Lo stress sul lavoro dipende dalla personalità

Dite spesso che il lavoro vi stressa? Vi lamentate perché pensate che la causa del vostro stress sia il lavoro? In realtà tutto dipende dalla vostra personalità.
È questo il dato emerso da uno studio realizzato da ricercatori dell’Università di Helsinki e apparso sulla rivista Journal of Occupational and Environmental Medicine.

I lavoratori che si stressano di più, spiegano i ricercatori finlandesi, sono quelli maggiormente competitivi, che nella vita privata sono insofferenti e aggressivi, che amano avere sempre il controllo della situazione, mangiano in modo irregolare e fanno poca attività fisica. Questi soggetti hanno una personalità definita di tipo A. Invece, gli individui meno competitivi, capaci di adeguarsi alle diverse situazioni e dotati di interessi che vanno al di fuori dell’ambito lavorativo, sul lavoro si stressano meno. Questi soggetti hanno una personalità di tipo B.

Tuttavia, non tutto sembra essere perduto e anche gli individui appartenenti alla categoria di tipo A, i quali possono andare incontro a una sostanziale riduzione dello stress. In che modo? Con una promozione, sostengono i ricercatori dell’Università di Helsinki. Una forte leadership mantiene, infatti, in questi soggetti un forte impegno lavorativo, ma associato a una buona gratificazione personale ed economica. Ciò permette loro, inoltre, di mantenere un buon controllo della situazione come desiderano. Soltanto in questo modo, concludono i ricercatori, i soggetti con personalità di tipo A possono godere di un miglior stato di benessere sul luogo di lavoro, altrimenti vissuto come una sorta di incubo.




© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.


Voglio le notifiche di nuovi commenti!
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti