Fondo salvaguardia livelli occupazionali: cos’è e come funziona

Ecco tutte le informazioni sul Fondo per la salvaguardia dei livelli occupazionali e la prosecuzione dell’attività d’impresa introdotto dal Decreto Rilancio

occupazione impresa lavoro

Tra le misure previste dal decreto Rilancio a sostegno delle aziende, è stato istituito il “Fondo per la salvaguardia dei livelli occupazionali e la prosecuzione dell’attività d’impresa”.

Regolato dall’articolo 43 del DL, il Fondo ha l’obiettivo di proteggere le imprese titolari di marchi storici di interesse nazionale e le società di capitali. La Commissione europea ha approvato il piano di aiuti di Stato dell’Italia per le PMI. 

Vediamo che cos’è, come funziona e quali sono i requisiti per accedere al Fondo per la salvaguardia dei livelli occupazionali e l’impresa e come funziona.

FONDO SALVAGUARDIA LIVELLI OCCUPAZIONALI: COS’È?

Il Fondo per la salvaguardia dei livelli occupazionali e la prosecuzione dell’attività d’impresa è uno strumento finanziario che serve per aiutare le imprese titolari di marchi storici di interesse nazionale e le società di capitali con più di 250 dipendenti che si trovano in difficoltà economica causa covid-19. Il Fondo opera mediante interventi nel capitale di rischio delle imprese o misure a sostegno del mantenimento dei livelli occupazionali.

FINALITÀ DEL FONDO

Il Ministero dello sviluppo economico ha introdotto questa misura nel Decreto Rilancio per sostenere l’occupazione dei lavoratori e la prosecuzione dell’attività d’impresa nei casi in cui la cessazione dell’attività svolta o la delocalizzazione dell’attività o di una sua parte fuori dal territorio nazionale produca un rilevante impatto sociale ed economico.

REQUISITI

Possono beneficiare degli incentivi relativi al Fondo salvaguardia occupazione e impresa le aziende titolari di marchi storici e le società capitali, in possesso dei seguenti requisiti:

  • essere iscritte al Registro delle Imprese;
  • avere un numero di dipendenti non inferiore a 250;
  • essere in uno stato di difficoltà economico-finanziaria, tale da impattare sui profili occupazionali e sullo sviluppo del sistema produttivo.

FONDO SALVAGUARDIA OCCUPAZIONE E IMPRESA: COME FUNZIONA

Il Fondo salvaguardia occupazione e impresa opera attraverso interventi nel capitale di rischio delle imprese effettuati a condizioni di mercato e mediante misure di sostegno al mantenimento dei livelli occupazionale, in base agli strumenti sulle politiche attive e passive del lavoro.

Le aziende in possesso dei requisiti sopra indicati, possono fare richiesta di accesso al Fondo comunicando al Ministero dello sviluppo economico uno dei seguenti interventi ammissibili:

  • azioni per ridurre gli impatti occupazionali (es. prepensionamenti, incentivi all’uscita, riallocazione di personale all’interno dell’impresa o del gruppo aziendale a cui appartiene);
  • azioni per trovare un possibile acquirente, anche straniero, intenzionato a proseguire l’attività imprenditoriale;
  • opportunità per i dipendenti di presentare una proposta di acquisto e ogni altra possibilità di recupero degli asset da parte degli stessi.

IMPORTO DEL FONDO

La dotazione relativa al Fondo per la salvaguardia dei livelli occupazionali e impresa è di 100 milioni di euro per l’anno 2020.

APPROVAZIONE DEL PIANO DI AIUTI

La Commissione europea ha approvato il regime italiano di aiuti alla ristrutturazione destinati alle PMI, nell’ambito dell’attuazione dell’art. 43 del decreto legge 19 maggio 2020, n. 34. Dunque, al momento, sono stati approvati gli aiuti di Stato per le piccole e medie imprese in difficoltà, titolari di marchi storici di interesse nazionale o che svolgono attività economiche di importanza strategica. Il provvedimento della Commissione UE non copre, invece, il sostegno sotto forma di aiuti alla ristrutturazione a favore delle grandi imprese.

CRITERI E GESTIONE DEL FONDO

Il Ministero dello sviluppo economico, in accordo con il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, stabiliscono i criteri, le modalità di gestione e il funzionamento del Fondo per la salvaguardia dei livelli occupazionali e la prosecuzione dell’attività d’impresa. Verrà data priorità alle domande che impattano maggiormente sui profili occupazionali e sullo sviluppo del sistema produttivo. Per maggiori dettagli è necessario attendere la pubblicazione dei provvedimenti attuativi da parte del MISE.

ALTRI AIUTI ALLE IMPRESE

Per sostenere le imprese in difficoltà il Governo  ha introdotto il contributo a fondo perduto Decreto Rilancio così come l’esenzione dell’IRAP Decreto Rilancio e anche il patrimonio destinato Decreto Rilancio. I nuovi aiuti per le imprese sono davvero numerosi ed è possibile scoprirli tutti in questa pagina. Inoltre per restare informati sulle misure Coronavirus per imprese e lavoratori è possibile iscriversi alla nostra newsletter gratuita.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments