Outlet di Brugnato: 600 posti di lavoro

E’ da un po’ che si sente parlare del mega outlet che sarà costruito a Brugnato in provincia di La Spezia. Forse sarebbe meglio definirlo come una nuova cittadella dedicata allo shopping e all’intrattenimento, ma in ogni caso si tratta di un complesso commerciale desiderato da molti cittadini in cerca di lavoro e amanti dello shopping ma non voluto dai commercianti locali.

La San Mauro srl, azienda guidata dall’imprenditrice sarzanese Marina Acconci e dal padre Mauro Acconci, ha ottenuto il via libera da parte della conferenza dei servizi in sede deliberante e ora manca solo che il Comune rilasci le licenze edilizie per procedere con la costruzione dei 18 fabbricati progettati dall’architetto Marco Tognetti. Intanto in questi giorni si snocciolano i numeri del business e si puntano i fari sulle opportunità occupazionali. Lo “ShopInn Brugnato – Cinque Terre” – forse così si chiamerà – ospiterà un centinaio di negozi con prezzi da outlet, un centro benessere, uffici, un parco giochi, un orto botanico, un maxi parcheggio su una superficie totale di 22mila metri quadrati.

Saranno creati 450 posti di lavoro diretti e un centinaio di indiretti, si parla quindi di circa 550 assunzioni che nell’arco di tre anni potrebbero arrivare a quota 600. Le opportunità di inserimento coinvolgono numerosi profili, addetti al giardinaggio, alla manutenzione, alla vigilanza ma anche personale per gli uffici, i negozi e la dirigenza. E’ previsto un canale privilegiato per la popolazione spezzina, infatti la San Mauro srl ha già aperto un dialogo con Regione, Provincia, sindacati e associazioni di categoria per assicurare un posto di lavoro ai cittadini dei comuni limitrofi. Sarà fatta eccezione per una decina di figure manageriali che potrebbero arrivare da fuori provincia.

Le selezioni di personale saranno realizzate garantendo priorità ai disoccupati e alle persone in cassa integrazione e mobilità della Val di Vara e della provincia di La Spezia. Questi seguiranno appositi percorsi di formazione professionale per poter acquisire le competenze necessarie allo svolgimento delle loro mansioni.

L’Outlet di Brugnato non porterà solo una boccata d’ossigeno sul fronte occupazione, ma darà lavoro anche a numerose aziende del comparto edilizio e impiantistica presenti nella zona e risolleverà il settore turistico attirando numerose persone dalle province vicine ma anche da tutta Italia, con un bacino stimato di 18 milioni di visitatori. Non possiamo dimenticare infine che il progetto pone in primo piano attenzione per il rispetto del territorio e la sostenibilità ambientale, nella scelta di materiali ecocompatibili, fornitori a km 0, impegno nell’abbattere consumo di CO2 e utilizzo di energie rinnovabili.

Molto probabilmente la raccolta delle candidature sarà gestita dalla Provincia attraverso i Centri per l’impiego ma le procedure sono ancora in via di definizione. Intanto è possibile inviare il proprio cv come candidatura spontanea tramite e-mail a: [email protected] 
L’apertura dell’ outlet è prevista entro la fine del 2012.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments