Sardegna: Bando Bonus Assunzioni per Lavoratori svantaggiati

assunzione disoccupati

La Regione Sardegna mette a disposizione contributi economici per incentivare le assunzioni di persone prive di impiego. 

In particolare si tratta di un intervento di reintegrazione di alcune categorie di lavoratori espulsi dal mercato del lavoro e di lavoratori svantaggiati.

Previsti bonus fino a 12.500 € lordi. Per richiedere il supporto economico c’è tempo fino al 31 dicembre 2016.

BANDO ASSUNZIONI LAVORATORI SVANTAGGIATI SARDEGNA

La Regione Sardegna, nell’ambito dell’iniziativa Welfare to Work per le politiche di reimpiego 2012 – 2016, ha progettato un intervento volto a favorire il reinserimento di lavoratori espulsi dai processi produttivi del settore tessile e dei lavoratori ex dipendenti di agenzia di lavoro interinale presso la società Rockwool.

L’azione è realizzata in collaborazione con L’Agenzia sarda per le politiche attive del lavoro (ASPAL) – Direzione generale – Servizio progetti e politiche del lavoro.

BONUS ASSUNZIONI E DOTI

Il bando prevede l’erogazione di:

  • un bonus assunzionale, previsto per le assunzioni a tempo indeterminato e pieno con un incentivo di 12.500 € lordi e per le assunzioni a tempo indeterminato e parziale per un contributo pari proporzionale al numero delle ore effettuate (inferiore al 75% del monte ore settimanale previsto dal CCNL per un contratto a tempo pieno);
  • di una dote formativa on the job una tantum dell’importo massimo di 5.000 € lordi; questo importo dovrà essere utilizzato per finanziare azioni formative di adattamento delle competenze (della durata minima di 60 ore da erogare entro 6 mesi dalla data di assunzione) a seguito dell’assunzione a tempo indeterminato dei soggetti destinatari delle azioni di reimpiego.

I lavoratori inclusi nell’azione di sistema ‘Welfare to Work’ possono essere assunti con contratto di apprendistato purché lo stato occupazionale del lavoratore sia mantenuto per la durata di almeno 3 anni.

DESTINATARI

Tre sono le categorie di destinatari previste dal bando della Regione Sardegna:

  • i lavoratori espulsi dai processi produttivi del settore tessile della Regione Sardegna;
  • gli ex dipendenti delle società indicate negli Accordi istituzionali stipulati dall’Assessorato del Lavoro, formazione professionale, cooperazione e sicurezza sociale il 23 marzo 2016 e il 15 giugno 2016;
  • gli ex dipendenti dell’Agenzia di lavoro interinale presso la società Rockwool e già inseriti nel primo Avviso Welfare to Work 2012-2014 come stabilito nella Direttiva assessoriale prot. n. 0001372 del 12/07/2016.

I destinatari devono essere residenti nella Regione Sardegna.

È inoltre fondamentale che le suddette categorie di destinatari non risultino agevolati da parentele di primo e secondo grado dei seguenti soggetti beneficiari:
– titolare di impresa individuale;
– soci di società a nome collettivo;
– soci accomandatari di società in accomandita semplice;
– soci e amministratori muniti di poteri e rappresentanza di altro tipo di società;
– altri soggetti titolari di poteri gestionali o di legale rappresentanza del beneficiario.

BENEFICIARI

I soggetti beneficiari del bando sono datori di lavoro:

  • che abbiano sede legale e/o operativa nella Regione Sardegna al momento della richiesta di ammissione al contributo e comunque entro l’erogazione dell’incentivo;
  • che effettuino assunzioni a tempo indeterminato di lavoratori espulsi dai processi produttivi, nel periodo compreso tra la data dalla pubblicazione del Bando e il giorno 31/12/2016;
  • il cui rappresentante legale, al momento della presentazione della richiesta di ammissione al contributo, non sia dipendente dell’Amministrazione regionale sarda e degli Enti e Agenzie della Regione Autonoma della Sardegna.

Le agenzie di somministrazione possono accedere ai contributi esclusivamente per il personale assunto e utilizzato direttamente dalle agenzie stesse.

COME PARTECIPARE

datori di lavoro interessati al bando che desiderano richiedere il bonus assunzioni dovranno presentare la seguente documentazione:
– richiesta di ammissione ai contributi;
– dichiarazioni sostitutive del beneficiario;
– copia del documento di identità in corso di validità del sottoscrittore (titolare o legale rappresentante dell’impresa);
– dichiarazioni sostitutive del destinatario, corredata di documento d’identità in corso di validità di ciascun lavoratore;
– progetto formativo.
Tutti i modelli sono allegati al bando e sullo stesso si trovano tutti i dettagli operativi.

La documentazione appena elencata dovrà essere inviata all’Agenzia sarda per le politiche attive del lavoro entro il 31 dicembre 2016 tramite PEC all’indirizzo: [email protected]

BANDO

Per maggiori informazioni suo bonus assunzioni Sardegna vi invitiamo a scaricare e leggere con attenzione il BANDO (PDF 410 kB) relativo all’Intervento a supporto del reimpiego dei lavoratori espulsi dai processi produttivi. Gli allegati e ogni altra comunicazione sono disponibili in questa pagina del sito web della Regione Sardegna.

I bonus assunzioni Regione Sardegna vengono messi a disposizione con modalità “a sportello”. Questo significa che potranno essere finanziati “bonus” e “doti” fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments