Incentivi automotive e aerospazio Torino 2022: a chi spettano e come richiederli

Tutti i dettagli sui contributi a fondo perduto e i finanziamenti agevolati per la Città di Torino nell’automotive e nel settore aerospaziale

settore, automotive, componenti

Al via il piano di rilancio con incentivi automotive e aerospazio per la città di Torino. Disponibili fino a 50 milioni di euro destinati all’area di crisi industriale del territorio.

Le imprese potranno richiedere al MISE, attraverso procedure più semplici e veloci, contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati per realizzare progetti di riconversione e riqualificazione in una zona che comprende 112 Comuni appartenenti al Sistema locale del lavoro di Torino.

In questa guida vi spieghiamo come funzionano gli incentivi automotive e aerospazio a Torino, a chi spettano e vi illustriamo come ed entro quando richiederli.

INCENTIVI AUTOMOTIVE E AEROSPAZIO A TORINO, COSA SONO

Gli incentivi per l’automotive e l’aerospazio disponibili per la città di Torino consistono in contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati per realizzare progetti di riconversione e riqualificazione in un territorio che comprende 112 Comuni appartenenti al Sistema locale del lavoro di Torino. Nello specifico, verranno promossi investimenti finalizzati a realizzare due hub di eccellenza per la ricerca, l’innovazione e il trasferimento tecnologico nei settori dell’automotive e dell’aerospazio.

L’obiettivo è sviluppare produzioni ad alto valore tecnologico e di interesse per il mercato, nonché favorire sinergie con il Centro di Competenza Manufacturing 4.0 e le principali aziende con sede nell’area torinese. Prevista, inoltre, l’attivazione di percorsi di formazione e riqualificazione professionale per potenziare tra i lavoratori le competenze necessarie ad accompagnare le trasformazioni dei processi produttivi.

Per questi interventi il MISE ha stanziato 50 milioni di euro sulla base dell’Accordo di programma per l’attuazione del “Progetto di riconversione e riqualificazione industriale dell’area di crisi industriale complessa del Sistema locale del lavoro di Torino” (PRRI). L’Accordo è stato sottoscritto il 7 dicembre 2021 tra Ministero dello sviluppo economico, Agenzia nazionale politiche attive lavoro – ANPAL, Regione Piemonte, Comune di Torino, Agenzia per la promozione all’Estero e l’internalizzazione delle imprese italiane – ICE e Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa S.p.a. – Invitalia. L’11 luglio 2022 invece è stata pubblicata la Circolare direttoriale n. 262365 per l’erogazione di tali aiuti. Vediamo cosa prevede.

A CHI SPETTANO

Gli incentivi automotive e aerospazio promuovono la realizzazione di una o più iniziative imprenditoriali finalizzate al rafforzamento del tessuto produttivo locale e all’attrazione di nuovi investimenti.  Per l’accesso ai benefici, le iniziative imprenditoriali devono essere realizzate nel territorio dei Comuni dell’area di crisi di Torino ricompresi in questo elenco. Coloro che vogliono investire nell’area industriale di Torino devono essere:

INTERVENTI INCENTIVABILI

Gli incentivi automotive e aerospazio a Torino finanziano specifici programmi imprenditoriali di rilancio. Le iniziative imprenditoriali devono:

  • prevedere la realizzazione di programmi di investimento produttivo o programmi di investimento per la tutela ambientale, eventualmente completati da progetti per l’innovazione  dell’organizzazione o innovazione di processo, progetti di ricerca o di sviluppo sperimentale e da progetti per la formazione del personale;

  • comportare il mantenimento o l’incremento degli addetti dell’unità produttiva oggetto del programma di investimento. Nel caso di domande presentate da reti di impresa, il mantenimento o l’incremento occupazionale dovrà essere garantito da ciascuna impresa partecipante alla rete.

Sono considerate prioritarie le attività economiche dettagliate nella griglia di valutazione che potete leggere in questa pagina.

A QUANTO AMMONTANO

Le iniziative imprenditoriali debbono prevedere programmi di investimento con spese ammissibili di importo non inferiore a un milione di euro. Nel caso di programma d’investimento presentato da reti di imprese, i singoli programmi d’investimento delle imprese partecipanti alla rete devono prevedere spese ammissibili complessive non inferiori a 400.000 euro.

COME FUNZIONANO GLI INCENTIVI AUTOMOTIVE E AEROSPAZIO TORINO

Gli incentivi automotive e aerospazio Torino sono concessi:

  • nella forma del contributo in conto impianti, dell’eventuale contributo diretto alla spesa;
  • come finanziamento agevolato, alle condizioni ed entro i limiti delle intensità massime di aiuto previste dal Regolamento (UE) n. 651/2014.

In particolare:

  • il finanziamento agevolato concedibile non può essere inferiore al 20% degli investimenti ammissibili;

  • il contributo in conto impianti e l’eventuale contributo diretto alla spesa sono determinati in relazione all’ammontare del finanziamento agevolato, nei limiti delle intensità massime di aiuto previste dal Regolamento GBER. In caso di programmi di investimento, le agevolazioni sono concesse nei limiti degli Aiuti di Stato;

  • la somma del finanziamento agevolato, del contributo in conto impianti, dell’eventuale contributo diretto alla spesa non può essere superiore al 75% degli investimenti e delle spese ammissibili relative alle spese di consulenza, a quelle degli eventuali progetti di innovazione di processo e di innovazione dell’organizzazione e per la formazione del personale e a quelli di ricerca e sviluppo sperimentale;

OBIETTIVI

Nel progetto di riconversione e riqualificazione industriale (PRRI) che potete consultare in questa pagina, sono previsti gli interventi di rispettiva competenza dei soggetti sottoscrittori dell’Accordo, con l’obiettivo di:

  • sostenere programmi di investimento produttivi del Sistema Locale del Lavoro di Torino con priorità ai settori automotive e aerospazio;
  • promuovere lo sviluppo delle attività di R&S e di trasferimento tecnologico attraverso la creazione di un Hub Automotive e di un Hub Aerospazio;
  • sostenere l’offerta formativa per lo sviluppo delle competenze necessarie ad accompagnare le trasformazioni dei processi produttivi e l’offerta di servizi formativi e di accompagnamento al lavoro rivolta a disoccupati e occupati.

LE RISORSE

L’ammontare complessivo delle risorse per la concessione degli incentivi automotive e aerospazio Torino 2022 è pari a 50 milioni di euro, a valere sulla Legge 181 del 1989. È bene ricordare che l’area industriale di Torino è stata riconosciuta come “area di crisi industriale complessa” con il Decreto ministeriale 16 aprile 2019 ed è da allora sottoposta al regime di aiuti previsti dalla Legge 181 del 1989.

SCADENZA DOMANDE

Le domande di agevolazione debbono essere presentate a partire dalle ore 12.00 del 25 luglio 2022 e sino alle ore 12.00 del 20 settembre 2022.

COME PRESENTARE DOMANDA PER GLI INCENTIVI AUTOMOTIVE E AEROSPAZIO TORINO

Le domande per accedere agli incentivi automotive e aerospazio a Torino debbono essere presentate a Invitalia, a pena di invalidità, secondo le modalità e i modelli indicati nell’apposita sezione dedicata alla Legge n. 181 del 1989 sul sito istituzionale da questa pagina. A oggi, lo sportello dedicato a Torino non è stato ancora attivato e non appena sarà disponibile, vi aggiorneremo.

ASSISTENZA ALLA DOMANDA

Per tutte le richieste di chiarimenti ed informazioni contattare esclusivamente la casella di posta elettronica: [email protected].

RIFERIMENTI NORMATIVI

Accordo di programma per l’attuazione del “Progetto di riconversione e riqualificazione industriale dell’area di crisi industriale complessa del Sistema locale del lavoro di Torino” (PRRI) (Pdf 1 Mb);

Circolare direttoriale n. 262365 (Pdf 910 Kb);

Progetto di riconversione e riqualificazione industriale (PRRI) (Pdf 5 Mb).

ALTRI AIUTI E AGGIORNAMENTI

Vi consigliamo il nostro approfondimento sui contributi a fondo perduto disponibili in Italia nel 2022 e il focus sui finanziamenti agevolati. Per scoprire altri bonus e agevolazioni disponibili per famiglie e lavoratori è possibile visitare la nostra pagina dedicata agli aiuti alle persone. Inoltre per conoscere tutte le agevolazioni a favore dei datori di lavoro è possibile visitare la nostra pagina dedicata agli aiuti alle imprese. Consigliamo inoltre di iscriversi gratis alla nostra newsletter, per ricevere tutti gli aggiornamenti, e al nostro canale Telegram, per avere le notizie in anteprima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.



Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti