Lavorare troppo causa depressione

Lavorare troppo uccide l’umore e raddoppia il rischio di cadere in depressione. Troppe ore in ufficio, tra e-mail, computer e riunioni mettono in grave pericolo la nostra salute.

L’allarme arriva da una ricerca condotta dalla studiosa Marianna Virtanen del Finnish Institute of Occupational Health e dell’University College di Londra.

Il suo studio evidenzia chiaramente la correlazione tra il troppo lavoro e la depressione. Ad esempio chi lavora 11 ore al giorno corre un rischio doppio di ammalarsi di depressione rispetto a chi si limita a lavorare per le classiche 7 – 8 ore. Queste conclusioni sono emerse dopo aver studiato attentamente un campione di circa 2000 dipendenti pubblici britannici di mezza età. E’ stata registrata una forte associazione tra il lavoro straordinario e il disturbo depressivo.

Tutti i soggetti coinvolti erano sani all’inizio dell’indagine, non presentavano nessun disturbo di salute legato all’umore, quindi la correlazione tra maggior lavoro e depressione è stata lampante. Questa ricerca, pubblicata sulla rivista PLoS ONE, si è dimostrata molto più affidabile di quelle realizzate in precedenza perchè i dati sono stati facilmente comparati grazie alla standardizzazione della durata del super – lavoro. Non bisogna quindi lavorare troppo se si vuole salvaguardare la propria salute! Essere di cattivo umore rovina anche i rapporti con gli altri.

Sarebbe bello a questo punto, aggiungiamo noi, se la stessa ricercatrive valutasse la correlazione tra mancanza di lavoro e depressione.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments