Mancano docenti e ATA: scuole senza personale

banco scuola

In molte scuole mancano docenti e ATA. Sono diversi gli istituti scolastici che soffrono una carenza di personale docente, amministrativo, tecnico e ausiliario, nonostante l’avvio del nuovo anno scolastico. Dunque qui sono disponibili numerose opportunità di impiego per insegnanti e personale non docente.

Ecco i motivi che hanno portato le scuole ad essere senza personale docente e ATA.

PERCHE’ MANCANO DOCENTI E ATA NELLE SCUOLE?

L’avvio del nuovo anno scolastico, seppure organizzato con i migliori auspici, ha causato diversi problemi per l’organizzazione e lo svolgimento delle attività scolastiche a causa delle carenze di organico in diverse scuole su tutto il territorio nazionale.

Sia le immissioni in ruolo di docenti che le immissioni in ruolo ATA programmate per il 2020-2021 non sono sufficienti a coprire tutte le cattedre e i posti di lavoro vacanti nella scuola. Le difficoltà a reperire personale, determinate in buona parte dai numerosi pensionamenti di docenti, educatori, amministrativi, tecnici e ausiliari, sono accresciute dall’incremento delle classi, conseguente alle disposizioni introdotte in risposta all’emergenza epidemiologica da covid-19 tuttora in atto, e dalla difficoltà di reclutare supplenti. Senza considerare il personale che non ha potuto prendere servizio o ha dovuto interromperlo per positività al coronavirus o per via di provvedimenti di quarantena.

Da una parte, infatti, le nuove graduatorie d’istituto e provinciali (GPS) per insegnanti, finalizzate all’assegnazione degli incarichi di supplenza docenti, non sono sufficienti a coprire tutto il personale mancante. Così come non bastano le graduatorie per le supplenze ATA. Dall’altra, nemmeno i c.d. organici covid, ossia il personale per il quale sono state autorizzate in ogni scuola assunzioni straordinarie per covid, cioè per gestire l’emergenza coronavirus, e l’inserimento di 1000 assistenti tecnici nelle scuole d’infanzia, primarie e secondarie di primo grado previsto dalle nuove misure per scuola, docenti e ATA introdotte dal decreto Rilancio, riescono a soddisfare le necessità di organico. Inoltre, i concorsi scuola 2020, che dovrebbero portare numerose assunzioni nella scuola, sono ancora in atto, quindi in corso di svolgimento.

Dunque diverse scuole in tutta Italia cercano personale da assumere. Va da sé che presso questi istituti scolastici aumentano le opportunità per lavorare nel personale docente e in quello amministrativo, tecnico e ausiliario.

COME CANDIDARSI

Le scuole a corto di personale, per le quali sono esaurite le graduatorie GPS e d’istituto, sono quelle che offrono maggiori possibilità di ottenere incarichi di lavoro mediante la c.d. messa a disposizione – MAD, ossia inviando un’autocandidatura direttamente ai Dirigenti degli istituti scolastici. Dunque, gli interessati ad effettuare supplenze possono presentare l’istanza di messa a disposizione docenti o di messa a disposizione ATA.

ALTRE INFORMAZIONI E AGGIORNAMENTI

Per conoscere tutte le novità sulle assunzioni nella scuola, e sui concorsi per docenti e ATA, potete visitare questa pagina. Iscrivetevi alla nostra newsletter gratuita per restare aggiornati.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments