Regione Veneto: lavoro per personale medico e sanitario COVID19

infermieri ospedale

La Regione Veneto nell’ambito dell’emergenza sanitaria da Covid19 ha pubblicato, tramite Azienda Zero, due avvisi pubblici volti a raccogliere manifestazioni di interesse per la formazione di elenchi di personale medico e sanitario. Le risorse dovranno essere disponibili a prestare assistenza nelle Aziende sanitarie del territorio regionale.

Ecco cosa sapere sui posti di lavoro Regione Veneto e come candidarsi.

ASSUNZIONI REGIONE VENETO PERSONALE SANITARIO

La Regione Veneto ha pubblicato infatti due avvisi finalizzati alla formazione di elenchi di personale medico e sanitario disponibili a prestare assistenza nelle Aziende sanitarie della Regione Veneto.

Le figure ricercate sono le seguenti:
– medici specialisti;
– medici specializzandi;
– laureati in medicina e chirurgia;
– laureati in medicina e chirurgia, anche se privi della cittadinanza italiana, abilitati all’esercizio della professione medica secondo i rispettivi ordinamenti di appartenenza, previo riconoscimento del titolo;
– personale medico collocato in quiescenza, anche ove non iscritto al competente albo professionale in conseguenza del collocamento a riposo;
– personale sanitario.

Si segnala che gli avvisi rimarranno aperti sino a copertura delle necessità assistenziali.

CONDIZIONI DI LAVORO E COMPENSO

le risorse saranno assunte con contratto di collaborazione coordinata e continuativa

La durata dell’incarico e l’impegno orario saranno concordati tra l’Azienda e i professionisti a seconda della disponibilità manifestata e del perdurare delle necessità assistenziali dovute all’epidemia da Coronavirus.

Si segnala, inoltre, che sono previsti i seguenti compensi, in base alla posizione per la quale ci si candida:

  • 60 € lordi per incarichi libero professionali o di collaborazione coordinata e continuativa conferiti a medici specialisti;
  • 60 € lordi per incarichi libero professionali conferiti a medici specialisti in quiescenza;
  • 40 € lordi per incarichi libero professionali o di collaborazione coordinata e continuativa conferiti a medici specializzandi o a medici laureati e abilitati privi di specializzazione;
  • 30 € lordi per il personale sanitario.

REQUISITI

Possono partecipare alle assunzioni della Regione Veneto per personale medico e sanitario i candidati in possesso dei seguenti requisiti specifici:

MEDICI
– iscritti all’ultimo e al penultimo anno di corso delle scuole di specializzazione;
– laureati in medicina e chirurgia, abilitati all’esercizio della professione medica e iscritti agli ordini professionali.


PERSONALE SANITARIO
– laurea per il profilo specifico oppure titolo equipollente secondo la normativa vigente;
– iscrizione all’Albo della professione sanitaria per il profilo specifico;
– è ammissibile il personale collocato in quiescenza, anche ove non iscritto al competente albo professionale in conseguenza del collocamento a riposo.

COME CANDIDARSI

Le candidature agli avvisi pubblici della Regione Veneto, redatte secondo i modelli sotto allegati, dovranno essere presentate esclusivamente al seguente indirizzo mail: [email protected]

Alle domande sarà necessario allegare la copia di un documento di identità, in corso di validità.

Solo per i cittadini di stato estero non facente parte dell’Unione Europea, è necessario allegare regolare permesso di soggiorno in corso di validità.


Ogni altro dettaglio sulle modalità di presentazione delle domande è riportato nei bandi che rendiamo disponibili di seguito.

BANDI

Tutti gli interessati alle offerte di lavoro Regione Veneto per personale medico e sanitario nell’ambito dell’emergenza Covid19 sono invitati a leggere con attenzione i bandi sotto allegati:
– Personale Medico: BANDO (Pdf 392 Kb) e DOMANDA (Pdf 227 Kb);
– Personale Sanitario: BANDO (Pdf 223 Kb) e DOMANDA (Pdf 105 Kb).

Le successive comunicazioni saranno rese note attraverso il sito www.anpal.gov.it nella sezione ‘Media > Notizie’.




© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments