Outlet di Marotta: in arrivo 800 posti di lavoro

800 nuovi posti di lavoro saranno presto disponibili presso la provincia di Pesaro Urbino, grazie all’apertura dell’outlet di Marotta. Si tratta di un risvolto occupazionale di notevole portata per l’intera valle del Cesano, oltre alla maggiore attrattività turistica e agli investimenti urbanistici che caratterizzeranno l’intero territorio.

L’Outlet di Marotta sarà “una città nella città”, costruita su una superfice di 179 mila mq, con negozi, boutique e servizi di qualità, in grado di attirare oltre 2 milioni e mezzo di visitatori, secondo lo studio di settore. Si tratterà di un complesso commerciale di notevole pregio architettonico dove le aziende produttrici potranno vendere direttamente al pubblico le loro rimanenze di magazzino offrendole ad un prezzo scontato che varia dal 30 al 70%.

Ma l’apetto che più interessa a tutte le amministrazioni comunali della zona e ancor di più ai cittadini è la creazione di nuovi posti di lavoro e le conseguenti assunzioni. Il mega outlet posizionato strategicamente proprio davanti all’uscita dell’A/14 (casello autostradale di Marotta) potrà consegnare ad un’intera vallata la possibilità di aprire un nuovo varco lavorativo.

L’entusiasmo per questo grande progetto è stato chiaramente espresso da Pietro Cavallo, sindaco del Comune di Mondolfo: “Una riflessione, quella della grande potenzialità occupazionale che avrebbe dovuto far riflettere tutti i consiglieri. La nostra è una vallata con enormi potenzialità, ne è stato un esempio eclatante l’insediamento della nautica, le cui ultime difficoltà certamente non erano prevedibili, che è stata in grado di avviare un processo occupazionale e di indotto. L’Outlet di Marotta consentirà al nostro comune e alla Valcesano di tornare a respirare, di alzare di nuovo la testa dopo l’ondata di licenziamenti e casse integrazioni. Come giunta abbiamo subito percepito queste potenzialità perché il nostro comune e l’intera vallata hanno bisogno di ritrovare il cammino del lavoro, la stabilità delle famiglie”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments