Social Card 2013: come fare domanda

inps

** Questo articolo fa parte del nostro archivio, i contenuti potrebbero non essere aggiornati. **

E’ attiva la sperimentazione della nuova “carta acquisti”, la social card 2013 che offre un sostegno economico alle fasce di popolazione di maggiore bisogno.
Con una nota del 30 Luglio 2013 l’Inps ha fornito le modalità operative relative alla nuova social card: come fare domanda e i requisiti per accedervi. Ora facciamo chiarezza su tutti questi aspetti.

COME FARE DOMANDA
La richiesta del beneficio deve essere presentata al Comune di residenza da un componente del nucleo familiare, il quale sarà anche il soggetto titolare della carta acquisti. E’ necessario compilare un modello di dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà predisposto dall’Istituto. Gli uffici comunali forniranno questo modello.

AREE DI INTERVENTO
La carta acquisti è attiva in via sperimentale nei 12 Comuni con più di 250.000 abitanti: Bari, Bologna, Catania, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Palermo, Roma, Torino, Venezia e Verona.

ESTENSIONE AL SUD
Con il Decreto Lavoro 2013 il Governo Letta ha già previsto l’estensione della carta a tutto il Mezzogiorno. L’avvio della sperimentazione in tutto il Sud Italia partirà dal 2014 e continuerà nel 2015 – rientra nel programma “promozione dell’inclusione sociale” – coinvolgendo i territori e le regioni che non sono ancora coperti. Nei prossimi mesi saranno fornite le indicazioni operative.

REQUISITI
Chi può richiedere la nuova Social Card 2013? Il richiedente deve essere in possesso di alcuni requisiti personali e altri legati alla sua famiglia.

Requisiti personali
– essere cittadino italiano o comunitario oppure straniero in possesso del permesso di soggiorno;
– essere residente nel Comune in cui presenta domanda da almeno 1 anno (dal momento di presentazione della domanda).

Requisiti del nucleo familiare
Condizione economica:
– avere un ISEE, in corso di validità, inferiore o uguale a 3.000,00 Euro;
– il valore ai fini ICI della casa di residenza deve essere inferiore a € 30.000,00 (se si è proprietari di una abitazione);
– il patrimonio mobiliare deve essere inferiore a € 8.000,00;
– il valore dell’indicatore della situazione patrimoniale deve essere inferiore a € 8.000,00;
– il valore complessivo di altri aiuti economici, di natura previdenziale, indennitaria e/o assistenziale – concessi dallo Stato o da altre Pubbliche Amministrazioni – deve essere inferiore a 600 euro mensili;
nessun componente il nucleo familiare deve possedere autoveicoli immatricolati nei 12 mesi antecedenti la richiesta, o essere in possesso di autoveicoli di cilindrata superiore a 1.300 cc. nonché motoveicoli di cilindrata superiore a 250 cc. immatricolati nei tre anni antecedenti.
Caratteristiche familiari:
– in famiglia deve essere presente almeno un componente minore di 18 anni;
– verrà data precedenza, a parità di altre condizioni, a: famiglie con disagio abitativo; genitore solo con figli minorenni; genitore con figli disabili; famiglie con 3 o più figli.
Condizione lavorativa:
nessun componente del nucleo familiare deve prestare attività lavorativa al momento della richiesta del contributo e
. almeno un componente deve aver cessato un rapporto di lavoro, oppure
. almeno un componente abbia un rapporto di lavoro il cui reddito percepito nei 6 mesi antecedenti la richiesta, non sia superiore a euro 4.000,00.

GRADUATORIA
L’INPS effettuerà le verifiche dei requisiti e stilerà una graduatoria che i Comuni pubblicheranno per darne visibilità ai cittadini.

IMPORTO DEL BENEFICIO
La nuova social card 2013 ha un importo che varia in base al numero dei componenti familiari:
– 2 membri € 231
– 3 membri € 281
– 4 membri € 331
– 5 o più membri € 404

CONSEGNA CARTE DI ACQUISTO
Nel caso in cui il nucleo familiare rientri in graduatoria utile, la consegna delle carte sarà effettuato da Poste Italiane.

Ricordiamo che la nuova Social Card 2013 non andrà a sostituire la carta acquisti ordinaria, ma si affiancherà a quest’ultima, che continuerà ad essere erogata a favore dei soggetti beneficiari non rientranti nella nuova sperimentazione.

CARTA ACQUISTI ORDINARIA
E’ sempre possibile richiedere la Carta acquisti ordinaria, che non ha vincoli territoriali ma è disponibile per tutti i cittadini anziani di età superiore o uguale ai 65 anni o per i bambini di età inferiore ai 3 anni (in questo caso il Titolare della Carta è il genitore) che siano in possesso di particolari requisiti.
La Carta Acquisti ha un valore di 40 euro al mese e viene caricata ogni 2 mesi con 80 euro (40 euro x 2 = 80 euro). Questa carta può essere usata per la spesa alimentare, sanitaria, per il pagamento delle bollette della luce e del gas e permette di avere degli sconti presso negozi convenzionati.

La Carta Acquisti ordinaria si può richiedere in qualsiasi momento presso gli Uffici Postali presentando il modulo di richiesta con la relativa documentazione. Gli interessati possono verificare i requisiti necessari per le due categorie e scaricare il modulo di domanda dal sito web del Ministero dell’Economia e delle Finanze:
informazioni e modulo di domanda per anziani con più di 65 anni;
informazioni e modulo di domanda per minori di 3 anni.

Per chiarimenti sulla carta acquisti ordinaria è possibile:
– rivolgersi agli uffici postali e agli uffici INPS;
– chiamare il numero verde INPS 803.164;
– chiamare il numero verde del programma Carta Acquisti 800.666.888.

NORMATIVA
Per completezza e per approfondimenti sulla Social card 2013 e sulla carta ordinaria, mettiamo a disposizione:
messaggio n. 12249 del 30 luglio 2013 INPS – Oggetto: Articolo 60 della legge n. 35 del 4 aprile 2012. Sperimentazione finalizzata alla proroga del programma “carta acquisti”.
DECRETO 10 gennaio 2013 – Attuazione della sperimentazione della nuova carta acquisti.
D.L. n. 112 del 2008
– Decreto Lavoro 2013 testo integrale pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments