Preparazione concorso insegnanti: materie da studiare per le prove d’esame

Novità sul concorso per docenti, questa volta relative alle materie di studio per le prove d’esame che i candidati dovranno affrontare.

Il Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca MIUR ha inviato al CNPI lo schema di decreto con la bozza dei programmi da studiare per affrontare le prove disciplinari per ogni classe di concorso. In altre parole è stato precisato cosa studiare per: infanzia, primaria, A017, A019, A020, A033, A034, A059, A060, C430, ambito 1, 2, 5, 7, 8, 9.

Non solo, sono anche stati comunicati i requisiti culturali e professionali che tutti i candidati ai concorsi per posti di insegnamento nella scuola dell’infanzia, primaria, e per gli istituti di istruzione secondaria di primo e secondo grado, devono possedere.

REQUISITI CULTURALI
Partiamo da questi ultimi, presentando i requisiti culturali e professionali che devono possedere tutti i docenti, in ordine al settore o ai settori disciplinari previsti da ciascuna classe di concorso:
– Sicuro dominio dei contenuti delle discipline.
– Preparazione sui fondamenti epistemologici e conoscenza critica delle discipline.
– Conoscenza di una lingua straniera comunitaria.
– Capacità di orientarsi sul versante della ricerca pedagogico-didattica e delle scienze dell’educazione e attitudini a selezionare le impostazioni metodologiche più idonee e coerenti con gli obiettivi formativi delle discipline oltre che con il potenziale di apprendimento proprio del livello di età dei discenti.
– Preparazione disciplinare e competenza pedagogico-didattica che garantiscano il possesso di attitudini a collocare gli argomenti in corrette e motivate ipotesi di successione di apprendimenti all’interno delle attività di programmazione del Consiglio di classe.
– Conoscenza dei fondamenti della psicologia dello sviluppo dell’età evolutiva e cognitiva.
– Conoscenza delle tematiche valutative rientranti in un processo che lega la valutazione ad un percorso di miglioramento continuo, e che affronti problematiche quali la valutazione iniziale, formativa e sommativa.
– Conoscenza dei modi e degli strumenti idonei all’attuazione di una didattica integrata e personalizzata, coerente con i bisogni formativi dei singoli studenti, in particolare di quelli diversamente abili.
– Conoscenza delle odierne problematiche dell’educazione permanente e dell’orientamento.
– Possesso della metodologia della ricerca nel reperimento e nell’uso delle fonti, attraverso strumenti bibliografici e digitali. Pratica dei sussidi didattici, compresi quelli multimediali, cui far ricorso per il proprio aggiornamento culturale e professionale.
– Conoscenza delle competenze degli organi collegiali e capacità d’interagire efficacemente con gli stessi.
– Capacità di lavoro in gruppo per l’elaborazione e lo sviluppo di un’articolata programmazione didattico – educativa, nell’ambito del progetto di istituto.
– Conoscenza delle Indicazioni nazionali per la scuola dell’infanzia e del primo ciclo, dei licei e delle Linee guida per gli istituti tecnici e professionali.
– Conoscenza del ruolo formativo assegnato ai singoli insegnamenti in relazione alle finalità formative perseguite dai curricoli anche in vista della elaborazione di proposte migliorative innovative, proiettate al successo formativo degli studenti.
– Conoscenza del Piano dell’offerta formativa delle istituzioni scolastiche.
– Conoscenza della dimensione Europea dell’insegnamento.
– Competenze digitali relative all’utilizzo dei programmi: Word, Excell, Outlook, Power Point.
– Padronanza di competenze sociali, relative all’organizzazione dell’apprendimento e alla gestione di gruppi e relazioni, per la conduzione dei rapporti con i diversi soggetti del territorio.

CLASSI DI CONCORSO, PROGRAMMI D’ESAME E MATERIE DA STUDIARE
Le classi di concorso coinvolte nel bando che sarà pubblicato il 24 settembre 2012, sono le seguenti:
– SCUOLA DELL’INFANZIA
– SCUOLA PRIMARIA

– AMBITO 1:
CLASSE A025 – EDUCAZIONE ARTISTICA
CLASSE A028 – DISEGNO E STORIA DELL’ARTE

– AMBITO 2:
CLASSE A029 – EDUCAZIONE FISICA NEGLI ISTITUTI E SCUOLE DI ISTRUZIONE SECONDARIA DI SECONDO GRADO
CLASSE A030 – SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE

– AMBITO 4 e 9:
CLASSE 43/A – ITALIANO, STORIA ED EDUCAZIONE CIVICA, GEOGRAFIA NELLA SCUOLA MEDIA
CLASSE 50/A – MATERIE LETTERARIE NEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE SECONDARIA DI SECONDO GRADO
CLASSE 51/A – MATERIE LETTERARIE E LATINO NEI LICEI E NELL’ISTITUTO MAGISTRALE
CLASSE 52/A – MATERIE LETTERARIE, LATINO E GRECO NEL LICEO CLASSICO

– AMBITO 5
CLASSE A245 – SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO – FRANCESE
CLASSE A246 – SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO – FRANCESE
CLASSE A345 – SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO – INGLESE
CLASSE A346 – SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO – INGLESE

– AMBITO 7
CLASSE A036 – FILOSOFIA; PSICOLOGIA E SCIENZE DELL’EDUCAZIONE
CLASSE A037 – FILOSOFIA E STORIA NEI LICEI

– AMBITO 8
CLASSE A038 – FISICA NEGLI ISTITUTI TECNICI E NEGLI ISTITUTI PROFESSIONALI
CLASSE A047 – MATEMATICA NEI LICEI E NEL BIENNIO DEGLI ISTITUTI TECNICI E DEGLI ISTITUTI PROFESSIONALI
CLASSE A049 – MATEMATICA E FISICA NEI LICEI, NEGLI ISTITUTI TECNICI E NEGLI ISTITUTI PROFESSIONALI

CLASSE A017 – DISCIPLINE ECONOMICO-AZIENDALI
CLASSE A019 – DISCIPLINE GIURIDICHE ED ECONOMICHE
CLASSE A020 – DISCIPLINE MECCANICHE E TECNOLOGIA
CLASSE A033 – TECNOLOGIA (GIA’ EDUCAZIONE TECNICA NELLA SCUOLA MEDIA)
CLASSE A034 – ELETTRONICA
CLASSE A059 – SCIENZE MATEMATICHE, CHIMICHE, FISICHE E NATURALI NELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO
CLASSE A060 – SCIENZE NATURALI CHIMICA E GEOGRAFIA, MICROBIOLOGIA NEI LICEI E NEGLI ISTITUTI TECNICI E PROFESSIONALI
CLASSE C430 – LABORATORIO TECNOLOGICO PER L’EDILIZIA ED ESERCITAZIONI DI TOPOGRAFIA

Per ogni ambito o classe sono previste determinate prove inerenti a materie didattiche specifiche. Tutti gli argomenti sui quali gli insegnanti dovranno esere preparati sono indicati nei PROGRAMMI (Zip 462Kb) che il MIUR ha inviato al CNPI, che vi invitiamo a scaricare e consultare. Nella cartella di file troverete anche lo schema del decreto e le avvertenze generali. Così i candidati sapranno come prepararsi e cosa studiare.

PROVE D’ESAME
Negli allegati al decreto sono state precisate nuovamente le prove d’esame relative al concorso per insegnanti 2012. Ecco i contenuti.

Ai fini dell’ammissione alle prove scritte i candidati devono superare una prova di preselezione, unica per tutti i candidati e per tutto il territorio nazionale, volta all’accertamento delle capacità logiche, di comprensione verbale del testo, nonché delle competenze digitali e della conoscenza della lingua straniera prescelta.

La prova scritta consisterà in una prova semistrutturata a risposta aperta finalizzata ad accertare la padronanza delle discipline con riferimento al relativo programma. Per le discipline artistiche la prova scritta potrà strutturarsi anche come prova scritto-grafica. La durata della prova scritta o scritto-grafica, quando non sia espressamente stabilita nel relativo programma, è fissata contestualmente all’argomento della prova assegnata.

La prova pratica verte, quando prevista, in una prova di laboratorio sugli stessi argomenti e con le stesse finalità della prova scritta. La durata della prova pratica, quando non espressamente indicata nel programma d’esame, è fissata dalla commissione esaminatrice.

La prova orale consisterà in una lezione simulata ed in un colloquio, finalizzati ad accertare le competenze professionali in ambito metodologico-didattico e comunicativo nonché le competenze digitali e di conversazione nella lingua straniera comunitaria prescelta dal candidato. Per la scuola primaria la lingua è l’inglese. La prova orale si svolgerà nell’ordine stabilito dalla commissione esaminatrice.

 

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments