Lavoro per hacker: ecco come lavorare per i servizi segreti italiani

hacker

Avete sempre sognato di lavorare per i servizi segreti italiani? Da oggi è possibile grazie al nuovo portale dei servizi segreti italiani che offrirà lavoro per hacker.

Il responsabile del sito, Paolo Scotto di Castelbianco, ha recentemente reso note le intenzioni dell’ente di aprire le proprie ricerche di personale specializzato al web in vista di future assunzioni di hacker, notizia ufficiale diffusa oggi dal quotidiano La Stampa e che sta già facendo il giro del web!

Il sito dei servizi segreti italiani è attivo dal 18 giugno 2013 con una sezione “lavora con noi“, dove gli hacker o aspiranti hacker possono candidarsi come specialisti dell’energia, dell’informatica così come della finanza e dell’economia, secondo veri e propri criteri meritocratici, lontani dalla concezione tutta italiana del poter trovare lavoro solo grazie a “conoscenze” o legami familiari.

Già nel 2009 era stato attuato un esperimento simile che aveva chiamato a raccolta 18 mila aspiranti agenti segreti, che dopo tre anni di colloqui e scremature avevano portato all’assunzione di soli 30 individui. Secondo fonti autrevoli, le assunzioni fatte sul mercato ammontano al 50% e sono stati valutati non idonei i profili di candidati meritevoli, ma legati a settori giudicati “tradizionali” e poco funzionali alle mansioni richieste. Noto anche il caso in Gran Bretagna dove l’Intelligence britannica Gchp aveva organizzato un vero e proprio concorso per hacker.

Nel sito inoltre, oltre alla sezione dedicata al lavoro per hacker che desiderano fare parte dei servizi segreti italiani, è attiva un’area per le imprese che vogliono partecipare ad appalti per i quali è richiesto il Nos, nulla osta sulla segretezza. Un’altra pagina, invece è dedicata alla storia dei servizi italiani, che ne ripercorrono le gesta dalle origini ai giorni nostri, mentre un’altra ancora è orientata alla formazione degli hacker aspiranti agenti segreti, che tanto ci ricordano 007. Presente anche un’area denominata “Cosa facciamo”, nella quale è possibile consultare un elenco completo dei compiti stabiliti dalla legge per i servizi segreti.

I servizi segreti italiani si aprono in questo modo al mondo giovane di università e aziende moderne, proponendosi in maniera accessibile a quanti abbiano voglia di intraprendere una carriera nel mondo dei servizi segreti, facendo un passo avanti verso il web, fruibile attraverso tablet e smartphone.

Sul nuovo sito dei servizi segreti italiani è presente un disclaimer molto chiaro: “A questa casella di posta elettronica non possono essere inviate comunicazioni riguardanti denunce, esposti o segnalazioni per attivazioni di carattere operativo” per scoraggiare quanti abbiano voglia di cominciare ad inoltrare denunce e strane segnalazioni attraverso l’indirizzo email della sezione lavora con noi messo a disposizione degli hacker che sognano di fare carriera o lavorare per i servizi segreti italiani.

Siete hacker smanettoni e sognate di lavorare per i servizi segreti italiani? Visitate il sito web www.sicurezzanazionale.gov.it del Sistema di informazione per la Sicurezza della Repubblica, creato per la protezione degli interessi politici, militari, economici, scientifici ed industriali dell’Italia,  e non perdete l’occasione di candidarvi per questo nuovo e affascinante lavoro.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments