Monza: concorso per Educatori professionali

aiuto, sociale

Nuove assunzioni in Lombardia nel comparto scolastico destinate ad educatori professionali

Il Comune di Monza ha pubblicato un concorso per titoli ed esami per la formazione di due graduatorie, una principale per l’affidamento di incarichi a termine nel profilo professionale di Educatore / Educatrice Professionale – Cat. C e una graduatoria accessoria per l’affidamento di incarichi a termine di breve durata (sino a 10 giorni continuativi) relativa alla medesima figura professionale.

Gli interessati al bando possono inoltrare la propria candidatura entro il 28 Settembre 2015.

EDUCATORE PROFESSIONALE ATTIVITA’

Il profilo di Educatore Professionale attua interventi educativi mirati al recupero e allo sviluppo delle potenzialità dei soggetti in difficoltà per il raggiungimento di livelli sempre più avanzati di autonomia, agendo all’interno di servizi sociali sanitari-educativi-assistenziali e strutture scolastiche.

La figura contribuisce alla programmazione e alla verifica dell’attività del servizio ed è responsabile del corretto svolgimento delle funzioni attribuitegli.

REQUISITI

Potranno accedere al concorso per educatori tutti i candidati in possesso dei seguenti requisiti:
– aver compiuto il diciottesimo anno di età;
– essere cittadini italiani (sono equiparati ai cittadini italiani, gli italiani non residenti nella Repubblica ed iscritti all’A.I.R.E.) oppure essere cittadini di Stati membri dell’Unione europea oppure essere familiari di cittadini di Stati membri dell’Unione europea, non aventi la cittadinanza di uno Stato membro, purché titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente oppure essere cittadini di Paesi terzi purché titolari del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o titolari dello status di rifugiato ovvero dello status di protezione sussidiaria;
– essere in condizioni d’idoneità fisica alle mansioni relative al posto messo a selezione;
– non aver riportato condanne penali definitive o provvedimenti definitivi del Tribunale (Legge 13 dicembre 1999, n.475) o condanne o provvedimenti di cui alla Legge 27 marzo 2001, n.97, che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni, la costituzione del rapporto di impiego presso la Pubblica Amministrazione;
– non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo, nonché essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale;
– essere in posizione regolare nei confronti di tale obbligo, se cittadini italiani soggetti all’obbligo di leva.

Inoltre, i concorrenti devono essere in possesso di almeno uno tra i seguenti titoli di studio:
– diploma di Educatore Professionale (vecchio ordinamento);
– laurea triennale delle professioni sanitarie classe SNT2: Lauree delle Professioni Sanitarie della Riabilitazione, Indirizzo Educatore Professionale;
– laurea triennale (DM 509/99) classe L18 Laurea in Scienze dell’Educazione e della Formazione oppure Laurea Triennale (DM 270/2004) classe L-19 Scienze dell’Educazione e della Formazione;
– diploma di Laurea in Scienze dell’Educazione (vecchio ordinamento);
– Laurea Specialistica classe 56/S Programmazione e gestione dei servizi educativi e formativi oppure classe 65/S Scienze dell’Educazione degli adulti e della formazione continua;
– Laurea Magistrale classe LM-50 Programmazione e gestione dei servizi educativi oppure LM-57 Scienze dell’Educazione degli adulti e della formazione continua.

SELEZIONE

L’iter di selezione prevede la valutazione dei titoli dei candidati ed il superamento di due prove d’esame che consisteranno in un colloquio suddiviso in due parti. La prima parte teorica sarà volta ad accertare le conoscenze, i riferimenti teorici e metodologici nelle seguenti aree di intervento:
– differenti approcci educativi negli interventi a favore di utenza svantaggiata e fragile (disabili, adulti in difficoltà, tossicodipendenti, alcoldipendenti, psichiatrici, doppia diagnosi, anziani, minori e carcere);
– tecniche metodologiche e strumenti per la progettazione educativa;
– ruolo e funzioni dell’Educatore Professionale in un gruppo di lavoro e all’interno di percorsi multidisciplinari.

Successivamente si svolgerà la seconda parte del colloquio valuterà le capacità di problematizzare ed elaborare soluzioni, anche in contesti di relazioni dinamiche, con riferimento all’utenza svantaggiata e fragile e consisterà in:
– discussione di un caso concreto: aspetti di criticità delle tipologie di utenza sopra evidenziate, in ordine al loro impatto sulla famiglia e nei contesti di riferimento;
– analisi e definizione dell’intervento.

Inoltre, durante la sessione di prova orale sarà effettuato anche l’accertamento della capacità di utilizzo dei software informatici Word e / o Excel e verificata la conoscenza di una lingua straniera tra inglese, francese, spagnolo e tedesco a scelta del candidato.

DOMANDA

I concorrenti potranno presentare la domanda di ammissione al concorso entro il 28 Settembre 2015 esclusivamente tramite l’apposita procedura telematica. Al termine del caricamento on-line dei dati relativi alla domanda, il concorrente riceverà un mail di conferma di avvenuta ricezione della domanda da parte del comune, ma è consigliato stampare e/o salvare la ricevuta riportante estremi e numero della pratica.

Si precisa che, ai fini della formazione della graduatoria accessoria per l’affidamento di incarichi a termine di breve durata, il candidato dovrà esprimere nel format on-line la propria volontà / non volontà di essere inserito in tale graduatoria.

Inoltre, alla domanda dovrà essere allegata la seguente documentazione elettronica:
– ricevuta del versamento della tassa di ammissione al concorso pari a 10.00 Euro;
– fotocopia non autenticata di un documento di identità personale in corso di validità, in formato .pdf;
– dichiarazione di voler partecipare al concorso, in formato .pdf;
– file con i titoli di servizio (se posseduti) in formato .xls.

Ulteriori dettagli sulle modalità di presentazione della domanda sono specificati nel testo integrale del bando.

BANDO

Gli interessati al concorso per educatori professionali indetto dal comune di Monza sono invitati a scaricare e leggere il BANDO completo (Pdf 135 Kb), che è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale IV Serie Speciale Concorsi ed Esami n. 66 del 28-8-2015.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments