INAIL: concorso per 32 consulenti tecnici rischi e prevenzione, Bando 2022

INAIL

L’INAIL, Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro, ha pubblicato un bando di concorso per consulenti tecnici presso la Consulenza Tecnica Accertamento Rischi e Prevenzione.

È prevista, infatti, la copertura di 32 posti nel ruolo dei professionisti, I livello di professionalità, a tempo indeterminato e pieno. Il titolo di studio richiesto è la laurea.

Le domande di ammissione dovranno pervenire entro il 26 Maggio 2022. Ecco il bando da scaricare e tutte le informazioni utili per candidarsi.

REQUISITI

Possono partecipare al concorso INAIL per consulenti tecnici coloro che possiedono i requisiti di seguito riassunti:

  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o di altre categorie previste dal bando;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • idoneità fisica;
  • assenza di condanne penali che impediscano la costituzione di un rapporto di lavoro con le pubbliche amministrazioni e non avere procedimenti penali in corso;
  • non essere stati destituiti dai pubblici uffici;
  • assenza provvedimenti di dispensa dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente e insufficiente rendimento o di decadenza da un impiego statale per averlo conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
  • posizione regolare nei riguardi degli obblighi militari, qualora soggetto agli obblighi di leva;
  • conoscenza della lingua italiana (solo per i cittadini stranieri) da valutarsi in sede di colloquio.

I concorrenti dovranno possedere, inoltre, uno dei seguenti titoli di studio:

  • laurea magistrale (LM) in:
    – Biologia (LM-06);
    – Fisica (LM-17);
    – Ingegneria Aerospaziale e Astronautica (LM-20);
    – Ingegneria Biomedica (LM-21);
    – Ingegneria Chimica (LM-22);
    – Ingegneria Civile (LM-23);
    – Ingegneria dei Sistemi Edilizi (LM-24);
    – Ingegneria dell’Automazione (LM-25);
    – Ingegneria della Sicurezza (LM-26);
    – Ingegneria delle telecomunicazioni (LM-27);
    – Ingegneria Elettrica (LM-28);
    – Ingegneria Elettronica (LM-29);
    – Ingegneria Energetica e Nucleare (LM-30);
    – Ingegneria Gestionale (LM-31);
    – Ingegneria Informatica (LM-32);
    – Ingegneria Meccanica (LM-33);
    – Ingegneria Navale (LM-34);
    – Ingegneria dell’Ambiente e del Territorio (LM-35);
    – Scienze Chimiche (LM-54);
    – Scienze e Tecnologie agrarie (LM-69);
    – Scienze e Tecnologie della Chimica Industriale (LM-71);
    – Scienze e Tecnologie Geologiche (LM-74);
    – Scienze Zootecniche e Tecnologie Animali (LM-86);
  • laurea specialistica (LS) equiparata ad una delle suddette classi di lauree magistrali;
  • diploma di laurea (DL) “vecchio ordinamento” equiparato ad una delle suddette classi di lauree magistrali.

SELEZIONE

La selezione per i posti messi a concorso sarà strutturata come segue:

  • valutazione dei titoli;
  • prova scritta;
  • prova orale.

Le materie oggetto delle prove d’esame sono le seguenti:

  • legislazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro;
  • metodi e tecniche di valutazione dei rischi per la salute e la sicurezza sul lavoro;
  • gestione del rischio da interferenze (DUVRI);
  • igiene industriale;
  • gestione delle emergenze;
  • gestione dei rischi nei cantieri temporanei e mobili;
  • l’informazione e la formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro;
  • i dispositivi di protezione individuale: regolamento DPI, criteri di scelta, impiego, gestione, manutenzione;
  • cenni di legislazione in materia di tutela del lavoro, della maternità, del lavoro notturno;
  • rischi connessi allo stress lavoro correlato, alle differenze di genere, all’età, alla provenienza da altri Paesi e quelli connessi alla specifica tipologia contrattuale attraverso cui viene resa la prestazione di lavoro;
  • caratteristiche degli ambienti di lavoro;
  • sicurezza di attrezzature, macchine e impianti comprese quelle soggette alle direttive PED ed ATEX;
  • valutazione dei rischi e misure di prevenzione e protezione;
  • elementi di ergonomia;
  • cenni di classificazione degli infortuni e delle malattie professionali;
  • sistemi di normazione tecnica, accreditamento e certificazione;
  • elementi di gestione sistemica delle organizzazioni (qualità – norme della serie UNI EN ISO 9000, ambiente – norme della serie UNI EN ISO 14000;
  • sistemi di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (Linee guida Uni-INAIL e UNI ISO 45001);
  • responsabilità amministrativa delle imprese e modelli organizzativi e gestionali;
  • legislazione in materia di assicurazione contro gli infortuni e le malattie professionali.

Le materie sulle quali verteranno le prove concorsuali e altre informazioni dettagliate possono essere consultate nel bando disponibile a fine articolo.

INAIL

L’Istituto Nazionale Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro (INAIL) gestisce l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali. Tra i suoi obiettivi menzioniamo la riduzione del fenomeno infortunistico e l’assicurazione dei lavoratori che svolgono attività a rischio. La sede centrale dell’Istituto si trova a Roma, in P.le Pastore, 6.

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

La domanda di ammissione al concorso per consulenti tecnici presso l’INAIL dovrà essere presentata entro le ore 17.00 del 26 Maggio 2022 esclusivamente con procedura telematica, accedendo mediante SPID, CIE o CNS all’applicazione informatica disponibile cliccando sul bando in oggetto a questa pagina, dove si trovano anche il MANUALE UTENTE (Pdf 1 Mb) e le FAQ (Pdf  Kb).

Per maggiori dettagli rimandiamo alla consultazione del bando sotto allegato.

BANDO INAIL 2022 PROFESSIONISTI CONSULENZA TECNICA ACCERTAMENTO RISCHI E PREVENZIONE

Gli interessati alla selezione pubblica dell’INAIL sono invitati a leggere attentamente il BANDO (Pdf 286 Kb), pubblicato per estratto sulla Gazzetta Ufficiale n. 33 del 26-04-2022 sul sito dell’INAIL alla pagina dedicata ai bandi di concorso.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Il luogo, il giorno e l’ora di svolgimento della prova scritta saranno resi noti con preavviso di almeno 15 giorni mediante avviso sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – IV serie speciale – nonché sul portale dell’INAIL.

La graduatoria finale sarà pubblicata sul sito web dell’INAIL e di tale pubblicazione sarà dato avviso sulla Gazzetta Ufficiale – IV serie speciale.

ALTRI CONCORSI E AGGIORNAMENTI

Scoprite gli altri concorsi pubblici per laureati attivi in Italia visitando la nostra pagina, mentre per restare sempre aggiornati con tutte le novità potete iscrivervi gratis alla nostra newsletter e al canale Telegram.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti