Proroga smart working semplificato al 31 agosto 2022, 30 giugno per i fragili

Scatta la proroga dello smart working semplificato per tutti i lavoratori del settore privato sino a fine agosto. Prorogate anche le tutele per i fragili al 30 giugno

smart working, lavoro agile

Arriva la nuova proroga dello smart working semplificato fino al 31 agosto 2022. Per i fragili, invece, il termine per l’utilizzo del lavoro agile come modalità ordinaria slitta al 30 giugno.

Con due specifici emendamenti accolti in Commissione Affari Sociali nell’iter di conversione in Legge del Decreto Riaperture, finalmente trovano risposta le richieste dei lavoratori.

In questa articolo vi spieghiamo cosa cambia con la proroga dello smart working prevista dal Decreto Riaperture in fase di conversione in Legge, sia per i fragili che per tutti i lavoratori del settore privato.

AL VIA LA PROROGA SMART WORKING SEMPLIFICATO

Grazie a una serie di emendamenti raccolti in un maxi provvedimento governativo, è stata prevista una modifica all’articolo 10 del Decreto Riaperture nella fase di conversione in Legge. Confermata infatti, fino al 31 agosto 2022, la modalità di comunicazione semplificata. Stando, infatti, alla normativa in vigore sullo smart working (Legge 22 maggio 2017, n.181) per adottare il regime del lavoro agile è necessario un accordo scritto tra datore di lavoro e dipendente che stabilisca durata, condizioni del recesso, modalità di esecuzione della prestazione, strumenti tecnologici utilizzati, nel rispetto del diritto alla disconnessione per il lavoratore.

Per superare questo vincolo burocratico in fase di emergenza pandemica è stata introdotta in via temporanea la procedura semplificata per l’accesso allo smart working. Tale procedura non prevede di stipulare un accordo scritto con il lavoratore, ma solo la compilazione di un modello per comunicare l’elenco dei lavoratori coinvolti. Quindi le aziende possono adottare il lavoro agile semplicemente inviando questa comunicazione. La procedura semplificata sarà in vigore fino al 31 agosto 2022. Per maggiori informazioni sulle regole dello smart working nel settore pubblico e privato, si consiglia di leggere la nostra guida.

PROROGA SMART WORKING SEMPLIFICATO, A CHI SI RIVOLGE

La proroga smart working semplificato si rivolge a tutti i lavoratori del settore privato senza distinzioni di categorie. Restano ferme le regole sull’adesione volontaria dei lavoratori. Infatti, già il 7 dicembre 2021 le parti sociali avevano firmato il protocollo nazionale dello Smart Working nel settore privato che prevedeva nuove tutele e accordi tra lavoratori e datori di lavoro. Nonostante la fase transitoria in atto, con la proroga della procedura semplificata avvenuta nella fase di conversione in legge del Decreto Riaperture, vengono comunque garantiti i diritti dei lavoratori su termini, durata, modalità, luoghi, strumenti da usare e criteri per la formazione in merito al lavoro agile.

PROROGA TUTELE LAVORATORI FRAGILI

Approvato in Commissione Affari Sociali alla Camera anche l’emendamento, fortemente sostenuto dal Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Andrea Orlando, che proroga al 30 giugno 2022 il regime di tutela per tutti i lavoratori fragili. Inizialmente inserita nella versione approvata in Consiglio dei Ministri nel Decreto Riaperture pubblicato in Gazzetta Ufficiale era stata depennata e ora, nella fase di conversione del provvedimento, trova di nuovo spazio. Per ulteriori dettagli sulla proroga dello smart working per i fragili vi consigliamo di leggere l’approfondimento dedicato.

A CHI SI RIVOLGE E COSA PREVEDE

L’emendamento che modifica l’articolo 10 del Decreto Legge n. 24 del 2022 riconferma fino al 30 giugno prossimo il diritto allo smart working per tutti i fragili. Previsto poi, ove non sia possibile svolgere lavoro in modalità agile, l’equiparazione al ricovero ospedaliero così come ha specificato lo stesso Ministero del lavoro nel comunicato pubblicata sul sito istituzionale. La modifica, avvenuta in sede di esame del disegno di legge di conversione al Decreto Riaperture, è rivolta anche ai lavoratori fragili del comparto scuola. Prorogato inoltre, il diritto allo smart working anche per i genitori di figli con fragilità.

APPROFONDIMENTI SU SMART WORKING E LAVORATORI FRAGILI

Per conoscere tutti i dettagli sulle norme per lo smart working in Italia, vi consigliamo di leggere la nostra guida. Se invece volete avere ulteriori informazioni sul protocollo nazionale dello Smart Working nel settore privato vi consigliamo di leggere questo approfondimento. Per conoscere tutti i dettagli sulle tutele per i lavoratori fragili in Italia, vi consigliamo di leggere la nostra guida. Se invece volete avere ulteriori informazioni su chi sono i lavoratori fragili secondo la normativa vigente, vi consigliamo di leggere questo approfondimento.

AGGIORNAMENTI

Per scoprire altre interessanti novità legislative vi invitiamo a visitare questa pagina. Se volete restare aggiornati è possibile iscriversi gratis alla nostra newsletter e al nostro canale Telegram, per avere le notizie in anteprima.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti