Incentivi assunzioni giovani e disoccupati IO Lavoro: proroga domanda e chiarimenti Inps

Nuovi incentivi per le aziende che assumono giovani e disoccupati con il bonus IO Lavoro: ecco cosa sapere e come fare domanda

soldi, euro, denaro

Sono disponibili incentivi per assunzioni di giovani e disoccupati con il bonus IO Lavoro Anpal.

Si tratta di agevolazioni da oltre 8mila euro per le aziende che assumono soggetti dai 16 anni in su, anche over 25. Possono essere richieste anche nel 2021 per le assunzioni effettuate nel 2020.

La scadenza delle domande per accedere al beneficio è prorogata fino ad esaurimento fondi. Ecco cosa sapere sugli incentivi IO Lavoro, come richiedere il bonus assunzioni e i chiarimenti Inps sulla misura.

INCENTIVI ASSUNZIONI IO LAVORO

L’Agenzia Nazionale Politiche Attive Lavoro-Anpal ha istituito, con il decreto direttoriale n.52 del 11-02-2020, un bonus assunzioni a favore di datori di lavoro privati che assumono giovani e disoccupati. Si tratta dell’incentivo IO Lavoro, un contributo economico che ha lo scopo di favorire l’occupazione giovanile e l’inserimento professionale di persone prive di occupazione, anche da diverso tempo.

La misura ha la forma di un esonero contributivo, quindi consiste in uno sconto sui contributi che deve versare il datore di lavoro. L’Inps, in quanto ente gestore della misura, ha fornito, attraverso la circolare n. 124 del 26-10-2020, tutte le indicazioni per accedere alla prestazione.

DESTINATARI

Possono chiedere il bonus i datori di lavoro privati che assumano le seguenti categorie di soggetti:

  • giovani disoccupati di età compresa tra 16 e 24 anni;
  • disoccupati con 25 anni di età e oltre, privi di impiego regolarmente da almeno 6 mesi.

CHIARIMENTI INPS

L’Inps, attraverso il messaggio n. 4191 del 10-11-2020, ha chiarito quanto segue in merito ai destinatari dell’incentivo IO Lavoro:

  1. devono essere disoccupati ai sensi dell’articolo 19 del D.lgs n. 150/2015, cioè soggetti privi di impiego che dichiarano, in forma telematica, al sistema informativo unitario delle politiche del lavoro l’immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa e alla partecipazione alle misure di politica attiva del lavoro concordate con il centro per l’impiego;
  2. se il lavoratore ha un’età compresa tra 16 e 24 anni, cioè 24 anni e 364 giorni, alla data di assunzione, per accedere al beneficio è sufficiente che risulti disoccupato;
    i lavoratori che hanno già compiuto 25 anni di età devono risultare privi di impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi al momento dell’assunzione/trasformazione incentivata;
  3. si considera privo di impiego regolarmente retribuito chi, nei 6 mesi precedenti l’assunzione agevolata, non ha prestato attività lavorativa riconducibile ad un rapporto di lavoro subordinato della durata di almeno 6 mesi oppure ha svolto attività di lavoro autonomo o parasubordinato percependo un reddito corrispondente a un’imposta lorda superiore alla misura delle detrazioni spettanti in base all’art. 13 del Testo unico delle imposte sui redditi (TUIR), di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917.

ASSUNZIONI INCENTIVABILI

Sono incentivabili le assunzioni che possiedono le seguenti caratteristiche:

  • cadono nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2020;
  • sono effettuate mediante contratto a tempo indeterminato, anche a scopo di somministrazione e nel caso di trasformazione di un rapporto a tempo determinato in tempo indeterminato, o di apprendistato professionalizzante;
  • gli assunti non hanno avuto un rapporto lavorativo con il medesimo datore di lavoro negli ultimi 6 mesi;
  • la sede di lavoro è ubicata in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Provincia Autonoma di Trento, Provincia Autonoma di Bolzano, Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise, Sardegna.

Il nuovo incentivo assunzioni è riconosciuto anche in caso di lavoro a tempo parziale e per i soci lavoratori delle cooperative, se sono assunti con contratto di lavoro subordinato. Restano esclusi i lavoratori domestici, occasionali o intermittenti.

IMPORTO DELL’AGEVOLAZIONE

L’incentivo IO Lavoro consiste in uno sgravio fiscale per le aziende che assumono giovani e disoccupati per il periodo di un anno (12 mesi), fino ad un importo massimo di 8.060 euro per ciascun lavoratore assunto.

Il bonus è pari alla contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro, con esclusione di premi e contributi dovuti all’INAIL, ed il massimale (importo massimo annuale) è proporzionalmente ridotto in caso di orario di lavoro part time. L’agevolazione deve essere fruita entro il 28 febbraio 2022, pena la decadenza.

SONO CUMULABILI CON ALTRI INCENTIVI?

Si! Il bonus assunzioni IO Lavoro è cumulabile con le seguenti agevolazioni:

  • Reddito di Cittadinanza;
  • bonus assunzioni Reddito di Cittadinanza per incentivare l’assunzione dei beneficiari del RdC;
  • altri benefici economici introdotti e attuati, a favore dei datori di lavoro che abbiano sede nel territorio regionale, dalle Regioni ‘meno sviluppate’ (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia), ‘più sviluppate’ (Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Provincia Autonoma di Trento, Provincia Autonoma di Bolzano, Toscana, Umbria, Marche e Lazio) o ‘in transizione’ (Abruzzo, Molise e Sardegna);
  • bonus lavoro giovani per l’assunzione stabile di giovani fino a 35 anni di età, fino ad un limite massimo annuale di 8.060 euro. Per estendere la cumulabilità con questo incentivo del nuovo bonus, inizialmente non prevista, l’Anpal ha pubblicato un apposito DECRETO DIRETTORIALE (Pdf 475Kb).

COME FARE DOMANDA

I datori di lavoro privati che hanno diritto agli incentivi assunzioni IO Lavoro devono presentare una domanda preliminare all’Inps, attraverso l’apposito modulo telematico disponibile sul portale web dell’ente, accessibile seguendo il percorso Accedi ai servizi > Altre tipologie di utente > Aziende, consulenti e professionisti > Servizi per le aziende e consulenti > Portale delle agevolazioni (ex DiResCo), secondo le modalità indicate dall’Inps tramite la circolare n. 124.

L’Anpal ha comunicato, attraverso un avviso pubblicato sul portale web dell’Agenzia, che la scadenza delle domande, già posticipata in precedenza al 31 gennaio 2021, è stata ulteriormente prorogata e che sarà possibile richiedere il beneficio fino all’esaurimento delle risorse economiche disponibili.

Una volta ricevute le istanze, l’Inps provvede ad effettuare le seguenti operazioni:

  • individua l’importo dell’incentivo dovuto in base alla durata del contratto e alla retribuzione prevista;
  • verifica i requisiti di ammissione al beneficio;
  • accerta la disponibilità economica a valere sulla dotazione finanziaria per l’erogazione del bonus;
  • in caso di esito positivo, comunica al datore di lavoro l’avvenuta prenotazione dell’agevolazione;
  • una volta autorizzato l’incentivo, eroga il beneficio tramite conguaglio sulle denunce contributive.

Si precisa che il bonus IO Lavoro è autorizzato secondo l’ordine cronologico di presentazione dell’istanza preliminare. Nel caso di assunzioni effettuate prima dell’attivazione del modello online per fare domanda l’incentivo è riconosciuto in base all’ordine cronologico di decorrenza dell’assunzione.

PRECISAZIONI INPS

L’Inps, nel messaggio n. 4191 del 10-11-2020, ha precisato che:

  1. per le richieste pervenute entro il 6 novembre 2020, e per quelle trasmesse nel periodo tra il 7 novembre 2020 e il 16 novembre 2020, è data priorità di elaborazione alle assunzioni e alle trasformazioni a tempo indeterminato effettuate tra il 1° gennaio 2020 e il giorno precedente il rilascio del modulo telematico (ossia il 26 ottobre 2020);
  2. le domande relative ad assunzioni effettuate tra il 27 ottobre e il 16 novembre 2020, saranno invece elaborate secondo l’ordine cronologico di presentazione dell’istanza;
  3. le istanze inviate a decorrere dal 17 novembre 2020 saranno elaborate in ordine cronologico, indipendentemente dalla data di assunzione/trasformazione.

ISTANZE NON ACCOLTE CON ESITO KO-Non accolta

Al fine di aggiornare le procedure per verificare il requisito riguardante lo stato di privo di impiego, l’Anpal ha temporaneamente sospeso tale verifica. Pertanto alcune istanze sono state contraddistinte da un esito provvisorio di KO-Non accolta. Queste domande possono essere inviate nuovamente. Ai soggetti interessati sarà inviata una comunicazione con le indicazioni per il nuovo inoltro.

RIFERIMENTI NORMATIVI E DOCUMENTI UTILI

Per tutti i dettagli relativi agli incentivi per le assunzioni di giovani e disoccupati IO Lavoro mettiamo a vostra disposizione i seguenti documenti:
DECRETO DIRETTORIALE ANPAL (Pdf 255Kb), che istituisce il bonus;
CIRCOLARE INPS 124 (Pdf 972Kb), contenente le indicazioni operative e le istruzioni contabili;
MESSAGGIO INPS 4191 (Pdf 87Kb), contenente tutti i chiarimenti su requisiti e domande.

ALTRI INCENTIVI E AGGIORNAMENTI

Pr conoscere altre agevolazioni per le aziende che assumono potete visitare questa pagina. Iscrivetevi alla nostra newsletter gratuita per restare aggiornati.

Subscribe
Notificami
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments