Petti Pomodoro: 500 assunzioni in Toscana

Petti Pomodoro

Nuove opportunità di lavoro nel settore alimentare in Toscana.

Petti Pomodoro aprirà un nuovo stabilimento produttivo a Venturina Terme, in provincia di Livorno, e prevede ben 500 assunzioni. Ecco tutte le informazioni e cosa sapere sui posti di lavoro Petti Pomodoro.

PETTI POMODORO ASSUNZIONI NEL NUOVO STABILIMENTO

A dare la notizia è l’azienda stessa, attraverso un recente comunicato che riporta quanto dichiarato da Pasquale Petti, AD del Gruppo Petti, relativamente al nuovo piano assunzioni Petti Pomodoro. La nota azienda italiana di conserve, infatti, nel corso di un incontro con l’Assessore all’Agricoltura della Regione Toscana, Marco Remaschi, ha annunciato che aprirà un nuovo sito produttivo a Venturina Terme, dove possiede già uno stabilimento che impiega 80 lavoratori fissi e circa 320 lavoratori stagionali, per la trasformazione del pomodoro, e che creerà ben 500 posti di lavoro in Toscana, nella nuova fabbrica, con un impatto più che positivo per l’occupazione nel territorio.

Il nuovo sito produttivo sarà più grande di quello esistente, per far fronte alle aumentate necessità produttive dell’azienda, grazie anche al programma di filiera corta e alta qualità, e necessiterà di numerosi inserimenti di personale per il funzionamento e la gestione. Il progetto sarà realizzato nell’arco di un decennio, con una estensione di 10 ettari che porterà a raddoppiare il numero dei lavoratori impiegati.

“Per poter continuare a crescere con le produzioni come abbiamo fatto negli ultimi anni, avremo bisogno di nuovi spazi produttivi, di nuovi magazzini per i prodotti confezionati, per far sì che entro 10 anni potremo realizzare il nuovo stabilimento produttivo con un estensione di 10 ettari – ha dichiarato Pasquale Petti – offrendo così lavoro a circa 500 addetti”.

Del resto Petti Pomodoro è una realtà in crescita, che, negli ultimi anni, ha puntato fortemente sul territorio toscano. “Proprio grazie al legame con il territorio nel 2013 noi abbiamo dato vita al progetto Petti ‘Il pomodoro al centro – solo pomodoro toscano lavorato a bassa temperatura’ – ha spiegato ancora Petti – In soli due anni dalla prima presentazione alla GDO possiamo vantare di aver superato il 3 % di quota di mercato, oltre 50 punti di distribuzione ponderata ed un fatturato in Italia di circa 12 milioni di euro per i prodotti a marchio Petti”..

Per quanto riguarda le figure ricercate, al momento, non sono noti particolari dettagli. E’ facile immaginare, tuttavia, data la natura dell’azienda, che buona parte dei posti di lavoro in Petti Pomodoro saranno rivolti ad Operai e Addetti alla lavorazione dei pomodori.

L’AZIENDA

Vi ricordiamo che il Gruppo Petti è una società italiana che opera nel settore agroalimentare. L’azienda, fondata, nel 1925, da Antonio Petti, è specializzata nell produzione di conserve di pomodoro per le principali aziende italiane e nella lavorazione del pomodoro fresco. Il Gruppo Petti, che ha sede principale in Campania, a Nocera Superiore, in provincia di Salerno, conta, attualmente, 250 dipendenti fissi, tra impiegati ed operai, e circa 200 lavoratori impiegati con contratto di lavoro stagionale.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments