Kentucky Fried Chicken: 3Mila assunzioni in Italia, nuove aperture

Kentucky Fried Chicken fast food

Kentucky Fried Chicken effettuerà migliaia di nuove assunzioni nella ristorazione in Italia entro il 2020.

La nota catena americana di fast food sta portando avanti, dal 2015, un programma di espansione nel nostro Paese che prevede nuove aperture sul territorio nazionale e la creazione di circa 3Mila posti di lavoro.

Una parte degli inserimenti è già stata effettuata grazie all’apertura di nuovi locali nell’ultimo biennio, ma il piano di crescita prosegue e, nel 2018, porterà 20 nuovi ristoranti e fino a 500 assunzioni Kentucky Fried Chicken. Ecco cosa sapere.

KENTUCKY FRIED CHICKEN ASSUNZIONI 2015 2020

Un paio di anni fa, infatti, il Gruppo ha lanciato un piano di investimenti in Italia che puntava a raggiungere 100 nuove aperture in 5 anni e, dunque, entro il 2020. Si tratta di una iniziativa con notevoli risvolti occupazionali, dato che comprende anche un programma assunzionale che punta all’inserimento, in totale, di circa 3Mila nuove risorse. 

Il noto brand statunitense della ristorazione veloce sta portando avanti questo progetto di crescita e aprirà 20 nuovi ristoranti entro quest’anno, che creeranno centinaia di posti di lavoro Kentucky Fried Chicken.  La notizia è stata diffusa da vari organi di informazione, attraverso recenti articoli che riportano quanto dichiarato da Corrado Cagnola, AD di KFC Italia, in merito al piano di sviluppo del brand per quest’anno.

Il Gruppo intende raddoppiare il numero di locali presenti sul territorio nazionale, inaugurando una ventina di nuovi fast food in franchising  entro i prossimi mesi. Questi punti vendita andranno ad aggiungersi ai 20 già operativi nel nostro Paese e creeranno occupazione. Considerando che ciascun ristorante KFC richiede, in media, un’organico composto dalle 20 alle 30 di unità di personale, e che saranno 20 i fast food di nuova apertura, è chiaro che sono tra 400 e 500 le opportunità di impiego in arrivo.

PROFILI RICHIESTI

Quali saranno le figure ricercate? E’ facile immaginare che le opportunità di lavoro Kentucky Fried Chicken saranno rivolte ai profili tipicamente impiegati nei fast food della catena, quindi responsabili, camerieri, cassieri, operatori della ristorazione e simili. Con ogni probabilità non mancheranno le assunzioni per i giovani, anche senza esperienza, e per studenti interessati ad arrotondare le proprie entrate, come del resto, avviene già in altri Paesi in cui sono presenti i fast food KFC.

Non va sottovalutato, inoltre, che lavorare in Kentucky Fried Chicken può offrire anche concrete opportunità di carriera. Parte del top management del Gruppo, ad esempio, proviene dalle cucine dei ristoranti KFC, così come molti responsabili dei fast food, che hanno proseguito un percorso di crescita professionale in azienda dopo la laurea.

IL GRUPPO

KFC – Kentucky Fried Chicken è una catena statunitense di fast food, fondata, negli anni ’30, Harland Sanders, nominato, qualche anno dopo, Colonnello del Kentucky, che ha raggiunto il successo grazie ad una particolare e segretissima ricetta per preparare il pollo fritto. Nel 1952, Harland, che ha intuito le potenzialità del franchising, fonda la catena KFC e, qualche anno più tardi, inventa il Bucket, il secchiello di carta per servire il pollo da portare via, rimasto una delle caratteristiche del brand. Oggi Kentucky Fried Chicken è presente in 125 Paesi del mondo, dove conta 20mila ristoranti ed impiega 750mila collaboratori.

CANDIDATURE

Gli interessati alle future assunzioni Kentucky Fried Chicken e alle opportunità di lavoro nei nuovi ristoranti in Italia possono candidarsi visitando la pagina dedicata alle carriere (Lavora con noi) del Gruppo, sulla quale saranno pubblicate le posizioni aperte, e registrandosi attraverso l’apposito form online.

Al momento sono già aperte le selezioni in vista di nuove aperture. Per ulteriori informazioni sulle ricerche in corso mettiamo a vostra disposizione questa breve guida su come lavorare in Kentucky Fried Chicken

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments