IPASVI Palermo: concorso per responsabile amministrativo

segreteria, segretario

Nuova opportunità di lavoro a tempo indeterminato in Sicilia.

L’IPASVI (Infermieri Professionali, Assistenti Sanitari e Vigilatrici di Infanzia) di Palermo ha indetto un concorso pubblico per la copertura di un posto di lavoro nel ruolo di responsabile di segreteria – Cat. B, da inserire nell’area amministrativa.

Sarà possibile candidarsi al bando fino al giorno 28 Settembre 2017.

REQUISITI

Possono partecipare al bando IPASVI Palermo i candidati in possesso dei seguenti requisiti:
– cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
– godimento dei diritti civili e politici;
– età non inferiore a 18 anni;
– idoneità fisica all’impiego;
diploma di istruzione secondaria di secondo grado (scuola media superiore). I diplomi conseguiti all’estero saranno ritenuti utili purché riconosciuti, con apposito provvedimento, equipollenti ad uno dei diplomi italiani;
– conoscenza della lingua inglese;
– non essere stato escluso dall’elettorato politico attivo;
– non essere stato licenziato da un precedente pubblico impiego o destituito o dispensato dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, non essere stato dichiarato decaduto da un pubblico impiego.

SELEZIONE

In presenza di un numero di domande superiore a 50, le prove d’esame saranno precedute da una preselezione informatica, che consisterà in 50 quesiti a risposta multipla su argomenti relativi alle materie delle successive prove di esame.

Terminata l’eventuale preselezione, le procedure selettive si espleteranno attraverso la valutazione dei titoli e il superamento di due prove d’esame, una scritta ed una orale:

  • La prova scritta consiste nello svolgimento di un tema in materia di diritto amministrativo e del lavoro, con specifico riferimento alle disposizioni che regolano Collegi e Ordini professionali e ai diritti e doveri dei dipendenti degli stessi;
  • La prova orale consisterà in un colloquio avente ad oggetto la discussione della prova scritta e verterà sugli argomenti già oggetto della precedente prova nonché sull’accertamento della conoscenza della lingua inglese.

IPASVI

L’IPASVI (acronimo di Infermieri professionali, assistenti sanitari e vigilatrici di infanzia) è un ente pubblico non economico italiano che rappresenta gli infermieri a livello nazionale. La Federazione Nazionale dei Collegi IPASVI si occupa della tutela della professione infermieristica nell’interesse degli iscritti e degli utenti. Spetta al Ministero della Salute il controllo sulla Federazione. La sede principale è situata a Roma mentre a livello territoriale operano i collegi provinciali.

DOMANDA

Per l’ammissione al concorso gli interessati dovranno presentare domanda, redatta secondo il seguente MODELLO (Pdf 114 Kb), indirizzandola al Collegio I.P.A.S.V.I. – via Manin, 7 – 90139 – Palermo, entro il 28 Settembre 2017 secondo una delle seguenti modalità:
– consegnata a mano all’ufficio del Collegio;
– inviata per posta a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento.

Alla domanda sarà necessario allegare la seguente documentazione:

  • fotocopia di un documento di identità in corso di validità;
  • un curriculum formativo professionale, redatto in carta semplice utilizzando il formato europeo, datato e sottoscritto;
  • ricevuta del versamento della tassa di partecipazione al concorso pubblico dell’importo di € 15;
  • eventuali titoli che danno diritto alle preferenze di legge.

Ogni altra informazione è disponibile nel bando pubblico che rendiamo disponibile di seguito, pubblicato per estratto sulla GU n.65 del 29-08-2017.

BANDO

Tutti gli interessati al concorso IPASVI Palermo sono invitati a leggere con attenzione il BANDO a pagina 52 (Pdf 2.047 Kb) della Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana.

Le successive comunicazioni inerenti le prove d’esame oppure le graduatorie saranno rese note attraverso il sito dell’ente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.



Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti