Grosseto: 65 assunzioni, nuova Residenza Anziani

assistenti sociali, anziani

In Toscana sarà aperta una nuova Residenza per anziani, che porterà numerose assunzioni.

La struttura sorgerà a Grosseto e sarà convenzionata con l’Asl. Si prevede la creazione di 65 nuovi posti di lavoro.

Ecco tutte le informazioni e cosa sapere sulle assunzioni a Grosseto in arrivo.

GROSSETO ASSUNZIONI A VILLA MARTINI

La notizia è stata ripresa da vari organi di informazione, attraverso recenti articoli relativi alla costruzione di Villa Martini, la nuova Residenza Sanitaria Assistenziale che sarà aperta a Grosseto. Si tratta di una casa di riposo per anziani, il cui progetto è stato presentato, lo scorso 7 aprile, nel corso di un incontro tenutosi presso la sede di Confindustria a Grosseto. La struttura sarà realizzata entro il 2018 e creerà occupazione sul territorio. Infatti sono 65 i posti di lavoro a Grosseto che saranno creati presso la RSA di nuova apertura.

IL PROGETTO

La Residenza Anziani di Grosseto sarà ubicata in via Lago di Mezzano, a poca distanza dalla piscina comunale della città toscana. La costruzione di una nuova RSA si è resa necessaria in quanto quelle presenti, attualmente, a Grosseto non sono sufficienti per accogliere in regime residenziale tutte le persone anziane che si trovano in condizione di non autosufficienza grave della città, che, pertanto, spesso sono costrette a dover migrare verso altre strutture situate in Toscana o anche fuori regione.

Una situazione di disagio che, grazie alla nuova casa di riposo, potrà essere in parte risolta. Villa Martini, infatti, avrà una capacità di 80 posti letto e sarà dotata di un centro diurno, che potrà accogliere altri 20 anziani. Sorgerà su una superficie di circa 3500 metri quadri e si svilupperà su 3 piani, con seminterrato, dove troveranno posto camere da 1 o 2 letti, dotate di servizi igienici, spazi e servizi comunitari.

I lavori di costruzione dovrebbero iniziare entro la prossima estate, per concludersi nel giro di 18 mesi e, dunque, nel 2018. L’investimento complessivo previsto è pari a 4 milioni e 500 mila euro, e servirà a realizzare un complesso innovativo, sia dal punto di vista architettonico, tecnologico e dei materiali utilizzati per l’immobile, che da quello della flessibilità degli spazi interni per l’assistenza, che assicureranno la possibilità di organizzare servizi dedicati, con attività e modelli operativi differenti, basati sulle specifiche patologie di ciascun assistito.

PROSPETTIVE OCCUPAZIONALI

Per rendere operativa la struttura occorreranno anche diverse assunzioni di personale. E’ facile immaginare che, trattandosi di una RSA, gli inserimenti saranno rivolti, in gran parte, a profili sanitari e a carattere socio educativo.

Sono 65 i posti di lavoro nella nuova Residenza per anziani che saranno creati. Ci saranno opportunità di impiego per infermieri, operatori socio sanitari, addetti all’assistenza ed educatori. Non mancheranno anche le assunzioni per amministrativi e altre figure.

CANDIDATURE

Gli interessati alle future assunzioni a Grosseto e alle opportunità di lavoro nella Residenza per anziani dovranno attendere la realizzazione della struttura, che, lo ricordiamo, dovrebbe essere completata entro il 2018, e l’apertura della campagna di recruiting. Continuate a seguirci per restare aggiornati.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments