Politecnico Bari: concorso Scuola Beni Architettonici e Paesaggio

politecnico bari

Il Politecnico di Bari ha indetto un concorso finalizzato all’ammissione di 30 specializzandi alla “Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio”, afferente al Dipartimento ICAR del Politecnico di Bari.

Il corso avrà inizio il prossimo gennaio 2018, mentre il bando scade in data 30 ottobre 2017.

LA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE

La “Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio” del Politecnico di Bari ha l’obiettivo di formare specialisti con un alto profilo professionale nel settore della tutela, restauro e valorizzazione del patrimonio architettonico e paesaggistico.

La Scuola di Specializzazione si articola nei seguenti 2 curricula attivi per l’anno accademico 2017/2018:

  • Curriculum in Storia e restauro dell’architettura antica;
  • Curriculum in Analisi e Restauro del Paesaggio.

Il corso di specializzazione avrà una durata di 2 anni accademici, con inizio nel mese di gennaio 2018, e prevede l’acquisizione complessiva di 120 CFU.

CONCORSO SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN BENI ARCHITETTONICI E PAESAGGIO

Per l’anno accademico 2017/2018, il Politecnico di Bari ha indetto un concorso pubblico per l’ammissione di 30 specializzandi alla “Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio”, afferente al Dipartimento ICAR del politecnico di Bari.

Dei 30 posti messi a concorso, 2 posti sono riservati ai candidati stranieri extra UE.

REQUISITI

Per accedere al percorso formativo è necessario aver conseguito uno dei seguenti titoli di laurea:
– Laurea vecchio ordinamento, magistrale o specialistica in Architettura;
– Laurea specialistica o magistrale in Ingegneria Edile o Ingegneria Edile-Architettura;
– Laurea di II livello in Archeologia, Conservazione dei Beni Architettonici e Ambientali, Conservazione e Restauro del Patrimonio storico-artistico, Conservazione e restauro dei beni culturali, Storia dell’Arte. La Scuola ammetterà i candidati in possesso di questi ultimi titoli, previa valutazione di eventuali debiti formativi.

SELEZIONE

Ai fini della graduatoria di merito, la Commissione avrà a disposizione un punteggio da assegnare ai titoli e alle prove d’esame.

La valutazione dei titoli , resa nota prima delle prove d’esame, riguarderà i seguenti criteri:

  • tesi di laurea e sua afferenza alle tematiche storico-archeologiche o di restauro,
  • voto di laurea;
  • pubblicazioni scientifiche in materie considerate attinenti alla specializzazione;
  • partecipazioni a missioni archeologiche di scavo, rilievo e studio dei monumenti;
  • altri titoli attinenti alla specializzazione, tra cui esperienze di catalogazione dei beni culturali, attestati di frequenza a corsi di perfezionamento o master, conoscenza di ulteriori lingue straniere oltre il cui possesso è previsto ai fini della partecipazione al corso.

I candidati saranno poi valutati sulla base di due prove:

  • prova scritta: test su temi attinenti alla storia dell’architettura antica e al restauro architettonico e del paesaggio;
  • prova orale: colloquio sulle principali tematiche inerenti ai due curricula attivati presso la scuola.

DOMANDA

Per partecipare al concorso finalizzato all’ammissione alla Scuola del Politecnico di Bari, i candidati dovranno compilare la domanda esclusivamente attraverso la procedura informatica contenuta sul sito web del Politecnico di Bari al percorso ‘Didattica – Portale degli studenti Esse3’ e i cui step sono elencati sul bando. L’invio della domanda dovrà essere effettuato entro il 30 ottobre 2017.

Durante la compilazione, i candidati dovranno allegare i seguenti documenti:
– CV debitamente sottoscritto e datato secondo il Modello 1, disponibile al link sotto indicato;
– documenti di identità;
– titoli di laurea triennale e specialistica o magistrale posseduti, utilizzando il Modello 2, disponibile al link sotto indicato;
– dichiarazione sostitutiva degli eventuali titoli in possesso, indicati nel CV, utili alla relativa valutazione, datata e sottoscritta, secondo il Modello 3, disponibile al link sotto indicato;
– tesi di laurea magistrale o specialistica;
– eventuali pubblicazioni scientifiche relative all’attività svolta e riportate nel curriculum;
– eventuali certificazioni di lingua.

Ogni altra precisazione sulla compilazione e invio della domanda di ammissione al concorso e sui documenti da allegare, è riportata sul bando.

BANDO

I candidati al concorso per l’ammissione alla “Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio” del Politecnico di Bari sono tenuti a leggere attentamente l’apposito BANDO (PDF 811KB) di selezione, pubblicato per estratto sulla GU IV Serie Speciale – Concorsi ed Esami n.73 del 26-09-2017.

Tutte le comunicazioni in merito alle procedure di selezione e alla graduatoria finale, nonché tutti i moduli necessari all’invio della domanda di ammissione, sono resi pubblici sulla seguente pagina web del sito internet del Politecnico di Bari.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments