Milano: 33 assunzioni per referendum

elezioni, voto, referendum

A Milano assunzioni in arrivo per il referendum costituzionale 2020.

L’amministrazione comunale milanese intende assumere personale da impiegare in ambito elettorale in vista del voto referendario del 20 e 21 settembre per il taglio dei parlamentari. Sono 33 i posti di lavoro da coprire.

Ecco tutte le informazioni e cosa sapere sulle assunzioni a Milano per il referendum.

MILANO ASSUNZIONI REFERENDUM 2020

A dare la notizia è il quotidiano Il Giorno, attraverso un recente articolo dedicato alle opportunità di lavoro a Milano legate al prossimo referendum costituzionale. Il 20 e 21 settembre, infatti, i cittadini milanesi, così come tutti gli italiani, sono chiamati a recarsi alle urne per votare sulla riduzione o meno del numero dei parlamentari. Per assicurare l’efficiente funzionamento della macchina elettorale il Comune milanese ha in programma l’assunzione di 33 risorse a tempo determinato.

I nuovi inserimenti sono stati già autorizzati tramite un’apposita determina. A quanto sembra, oltre al reclutamento dei nuovi addetti, è prevista la possibilità di far effettuare straordinari ai dipendenti a tempo indeterminato dell’ente durante le votazioni. Non è da escludere che le opportunità di lavoro per il referendum siano legate anche alla necessità di assicurare il rispetto delle disposizioni anti contagio da covid-19 e delle norme per il distanziamento all’interno degli uffici comunali e nei seggi elettorali.

FIGURE RICHIESTE

Gli addetti al referendum svolgeranno mansioni di supporto per gestire le richieste relative agli spazi da assegnare per la propaganda elettorale. Saranno incaricati di rivedere le liste elettorali, provvedendo, ad esempio, a cancellare, iscrivere o modificare i nominativi, e dell’invio delle cartoline per il voto ai cittadini italiani che risiedono all’estero.

I nuovi assunti dovranno occuparsi anche di informare gli elettori sulla collocazione dei seggi, e della stampa e consegna delle nuove tessere elettorali. Inoltre si occuperanno di supportare i presidenti di seggio attraverso un apposito call center elettorale e di altre attività.

CANDIDATURE

Al momento non sono ancora note le modalità di candidatura ma è probabile che il Comune di Milano pubblichi a breve un avviso per l’apertura delle selezioni per le assunzioni di addetti al referendum a Milano, pertanto vi suggeriamo di monitorare il portale web dell’ente.

Noi vi terremo aggiornati. Continuate a seguirci, iscrivendovi alla nostra newsletter gratuita, per restare informati sulle opportunità di lavoro a Milano per il referendum 2020.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments