle PMI a fronte dei costi reali sostenuti dalle stesse per attività mirate alla tutela della Proprietà Intellettuale.

L’iniziativa dell’EUIPO, avviata nel 2021 e sostenuta dalla Commissione europea, sarà attiva fino al 16 dicembre 2022 e prevede la distribuzione delle sovvenzioni a fondo perduto in 6 fasi temporali. Per l’anno in corso la disponibilità finanziaria del Fondo è pari a 16 milioni di euro totali.

ATTIVITÀ AMMISSIBILI

Per l’anno 2022, il Fondo EUIPO per le PMI prevede il riconoscimento di rimborsi parziali per:

  • servizi di pre-diagnosi della PI (IP Scan);
  • copertura delle tasse per domande di marchi e/o di disegni e modelli (tasse per le classi aggiuntive e tasse per esame, registrazione, pubblicazione e differimento della pubblicazione) a livello nazionale, regionale, dell’Unione Europea ed extra UE;
  • rimborso delle tasse per la fase precedente alla concessione dei brevetti (ad esempio, deposito, ricerca ed esame), per la sovvenzione e per la pubblicazione a livello nazionale.

DESCRIZIONE DEI SERVIZI AMMISSIBILI

Il sostegno finanziario riconosciuto dal Fondo EUIPO alle PMI dell’UE riguarda pertanto le seguenti categorie di servizi:

  • Servizio 1: pre-diagnosi della PI (IP Scan) offerti dagli uffici di PI nazionali partecipanti. Il servizio IP Scan, fondamentale per sviluppare la strategia della proprietà intellettuale di un’impresa, non costituisce un servizio giuridico ma prevede l’esame da parte degli esperti di PI del modello aziendale, dei prodotti e/o servizi e piani di crescita dell’azienda per formulare un’apposita strategia per la PI;
  • Servizio 2: riduzione della tassazione per domande di marchio, disegno, modello o brevetto a livello nazionale, regionale (Benelux), europeo o al di fuori della UE. Il livello di protezione territoriale da richiedere dipende dalla strategia aziendale e dai piani di crescita dell’azienda. In caso di dubbi sul tipo di richiesta, il servizio di pre-diagnosi della PI (IP Scan) può aiutare l’impresa nel prendere la decisione.

CHI PUÒ BENEFICIARE DEL FONDO

Possono accedere alle sovvenzioni tutte le Piccole e Medie Imprese (PMI) con sede nell’Unione Europea. Nello specifico, possono presentare domanda le aziende che rispondono alla definizione ufficiale di PMI, prevista dalla raccomandazione della Commissione 2003/361/CE dell’Unione Europea, che prevede il rispetto delle seguenti caratteristiche:

  • Medie Imprese: organico con meno di 250 unità di personale, fatturato minore o uguale a 50 milioni di euro oppure bilancio totale inferiore o uguale a 43 milioni di euro;
  • Piccole Imprese: organico con meno di 50 unità di personale, fatturato o bilancio totale minori o uguali a 10 milioni di euro;
  • Micro Imprese: organico con meno di 10 unità di personale, fatturato o bilancio totale minori o uguali a 2 milioni di euro.

CHI PUÒ PRESENTARE DOMANDA

Le domande per richiedere le sovvenzioni previste dal Fondo EUIPO possono essere depositate da un titolare, un dipendente o un rappresentante autorizzato di una PMI dell’Unione Europea. In caso di accettazione della richiesta, i rimborsi saranno sempre accreditati sul conto corrente dell’impresa.

IMPORTI RIMBORSABILI

Il rimborso può essere richiesto per utilizzare uno o entrambi i servizi previsti dal Fondo EUIPO (pre-diagnosi della PI – IP Scan e/o copertura delle tasse per marchi, disegni, modelli o brevetti). In totale ciascuna PMI interessata all’iniziativa può ottenere una sovvenzione complessiva pari a massimo 2250 euro, di cui:

  • 750 euro per le attività relative ai brevetti;
  • 1.500 euro per le altre attività.

REGOLE DI FINANZIAMENTO

Le attività delle PMI in materia di Proprietà Intellettuale sono finanziate dal Fondo EUIPO attraverso 2 tipologie di voucher:

Voucher 1 – fino a 1500 euro:

  • 90% dei costi reali sostenuti per il servizio di IP Scan;
  • 75% delle tasse sostenute per domande di marchi, disegni o modelli regionali, nazionali o interni all’Unione Europea;
  • 50% delle tasse per domande per marchi, disegni o modelli extra-UE.

Voucher 2 – fino a 750 euro:

  • 50% delle tasse sostenute per la registrazione di un brevetto nazionale (tasse per domanda,
    ricerca, esame, registrazione e pubblicazione).

CALENDARIO E REGOLE DI VALUTAZIONE

Le domande per richiedere i voucher possono essere presentate fino al 16 dicembre 2022. La valutazione delle istanze pervenute è prevista settimanalmente, il venerdì. Ciò implica che tutte le domande presentate nella settimana precedente passeranno alla fase di valutazione. Gli esiti verranno forniti alle PMI richiedenti entro 10 giorni lavorativi dal giorno della valutazione.

COME FUNZIONA IL PROCESSO DI RICHIESTA

Il processo che consente di richiedere e ottenere le sovvenzioni per le PMI del Fondo EUIPO prevede alcuni semplici passaggi, che sintetizziamo di seguito.

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI SOVVENZIONE

Le PMI dovranno presentare richiesta di sovvenzione esclusivamente online, attraverso la pagina web riservata all’iniziativa Ideas Powered for business SME FUND, dove registrare un account utente, necessario per accedere ai servizi EUIPO, cliccando su Account del Fondo per le PMI > Register. Dopo la registrazione, occorre compilare l’apposito modulo di domanda online (eForm), avendo cura di selezionare i voucher di interesse e di inserire le informazioni richieste dal sistema, tra cui denominazione e indirizzo della società, tipo di PMI, referente, informazioni bancarie e lingue di comunicazione.

Inoltre, in fase di compilazione della domande occorrerà anche allegare i documenti giustificativi obbligatori, come certificato IVA o codice di identificazione fiscale (CIF) ed estratto conto bancario. Nel caso in cui la domanda sia presentata da un rappresentante esterno, dovrà essere caricata anche una dichiarazione firmata dall’impresa.

ATTUAZIONE DELLA DECISIONE DI SOVVENZIONE E RICEZIONE DEI VOUCHER

A seguito della presentazione della domanda, le PMI riceveranno apposita notifica di accettazione dell’istanza. Si avvierà in tal modo la fase di attuazione delle decisione di sovvenzione, suddivisa a sua volta in 2 periodi:

  • Periodo di Attivazione, della durata di 4 mesi (e prorogabile per altri 2 mesi su apposita richiesta di proroga) a decorrere dal giorno successivo alla data di inizio (data della notifica di accettazione). In questa fase deve essere attivato il voucher con l’avvio di almeno un’attività e l’invio della relativa richiesta di pagamento da parte del beneficiario.
  • Periodo di Attuazione, con inizio al primo giorno successivo all’attivazione e durata fino a 6 mesi per il voucher 1 e fino a 12 mesi per il voucher 2. Durante tale periodi i beneficiari possono attuare le attività coperte dal o dai voucher e pagare i servizi utilizzati.

PRESENTAZIONE DELLE RICHIESTE DI RIMBORSO

I beneficiari, dopo aver provveduto al pagamento delle attività richieste, potranno presentare le relative richieste di rimborso. La richiesta si presenta accedendo con il proprio account al servizio online EUIPO e utilizzando il link all’apposito modulo elettronico di richiesta di pagamento (disponibile nella user area). In questa fase sarà necessario fornire i dettagli delle attività, nonché i giustificativi delle spese effettivamente sostenute per la loro esecuzione.

PAGAMENTI

Dopo aver valutato la richiesta di rimborso, l’EUIPO procederà alla sua eventuale accettazione e provvederà ad accreditare l’importo dovuto sul conto corrente dell’impresa beneficiaria, indicato in fase di domanda della sovvenzione. I pagamenti da parte dell’Ufficio EUIPO saranno effettuati entro 30 giorni dalla ricezione della richiesta di rimborso.

BANDO E ALTRE INFORMAZIONI UTILI

Gli interessati al Fondo EUIPO per le PMI e la tutela della Proprietà Intellettuale sono invitati a leggere il BANDOInvito a presentare proposte GR/001/22 (pdf 319 kb) contenente gli Orientamenti per i richiedenti delle sovvenzioni. Ulteriori informazioni utili possono essere reperite consultando la pagina delle FAQ inerenti all’iniziativa.

Infine, se desiderate conoscere altre opportunità e agevolazione per le aziende, vi invitiamo a visitare la nostra sezione riservata agli aiuti alle imprese.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti