Graduatorie ATA 2018 – 2021 Terza Fascia: cosa sapere

scuola

Sono in fase di pubblicazione le graduatorie definitive di circolo e di istituto di terza fascia del personale ATA, relative al triennio scolastico 2018 – 2021.

Si tratta degli elenchi definitivi in cui sono stati inseriti coloro che hanno partecipato al concorso ATA per lavorare nelle scuole, nei ruoli Ausiliari, Tecnici e Amministrativi. Gli stessi saranno utilizzati dalle istituzioni scolastiche per assegnare le supplenze del personale non docente per i prossimi 3 anni.

In questa breve guida vi diamo tutte le informazioni utili sulle nuove graduatorie ATA terza fascia e su come saranno convocati i supplenti.

ATA III FASCIA GRADUATORIE 2018 2021

Con la nota 23718 del 17 maggio 2018, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca aveva fornito chiarimenti relativi ai tempi previsti per la pubblicazione delle graduatorie provvisorie e definitive relative al personale Ausiliario, Tecnico e Amministrativo di terza fascia.

Il comunicato era stato diramato in seguito a diverse segnalazioni pervenute al MIUR circa imprecisioni nell’inserimento, da parte delle segreterie scolastiche, di alcuni dati degli aspiranti che hanno partecipato al bando ATA. Lo scopo era di dar modo a questi ultimi di visionare l’inserimento nelle graduatorie provvisorie e, se necessario, di  fare reclamo in tempo utile in base a quanto previsto dalle normative vigenti, presentando presentando ricorso entro 10 giorni dalla pubblicazione della graduatoria provvisoria di interesse. 

Esaurita la pubblicazione degli elenchi provvisori per ciascuna provincia, gli Uffici Scolastici stanno provvedendo ora alla pubblicazione delle graduatorie ATA di terza fascia definitive per il prossimo triennio che, secondo quanto prospettato dal MIUR, dovrebbe concludersi entro il 20 settembre prossimo per tutte le province. La data in cui vengono pubblicati gli elenchi, infatti, non è uguale per ciascuna provincia.

Vi ricordiamo che, una volta pubblicata ciascuna graduatoria definiva, in caso di errori è ancora possibile presentare un ricorso giurisdizionale al giudice ordinario in funzione di giudice del lavoro.

COSA SONO LE GRADUATORIE ATA TERZA FASCIA?

Si tratta degli elenchi redatti in base ad un apposito concorso ATA bandito dal MIUR, in cui vengono inseriti gli aspiranti interessati ad effettuare supplenze nelle scuole relative al personale Amministrativo, Tecnico e Ausiliario statale. Dunque per lavorare come Assistenti Amministrativi e Tecnici, Cuochi, Infermieri, Guardarobieri, Addetti alle aziende agrarie e Collaboratori Scolastici (Bidelli).

A COSA SERVONO?

Ciascuna istituzione scolastica utilizza queste graduatorie per assegnare incarichi di lavoro temporanei per la copertura di posti rimasti vacanti o per sostituire i dipendenti temporaneamente assenti. Dato che le stesse hanno validità triennale, ogni 3 anni vengono indetti nuovi concorsi per l’inserimento, l’aggiornamento o la conferma della graduatoria relativa a ciascun profilo professionale che rientra nei ruoli Amministrativi, Tecnici e Ausiliari. Queste graduatorie non vengono utilizzate per le immissioni in ruolo ma solo per assunzioni a carattere temporaneo.

COME SI ACCEDE?

L’inserimento nelle graduatorie di circolo e di istituto di III fascia del personale Ausiliario, Tecnico e Amministrativo avviene per concorso pubblico. Per partecipare al bando ATA non è necessario aver maturato esperienza pregressa, ma occorre possedere il titolo di studio richiesto per accedere al profilo professionale di interesse.

Gli aspiranti possono inserirsi negli elenchi di una sola provincia italiana, all’interno della quale devono indicare un massimo di 30 scuole in cui desiderano lavorare. Ad ogni rinnovo delle graduatorie, chi è già inserito può richiedere l’aggiornamento del punteggio, ad esempio se ha conseguito nuovi titoli valutabili, o l’inserimento negli elenchi di altre scuole rispetto a quelle scelte in precedenza e / o in altre province.

COME VENGONO ASSEGNATE LE SUPPLENZE ATA?

Ad eccezione del profilo di Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi, i posti di personale Ausiliario, Tecnico e Amministrativo che non è stato possibile assegnare mediante incarichi a tempo indeterminato, devono essere coperti mediante l’assegnazione di supplenze annuali o di supplenze temporanee sino al termine dell’attività didattica.

La stessa dev’essere effettuata utilizzando le graduatorie permanenti provinciali per titoli di cui all’art.554 del Decreto Legislativo 297 / 94 e, in caso di esaurimento delle stesse, gli elenchi e le graduatorie provinciali predisposti ai sensi del D.M. 19.04.2001, n.75 e del D.M. 24.3.2004, n. 35. Solo in caso di esaurimento anche di queste ultime, i Dirigenti scolastici possono ricorrere alle graduatorie di circolo e d’istituto. E’ quanto previsto dalla nota MIUR n. 37856 del 28 agosto 2018, con cui il Ministero ha fornito istruzioni ed indicazioni operative per l’attribuzione di supplenze al personale scolastico docente, educativo ed ATA per l’a.s. 2018 2019.

L’art. 1, comma 602, della Legge di Bilancio 2018 (Legge 27.12.2017, n. 205) stabilisce che le istituzioni scolastiche ed educative statali possono conferire incarichi di supplenza breve e saltuaria in sostituzione degli Assistenti Amministrativi e Tecnici assenti solo a decorrere dal trentesimo giorno di assenza. Si tratta di una deroga a quanto stabilito dal comma 332 dell’articolo 1 della Legge di Stabilità 2015 (Legge n. 190 / 2014), che prevedeva la possibilità di effettuare supplenze per i primi solo presso le scuole con almeno 3 Assistenti Amministrativi in organico e l’impossibilità totale di sostituire gli Assistenti Tecnici. Per i Collaboratori Scolastici, invece, resta valido il vincolo dell’impossibilità di sostituirli per i primi 7 giorni di assenza, stabilito dalla citata Legge di Stabilità.

COME SI CONVOCANO I SUPPLENTI?

Gli istituti scolastici devono individuare gli aspiranti a cui affidare le supplenze ATA utilizzando il sistema informativo online. Gli stessi vengono convocati attraverso un messaggio di posta elettronica con avviso di ricevimento, inviato all’indirizzo PEC o di posta elettronica tradizionale indicato nella domanda di inserimento in graduatoria. Tale comunicazione deve contenere tutte le informazioni relative alla supplenza (data di inizio, durata, orario complessivo settimanale e giorni di impegno), giorno e ora di scadenza per la convocazione o per far pervenire il riscontro, e i dati per contattare la scuola.

Se la convocazione è diretta a più aspiranti, deve anche indicare l’ordine di collocamento in graduatoria di ciascuno rispetto agli altri candidati e la data in cui sarà assegnata la supplenza. Quest’ultima serve a sciogliere da ogni vincolo di accettazione coloro che non sono risultati assegnatari dell’incarico pur avendo dato riscontro positivo entro 24 ore.

Per gli incarichi di supplenza di durata uguale o superiore a 30 giorni la convocazione deve essere effettuata con un preavviso di almeno 24 ore rispetto al termine ultimo per la risposta e, nel caso di accettazione e di assegnazione, devono essere concesse almeno 24 ore di tempo al supplente per la presa di servizio.

Solo nel caso in cui il sistema online non è disponibile, le scuole possono procedere a convocare i candidati utilizzando un fonogramma / telegramma.

QUANDO SARANNO PUBBLICATE LE GRADUATORIE?

L’iter procedurale per pubblicare le graduatorie di circolo e di istituto di terza fascia del personale ATA è in corso di svolgimento. Stando a quanto previsto dal MIUR, le province dovrebbero pubblicare gli elenchi definitivi entro il 20 settembre.

DOCUMENTI E INFORMAZIONI UTILI

Per ulteriori informazioni mettiamo a vostra disposizione la NOTA MIUR 23718 (Pdf 359Kb) relativa alle tempistiche di pubblicazione delle graduatorie III fascia ATA 2018 – 2021 e la NOTA MIUR 37856 (Pdf 343Kb), recante le istruzioni e indicazioni operative per le supplenze 2018 2019 del personale docente, educativo e ATA.

Rendiamo scaricabili anche questa utile SCHEDA (Pdf 190Kb) dedicata alle modalità di sostituzione a tempo determinato del personale scolastico e questo DOCUMENTO (Pdf 125Kb) relativo a come vengono convocati i supplenti, elaborati dalla FCL CGIL, ovvero il sindacato di coloro che lavorano nei settori della scuola, dell’educazione degli adulti, dell’università, della ricerca, dell’alta formazione artistica e musicale, e della formazione professionale. Mettiamo a vostra disposizione, inoltre, questa breve guida con tutte le notizie utili su come presentare ricorso in caso di esclusione ed errori.

Per tutte le notizie relative al bando ATA potete visitare questa pagina mentre tutte le notizie sul personale ATA sono visibili nella nostra sezione ATA. Inoltre, per approfondimenti relativi a come lavorare nei ruoli Amministrativi, Tecnici o Ausiliari del personale scolastico, sulle graduatorie esistenti e su come accedere anche agli incarichi a tempo indeterminato, potete leggere questo articolo.

Continuate a seguirci per restare aggiornati sugli esiti del concorso ATA terza fascia per l’inserimento, aggiornamento e conferma delle graduatorie di circolo e di istituto.

Subscribe
Notificami
1 Comment
Newest
Oldest
Inline Feedbacks
View all comments