Ministero Transizione Ecologica: rettifica Bando concorso per 251 assunzioni e date prova scritta

Ministero transizione ecologica: rettifica al bando per l’assunzione di 251 funzionari e date prova scritta. Ecco quando e come si svolgeranno le prove d’esame del concorso rettificato

covid, concorsi, lavoro, computer

Sono state pubblicate le date degli esami relativi al bando rettificato per l’assunzione di 251 unità al Ministero della transizione ecologica.

Il concorso al Ministero era stato indetto nel 2019 ed era stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 63 del 9 agosto 2019. Le domande dovevano essere presentate entro il 23 settembre 2019 ed avevano partecipato ben 26.811 candidati. Con la graduatoria del 17 gennaio 2020 erano stati anche resi noti i nomi dei candidati che avevano superato la prova preselettiva.

Poi è subentrata la pandemia e il concorso ha subìto un drastico rallentamento e si è resa necessaria una rettifica al bando. Le modifiche presenti nella rettifica pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.48 del 18 giugno 2021 interessano la modalità di svolgimento delle prove selettive che seguiranno le nuove regole dei concorsi pubblici, necessarie a contenere il contagio da Covid 19.

Il calendario delle prove scritte è uscito. Vediamo nel dettaglio quali sono le modifiche apportate con la rettifica del Ministero della transizione ecologica e quando si svolgerà la prova scritta.

MINISTERO TRANSIZIONE ECOLOGICA, RETTIFICA DEL BANDO: I MOTIVI

La rettifica Ripam al bando 2019 per 251 funzionari a tempo indeterminato al Ministero della transizione ecologica è arrivata in quanto, a causa dell’emergenza da Covid-19 è divenuto necessario prevedere le modalità telematiche per espletare i concorsi pubblici. Non solo, con l’introduzione nel 2021 del nuovo protocollo per le prove d’esame e le nuove regole per i concorsi pubblici si è reso indispensabile un adeguamento della procedura concorsuale.

Il Ministero ha sottolineato la necessità di garantire una maggiore velocità della procedura concorsuale per assumere personale di III area, posizione economica F1, nella sede unica di Roma, pur rispettando però i criteri per la salute pubblica, vista l’attuale situazione epidemiologica.

Infatti, con la nota Prot. 4549 del 19 aprile 2001, il Ministero della transizione ecologica aveva rappresentato a Ripam l’esigenza di modificare il bando di concorso 2019 prevedendo delle sedi decentrate per espletare la prova scritta e di inserire, il ricorso alla strumentazione informatica. Quindi, con la rettifica è stata risolta la questione e sono state modificate le norme sulle prove, in un bando per il quale era stata già effettuata la prova preselettiva ed erano già state pubblicate le graduatorie.

MINISTERO TRANSIZIONE ECOLOGICA, RETTIFICA: COSA PREVEDEVA IL BANDO 2019

Il bando pubblicato dall’allora Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare prevede l’assunzione di 251 unità di personale come funzionari. Tali unità saranno impiegate nella sede unica di Roma a tempo indeterminato, nell’organico del Ministero. Le selezioni erano rivolte ai giovani laureati e a gestire le operazioni di selezione è la commissione Ripam.

LE FIGURE RICERCATE DAL MINISTERO DELLA TRANSIZIONE ECOLOGICA

I funzionari ricercati dovevano avere dei requisiti generali e specifici titoli di studio come previsto negli articoli 1 e 2 del bando 2019. Le 251 unità nello specifico dovranno essere:

  • 55 Funzionari (Cod. ING/MATTM), con competenze nel settore dell’ingegneria per l’ambiente e il territorio, energetica e nucleare, gestionale, civile. Per questo profilo sono pervenute 6.242 domande.

  • 60 Funzionari (Cod. NAT/MATTM) con competenze nel settore delle scienze naturali, scienze ambientali, agrarie e forestali. Per questo profilo sono pervenute 5.069 domande.

  • 35 Funzionari (Cod. ECO/MATTM) con competenze nel settore dell’economia e fiscalità ambientale. Per questo profilo sono pervenute 3.000 domande.

  • 25 Funzionari (Cod. ARC/MATTM) con competenze nel settore della pianificazione territoriale, urbanistica ed ambientale, e nell’architettura del paesaggio. Per questo profilo sono pervenute 6.729 domande.

  • 22 Funzionari (Cod. BIO/MATTM) con competenze nel settore delle scienze biologiche e biologia marina. Per questo profilo sono pervenute 3.938 domande.

  • 11 Funzionari (Cod. CHI/MATTM) con competenze nel settore delle scienze chimiche. Per questo profilo sono pervenute 808 domande.

  • 30 Funzionari (Cod. GEO/MATTM) con competenze nel settore delle scienze geologiche e geofisiche. Per questo profilo sono pervenute 2.268 domande.

  • 13 (Cod. INF/MATTM) Funzionari con competenze nel settore delle scienze statistiche, l’informatica, la società dell’informazione. Per questo profilo sono pervenute 601 domande.

COSA CAMBIA CON LA RETTIFICA AL BANDO DEL MINISTERO DELLA TRANSIZIONE ECOLOGICA

Così come previsto nell’ambito del Decreto Legge 19 maggio 2020, poi convertito nella Legge 17 luglio 2020, n. 77, si è deciso di rettificare il bando sulla modalità di svolgimento delle prove. In particolare infatti, sono stati modificati gli articoli 3, 6, 7, 8 del bando di concorso originario.

RETTIFICA SULLA PROVA SCRITTA

La prima modifica sostanziale relativa al bando per il reclutamento di 251 funzionari presso il Ministero della transizione ecologica, riguarda la sede di prova. Infatti, secondo il bando originario si sarebbe dovuta svolgere in un’unica sede. Con la modifica apportata attraverso la gestione Ripam, adesso invece la prova selettiva scritta si svolgerà presso delle sedi decentrate con strumentazione informatica e piattaforme digitali. Inoltre, è stato anche modificato l’articolo 6 comma 14 del bando originario: le misure per garantire la salute pubblica saranno pubblicate 15 giorni prima dello svolgimento della prova scritta sul sito Riqualificazione Formez e sul sistema Step One 2019.

COME SI SVOLGERÀ LA PROVA SCRITTA CON LA RETTIFICA AL BANDO

A cambiare con la rettifica sono le modalità di svolgimento della prova. 

I candidati avranno a disposizione una postazione informatica per svolgere la prova. Una volta concluso il tempo, il sistema interromperà la procedura e acquisirà le risposte fornite dal candidato fino a quel momento. Prima dell’acquisizione, il candidato potrà correggere le risposte date. La correzione della prova avverrà in modo tale che sia protetto l’anonimato del candidato con gli strumenti digitali. Alla fine delle operazioni di correzione sarà stilato un elenco con il punteggio conseguito e sul sistema Step One 2019 sarà reso disponibile.

Qualora il candidato non sia presente nel momento in cui deve svolgere la prova alla data e all’ora stabilita, per qualunque causa, oppure nel caso violasse le misure della tutela della salute pubblica, sarà escluso dal concorso.

IL PUNTEGGIO ATTRIBUITO ALLA PROVA SCRITTA

Secondo le nuove disposizioni Ripam, a ciascuna a risposta saranno attribuiti:

  • + 0,50 punti per la risposta esatta;
  • 0 punti in caso che non vi sia una risposta o qualora fossero segnate più opzioni;
  • – 0,15 punti per la risposta errata.

Ripam ha anche soppresso il comma 10 dell’articolo 7 del bando che prevedeva la correzione della prova scritta in forma anonima. Una volta che i risultati saranno pronti l’elenco dei candidati ammessi alla prova orale di ciascun profilo professionale saranno pubblicati in ordine alfabetico sul sito Formez e sul sito del Ministero.

RETTIFICA SULLA PROVA ORALE

La rettifica al bando per le assunzioni al Ministero della transizione ecologica riguarda anche la prova orale. Secondo il bando originario, tale prova, si sarebbe svolta in presenza nelle sedi ministeriali, adesso invece dovrà essere svolta in videoconferenza, specie in caso di un peggioramento relativo al contagio da Covid-19. Ripam, quindi, ha anche modificato altri articoli del bando originario inserendo le modalità telematiche e videoconferenza come strumentazioni accettabili per garantire l’espletamento delle prove in piena sicurezza.

Nello specifico, saranno applicate delle tecniche informatiche – poi chiarite con documenti successivi dal Ministero e dalla commissione interministeriale Ripam – per assicurare l’identificazione dei partecipanti, nonché la tracciabilità e la sicurezza delle comunicazioni, sempre rispettando la normativa sulla protezione dei dati personali.

Sul sito Formez e su Step One 2019 saranno anche pubblicate in dettaglio tutte le indicazioni  per svolgere la prova. In caso di assenza o di mancato rispetto delle norme per la tutela della salute pubblica ci sarà come pena l’esclusione dal concorso. In ogni caso, la prova orale dovrà rispettare i termini del protocollo che indica tutte le novità sui concorsi pubblici e sulle prove.

QUANDO SI SVOLGERÀ LA PROVA SCRITTA DEL CONCORSO MINISTERO DELLA TRANSIZIONE ECOLOGICA

Le prove scritte si svolgeranno nei giorni 9,10, 13 e 14 Settembre 2021 presso le sedi di seguito specificate.

IL 9 E 10 SETTEMBRE 2021

  • in Lazio: Nuova Fiera di Roma, Via Portuense, 1645 – Roma (ingresso Nord, Pad.5), per i candidati residenti nelle Regioni: Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia;
  • in Lombardia: Unahotels Expo Fiera Milano – Via G.Keplero n.12 Pero (MI), sala Europa, per i candidati residenti nelle Regioni: Abruzzo, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia-Giulia, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Stato Estero, Toscana, Trentino Alto Adige, Umbria e Veneto.

IL 13 E 14 SETTEMBRE 2021

  • in Lazio: Nuova Fiera di Roma, Via Eiffel – Roma (ingresso Est, Pad.5), per i candidati residenti nelle Regioni: Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia;
  • in Lombardia: Unahotels Expo Fiera Milano – Via G.Keplero n.12 Pero (MI) – sala Europa, per i candidati residenti nelle Regioni: Abruzzo, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia-Giulia, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Stato Estero, Toscana, Trentino Alto Adige, Umbria e Veneto.

I candidati sono invitati a prendere visione dell’elenco degli ammessi per ogni codice di concorso e delle rispettive sedi, dell’Avviso di convocazione contenente le istruzioni e le misure di sicurezza ivi riportate, nonché del Protocollo concorsi DFP, sul sito del Ministero, su quello Formez e su Step One 2019.

CONCORSO MINISTERO TRANSIZIONE ECOLOGICA: COMMISSIONE D’ESAME

Con la delibera 47 del 13 ottobre 2020 e la delibera 49 del 27 ottobre 2020 della commissione Ripam è stata già nominata già la commissione d’esame per ciascun profilo messo a bando di gara. La commissione risulta confermata fino a nuove eventuali comunicazioni.

RIFERIMENTI NORMATIVI

Rettifica Bando – Gazzetta Ufficiale n.48 del 18 giugno 2021 (Pdf 86 Kb)
Legge 17 luglio 2020, n. 77 (Pdf 377 Kb)
Bando per l’assunzione di 251 unità al Ministero della transizione ecologica (Pdf 99 Kb) – Pubblicato su GU – IV Serie Speciale Concorsi ed Esami – n.63 del 09-08-2019.
Decreto Legge 1 aprile 2021, n. 44 (Pdf 103 Kb)
Delibera Ripam, n. 47 del 13 ottobre 2020 (Pdf 373 Kb)
Delibera Ripam, n. 49 del 27 ottobre 2020 (Pdf 204 Kb)

DOVE VEDERE I CONCORSI ATTUALMENTE APERTI

Puoi consultare tutti i concorsi pubblici attualmente aperti nella nostra specifica sezione. Per ulteriori aggiornamenti, continua a seguirci e iscriviti alla nostra newsletter gratuita.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments