Regione Emilia Romagna: concorsi per 72 tecnici e amministrativi

istruttore amministrativo tecnico diplomati

La Regione Emilia Romagna ha indetto nuovi concorsi rivolti a diplomati e laureati, nei profili professionali di tecnici e amministrativi, per il supporto alle attività di ricostruzione del sisma del 2012.

Si prevede la copertura di complessivi 72 posti di lavoro e le risorse saranno impiegate a tempo determinato e pieno.

Per candidarsi c’è tempo fino al 7 Marzo 2022. Ecco i bandi da scaricare, le informazioni utili e come partecipare alle selezioni.

CONCORSI TECNICI E AMMINISTRATIVI REGIONE EMILIA ROMAGNA, BANDI

La Regione Emilia Romagna ha bandito, quindi, concorsi per tecnici e amministrativi come di seguito specificato:


N. 43 TECNICI

  • n. 30 istruttori tecnici – categoria C: BANDO (Pdf 686 Kb);

  • n. 12 funzionari tecnici – categoria D: BANDO (Pdf 704 Kb);

  • n. 1 incarico di dirigente tecnico esperto in Opere e Lavori PubbliciBANDO (Pdf 499 Kb);

N. 29 AMMINISTRATIVI

  • n. 21 istruttori amministrativo-contabili – categoria C: BANDO (Pdf 685 Kb);

  • n. 3 funzionari amministrativo-contabili – categoria D: BANDO (Pdf 684 Kb);

  • n. 5 specialisti amministrativo giuridici con abilitazione all’esercizio della professione forense – categoria D: BANDO (Pdf 706 Kb).

Gli interessati sono invitati a leggere attentamente i bandi sopra allegati, pubblicati per estratto sulla Gazzetta Ufficiale n. 14 del 18-02-2022.

REQUISITI GENERALI

Possono partecipare ai concorsi per tecnici e amministrativi presso la Regione Emilia Romagna coloro che possiedono i requisiti generali di seguito riassunti:

  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o di un Paese terzo alle condizioni previste dai commi 1 e 3-bis dell’art. 38 del D.Lgs. 165/2001 (solo cittadinanza italiana nella selezione per un dirigente tecnico);
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • aver raggiunto la maggiore età e non aver raggiunto il limite massimo previsto per il collocamento a riposo d’ufficio;
  • idoneità psico-fisica;
  • assenza di condanne penali o di procedimenti penali in corso che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione di un rapporto d’impiego con la pubblica amministrazione o che siano ritenute ostative all’instaurarsi del rapporto d’impiego;
  • non essere stati licenziati o destituiti o dispensati o dichiarati decaduti da un precedente rapporto d’impiego presso una pubblica amministrazione.

REQUISITI SPECIFICI

Si richiede ai candidati anche il possesso dei seguenti requisiti specifici, in base al profilo professionale per il quale concorrono:


ISTRUTTORI TECNICI

  • diploma di scuola secondaria di secondo grado di perito edile o geometra o maturità professionale (5 anni) in analogo indirizzo, che consenta l’iscrizione ad una facoltà universitaria;
  • oppure, in mancanza dei suddetti titoli, possesso di titolo di studio superiore, che sia assorbente rispetto a quello richiesto, ossia:
    – diploma di laurea (“vecchio ordinamento”) in Architettura o Ingegneria Civile o Ingegneria Edile o Ingegneria Edile-Architettura o Storia e Conservazione dei Beni Architettonici e Ambientali o Pianificazione territoriale e urbanistica o Pianificazione territoriale, urbanistica e ambientale;
    – laurea specialistica o laurea magistrale (“nuovo ordinamento”) appartenente a una classe cui sono equiparati i suddetti Diplomi di Laurea ai sensi del D.M. 9/7/2009 e s.m.i. ossia lauree specialistiche ai sensi del D.M. 509/99 delle seguenti classi: 3/S, 4/S, 10/S, 28/S, 54/S e lauree magistrali ai sensi del D.M. 270/04 delle seguenti classi: LM-3, LM-4, LM-10, LM-23, LM-24, LM-26, LM-48;
    – laurea triennale di cui al D.M. 509/99 delle seguenti classi: 04, 07, 08, 41;
    – laurea triennale di cui al D.M. 270/04 delle seguenti classi: L-7, L-17, L-21, L-23, L- 43.

FUNZIONARI TECNICI

  • laurea magistrale (ordinamento di cui al D.M. 270/2004) o corrispondente laurea specialistica (ordinamento di cui al D.M. 509/99) o diploma di laurea rilasciato secondo il previgente ordinamento universitario ed equiparato alle sottoelencate lauree magistrali nelle seguenti classi:
    – LM-03 Architettura del paesaggio;
    – LM-04 Architettura e ingegneria edile – architettura;
    – LM-23 Ingegneria civile;
    – LM-24 Ingegneria dei sistemi edilizi;
    – LM-26 Ingegneria della sicurezza;
    – LM-35 Ingegneria per l’ambiente ed il territorio;
    – LM-74 Geologia – territorio.

DIRIGENTE TECNICO

  • laurea magistrale (ordinamento di cui al D.M. 270/2004) o corrispondente laurea specialistica (ordinamento di cui al D.M. 509/99) o diploma di laurea rilasciato secondo il previgente ordinamento universitario ed equiparato alle sottoelencate lauree magistrali nelle seguenti classi:
    – LM-03 Architettura del paesaggio;
    – LM-04 Architettura e ingegneria edile – architettura;
    – LM-23 Ingegneria civile;
    – LM-24 Ingegneria dei sistemi edilizi;
    – LM-26 Ingegneria della sicurezza;
    – LM-35 Ingegneria per l’ambiente ed il territorio;
    – LM-74 Geologia – territorio;
  • comprovata qualificazione professionale per aver maturato una esperienza di almeno 5 anni anche non continuativi e una specifica professionalità nelle materie oggetto dell’incarico acquisita nella qualifica dirigenziale in Amministrazioni pubbliche oppure in Enti di diritto pubblico o aziende pubbliche o private, nelle libere professioni ovvero in altre attività professionali di particolare qualificazione equiparabili al ruolo dirigenziale;
  • non essere stati licenziati per motivi disciplinari da una pubblica amministrazione;
  • non essere collocati in quiescenza;
  • assenza di condanne, anche con sentenza non passata in giudicato, per i reati previsti nel Capo I, Titolo II, Libro II del codice penale, riepilogati nel bando;
  • non trovarsi in alcuna ulteriore situazione che possa comportare l’inconferibilità dell’incarico dirigenziale, come riportato nel dettaglio nel bando;
  • non avere condanne o processi penali pendenti per reati, anche diversi da quelli indicati al punto 8) del bando, che, se accertati con sentenza passata in giudicato, comportino la sanzione disciplinare del licenziamento.

ISTRUTTORI AMMINISTRATIVO – CONTABILI

  • diploma di scuola secondaria di secondo grado di durata quinquennale.

FUNZIONARI AMMINISTRATIVO – CONTABILI

  • diploma di laurea triennale rilasciato da istituti riconosciuti a norma dell’ordinamento scolastico dello Stato.

SPECIALISTI AMMINISTRATIVO GIURIDICI

  • laurea in Giurisprudenza (classe LMG01) o diploma di laurea in Giurisprudenza del vecchio ordinamento;
  • avere superato l’esame di stato per il conseguimento dell’abilitazione allo svolgimento della professione.

PROCEDURA SELETTIVA

Nel caso in cui le domande di ammissione superino le 250 unità, si procederà ad una preselezione per titoli, alla quale seguirà una prova d’esame scritta che si svolgerà in modalità digitale e a distanza in via telematica, secondo quanto previsto nel protocollo allegato ai bandi e nelle date riportate negli stessi avvisi.

Ciò vale per tutte le selezioni, fatta eccezione per la procedura di conferimento di un incarico a un dirigente tecnico. In questo caso, infatti, qualora il numero delle domande pervenute sia superiore a 50, la Commissione potrà valutare se effettuare una preselezione per titoli o prova. La selezione dei candidati avverrà sulla base della valutazione dei titoli e del superamento di un colloquio.

Per conoscere le materie d’esame e ulteriori informazioni invitiamo a leggere i singoli bandi allegati a inizio articolo.

DOMANDE DI AMMISSIONE

Le domande per partecipare ai concorsi per tecnici e amministrativi alla Regione Emilia Romagna devono essere presentate entro le ore 15.00 del 7 Marzo 2022 esclusivamente con modalità telematica, collegandosi a questa pagina, dove cliccare sulla selezione di proprio interesse all’interno dell’area “Commissario delegato per la ricostruzione – sisma 2012 – Procedure selettive Tempi Determinati”.

Alla procedura telematica si potrà accedere mediante SPID. Ai candidati è richiesto anche il possesso di una casella di posta elettronica ordinaria e di una casella di posta elettronica certificata (PEC). Invitiamo, pertanto, coloro che fossero sprovvisti di un indirizzo PEC, a leggere questo articolo per attivarne uno in soli 30 minuti.

Maggiori informazioni sulla presentazione delle istanze online sono contenute nei rispettivi bandi disponibili a inizio articolo.

SUCCESSIVE COMUNICAZIONI

Le graduatorie finali delle selezioni saranno pubblicate sul sito Internet della Regione nella pagina della procedura e sul BURERT.

Le eventuali comunicazioni indirizzate ai singoli candidati nella procedura per dirigente tecnico saranno inviate agli stessi esclusivamente all’indirizzo di posta elettronica certificata dichiarato in sede di domanda.

ALTRI CONCORSI E AGGIORNAMENTI

Per conoscere gli altri concorsi pubblici per personale tecnico visitate la nostra pagina dedicata, mentre per scoprire anche i concorsi per amministrativi vi invitiamo a consultare la nostra sezione. Potete infine restare sempre aggiornati iscrivendovi alla nostra newsletter gratuita e al canale Telegram.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti