Ispettorato Nazionale Sicurezza Nucleare: concorso per 23 tecnologi

lavoro, chimico, laboratorio

L’Ispettorato Nazionale per la Sicurezza Nucleare e la Radioprotezione (ISIN), con sede a Roma (Lazio), ha indetto un concorso per tecnologi con diverse specializzazioni.

Si prevede, infatti, la copertura di 23 posti di lavoro a tempo indeterminato.

La domanda di ammissione deve essere presentata entro il 28 Febbraio 2022. Ecco il bando da scaricare e tutti i dettagli utili per candidarsi.

REQUISITI

Per partecipare al concorso per tecnologi indetto dall’Ispettorato Nazionale per la Sicurezza Nucleare è richiesto il possesso dei requisiti di seguito riassunti:

  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o altre categorie previste dal bando;
  • godimento dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza o di provenienza;
  • età non inferiore agli anni 18;
  • adeguata conoscenza della lingua italiana, per i cittadini stranieri;
  • idoneità fisica al servizio continuativo ed incondizionato all’impiego;
  • diploma di laurea (vecchio ordinamento), laurea specialistica o laurea magistrale o titolo equipollente;
  • dottorato di ricerca attinente alla posizione e/o almeno tre anni di esperienza lavorativa documentabile post-lauream, maturata, in relazione al titolo di studio richiesto e coerente con la declaratoria concorsuale di cui al citato allegato A, e/o aver svolto per un triennio attività attinente ad una o più delle linee di attività dell’Area tematica di lavoro per la quale si presenta la candidatura presso un Ente Pubblico di Ricerca (di cui all’art. 5 capi IV e V del CCNQ 2016-2018, Comparto dell’Istruzione e della Ricerca) e/o Università pubbliche o private, e/o qualificati Enti e Istituti di ricerca pubblici e privati, nazionali ed esteri.

Per conoscere nel dettaglio le aree tematiche e i profili oggetto del concorso rimandiamo all’Allegato A, parte integrante del bando disponibile a fine articolo.

SELEZIONE

In relazione al numero di domande pervenuto l’ISIN si riserva la facoltà di predisporre una prova preselettiva.

Oltre alla valutazione dei titoli i candidati saranno sottoposti a due prove d’esame: una prova scritta teorico-pratica e un colloquio orale, vertenti sulle materie specificate nell’allegato ‘A’ del bando.

ISPETTORATO NAZIONALE PER LA SICUREZZA NUCLEARE E LA RADIOPROTEZIONE

L’Ispettorato Nazionale per la Sicurezza Nucleare e la Radioprotezione (ISIN) è l’autorità di regolamentazione competente in materia di sicurezza nucleare e di radioprotezione. Assorbe tutte le funzioni già attribuite dalla legislazione nazionale al CNEN, all’ENEA DISP, all’ANPA, all’APAT e, infine, al Dipartimento nucleare, rischio tecnologico e industriale, al Centro Nazionale per la sicurezza nucleare e la radioprotezione e all’Area Fisica del Centro Nazionale per la rete nazionale dei laboratori per le attività in materia di radioattività dell’ISPRA.

DOMANDA DI AMMISSIONE

La domanda di partecipazione al concorso per tecnologi indetto dall’Ispettorato Nazionale per la Sicurezza Nucleare e la Radioprotezione deve essere presentata tramite procedura telematica, disponibile a questa pagina, entro il 28 Febbraio 2022.

Alla domanda è necessario allegare la seguente documentazione:

  • un elenco datato e sottoscritto dei titoli, accademici e professionali, ritenuti più significativi. I cittadini di Stati non appartenenti all’UE possono utilizzare le dichiarazioni sostitutive di cui agli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000 e s.m.i. nei limiti e alle condizioni previste dall’art. 3 del medesimo Decreto. Nelle dichiarazioni sostitutive il candidato deve specificare ogni elemento indispensabile alla valutazione del titolo dichiarato, pena la non valutazione del titolo stesso;
  • un elenco datato e sottoscritto delle eventuali pubblicazioni per un numero massimo di 5 per tipologia selezionate dal candidato e ritenute da lui più attinenti alla posizione, in cui deve essere altresì specificato se la pubblicazione è effettuata in riviste o atti di congressi;
  • copia dell’eventuale permesso di soggiorno o attestazione dello status di rifugiato o di protezione sussidiaria per i cittadini extracomunitari;
  • ricevuta del versamento della tassa di concorso di € 10,00.

BANDO

Per conoscere tutti i dettagli relativi ai profili messi a concorso, alle diverse specializzazioni e alle procedure selettive, gli interessati sono invitati a leggere il BANDO (Pdf 783 Kb) con i relativi allegati pubblicato per estratto sulla Gazzetta Ufficiale n. 8 del 28-01-2022.

SUCCESSIVE COMUNICAZIONI

Le successive comunicazioni relative al diario delle prove d’esame e le graduatorie saranno pubblicate sul sito dell’Ente alla sezione ‘Amministrazione Trasparente > Bandi di concorso’.

ALTRI CONCORSI E AGGIORNAMENTI

Se desiderate scoprire anche gli altri concorsi pubblici per laureati attivi in Italia, visitate la nostra pagina dedicata. Infine, potete iscrivervi alla newsletter gratuita per ricevere tutti gli aggiornamenti e anche al nostro canale Telegram per leggere le notizie in anteprima.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti