Trentino: aiuti e contributi a fondo perduto per imprese 2021

Tutte le informazioni sugli aiuti e i contributi a fondo perduto stanziati dalla Provincia autonoma di Trento. Ecco le misure previste, a chi sono rivolte e come fare domanda

trento palazzo provincia

La Provincia autonoma di Trento stanzia aiuti e contributi a fondo perduto per sostenere la ripresa economica delle imprese e dei lavoratori del Trentino colpiti dalla pandemia da Covid-19.

Tali misure rientrano in sette categorie di interventi: a favore di cooperative sociali di tipo B e datori di lavoro; moratorie e finanziamenti; contributi da utilizzare in compensazione fiscale, per le aggregazioni aziendali e per l’assunzione di manager aziendali; sostegno al reddito per imprenditori o liberi professionisti.

Le domande per richiedere i benefici possono essere presentate con scadenze che vanno dal 20 Maggio 2021 al 31 Dicembre 2021. Vediamo nel dettaglio quali sono le misure, in cosa consistono e a chi si rivolgono.

AIUTI E CONTRIBUTI ALLE IMPRESE DEL TRENTINO: #RIPARTITRENTINO

Infatti la Provincia autonoma di Trento sta destinando aiuti e contributi a fondo perduto alle imprese del Trentino per incentivarne la ripresa economica in seguito alla battuta d’arresto subita con la pandemia.

Gli interventi sono raccolti in un portale dal titolo emblematico: #ripartitrentino. Il sito presenta le diverse misure provinciali per sostenere la ripresa del Trentino e la normativa di riferimento. Oltre a ciò, è dedicata un’ampia sezione agli Stati generali del lavoro, un percorso iniziato il 30 Aprile 2021 e che durerà due mesi. Gli Stati generali coinvolgono esperti e protagonisti del mondo economico in un’ampia riflessione comune per delineare azioni strategiche e priorità. L’intento è, ancora una volta, uscire dalla pandemia con interventi modulati sui bisogni reali di persone e imprese.

DESTINATARI CONTRIBUTI TRENTINO

Coloro che possono beneficiare di aiuti e contributi alle imprese e ai lavoratori del Trentino sono, quindi:

  • cooperative sociali di tipo B;
  • operatori economici che hanno subìto un impatto negativo in conseguenza dell’emergenza sanitaria COVID-19;
  • datori di lavoro;
  • piccole o medie imprese che hanno sostenuto spese per investimenti fissi, internazionalizzazione, consulenze, collaborazione tra scuola e imprese, investimenti e consulenze COVID-19;
  • imprese coinvolte in operazioni di aggregazione aziendale;
  • piccole o medie imprese per l’assunzione di manager aziendali;
  • imprenditori o liberi professionisti che, a seguito dell’emergenza COVID-19, hanno cessato la propria attività.

MISURE AIUTI E CONTRIBUTI IMPRESE 2021 TRENTINO: QUALI SONO

Vediamo nel dettaglio tutte le misure, ciascuna dedicata alle sette categorie destinatarie degli interventi messi in campo dalla provincia autonoma di Trento per aiutare le aziende e i lavoratori del territorio.

Per ogni categoria indichiamo i destinatari, gli importi disponibili e le varie scadenze per la presentazione delle domande. Eccole tutte:

MISURA 1. CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO COOPERATIVE SOCIALI DI TIPO B

Questi aiuti sono indirizzati alle cooperative sociali di tipo B, cioè a quei soggetti che svolgono attività finalizzate all’inserimento lavorativo di persone svantaggiate. Possono beneficiare dei contribuiti le realtà che, in conseguenza dell’epidemia COVID-19, hanno subìto una riduzione del fatturato di almeno il 30% rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente. Gli aiuti servono, infatti, a integrare il reddito d’impresa di tali cooperative, così da consentire loro di superare il momento di crisi dovuto alla sospensione e/o riduzione dell’attività. Si segnala che ogni cooperativa sociale può presentare una sola domanda di agevolazione.

  • Importo del contributo: da un minimo di 6.000 Euro a un massimo di 15.000 Euro in base al numero di addetti.
  • Scadenza domanda: entro le ore 15.00 del giorno 20 Maggio 2021.
  • Per maggiori informazioni è possibile consultare il Testo coordinato criteri (Pdf 64Kb).

MISURA 2. #RIPRESATRENTINO – CREDITO

Le misure di #ripresatrentino sono: la sospensione delle rate del mutuo/canoni leasing o la rinegoziazione di operazioni in essere; l’attivazione di linee di finanziamenti “Plafond Ripresa Trentino” a favore di operatori economici; un servizio di supporto e consulenza gratuita sulle misure attuate.
I beneficiari del finanziamento “Plafond Ripresa Trentino” e del relativo contributo provinciale in conto interessi sono gli operatori economici che hanno subìto un impatto negativo in conseguenza dell’emergenza sanitaria COVID-19, cioè una riduzione di almeno il 10% rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente. Nella categoria rientrano quanti esercitano imprese industriali, commerciali, turistiche, di servizi, artigiane o agricole, oltre a lavoratori autonomi e liberi professionisti titolari di partita IVA attiva.

Si segnala che è possibile presentare una sola domanda per attivare il finanziamento e per richiedere il relativo contributo provinciale o per integrare quanto precedentemente ricevuto.

  • Il contributo verrà calcolato in base all’importo della linea di finanziamento “Plafond Ripresa Trentino” concessa dall’istituto bancario. Infatti, per ciascuna linea sono previsti diversi tassi massimi.
  • Scadenza domanda: entro le ore 17.00 del giorno 30 Giugno 2021.
  • Maggiori informazioni sul portale ripresatrentino.

MISURA 3. INCENTIVI STRAORDINARI PER L’ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO

Gli aiuti e i contributi alle imprese del Trentino in questo caso sono rivolti ai datori di lavoro che, dal 14 dicembre 2020 al 30 giugno 2021, hanno assunto o assumano un lavoratore a tempo indeterminato o trasformino il rapporto di lavoro da tempo determinato a tempo indeterminato.
Si precisa che può essere incentivato anche il contratto di somministrazione a tempo indeterminato. Non sono ammesse, invece, le assunzioni effettuate con contratto di apprendistato o per la conferma a scadenza del periodo formativo, né rapporti di lavoro domestico, a domicilio o contratto intermittente.

  • Importo del contributo: da un minimo di 3.000 Euro ad un massimo di 6.000 Euro a seconda del tipo di assunzione e destinatari.
  • Scadenza domanda: entro le ore 12.00 del giorno 31 Dicembre 2021.
  • Per maggiori informazioni è possibile consultare l’Avviso (Pdf 360Kb).

MISURA 4. CONTRIBUTI DA UTILIZZARE IN COMPENSAZIONE FISCALE

Si tratta di contributi da utilizzare in compensazione fiscale nell’ambito delle spese sostenute da parte di piccole e medie imprese per investimenti fissi, internazionalizzazione, consulenze, collaborazione tra scuola e imprese nei 18 mesi precedenti la domanda di agevolazione. Gli aiuti riguardano, inoltre, le spese per investimenti e consulenze COVID-19 affrontate nei mesi antecedenti la richiesta di contributi e comunque dopo il 31 gennaio 2020.

Si segnala che le spese devono risultare integralmente pagate alla data di presentazione della domanda e attestate da un professionista iscritto all’Albo professionale dei dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili, dei Revisori Legali o di un C.A.T. – H.U.B. – società di Servizi controllate da un’Associazione di Categoria.

  • L’importo varia a seconda della tipologia degli aiuti. La spesa massima ammissibile per anno è di 400 mila Euro complessivi, nei limiti previsti dai singoli aiuti.
  • Scadenza domanda: è possibile presentare una sola domanda di contributo relativa a una o più tipologie di aiuto entro le seguenti date:
    – per investimenti fissi, internazionalizzazione, consulenze, collaborazione tra scuola e imprese: entro il 31 Dicembre 2021;
    – per investimenti e consulenze per COVID-19: per il solo anno 2020 ed entro le ore 15.00 del giorno 31 Maggio 2021.
  • Per maggiori informazioni è possibile consultare il Testo coordinato criteri (Pdf 226Kb).

MISURA 5. CONTRIBUTI PER LE AGGREGAZIONI AZIENDALI

Questo tipo di aiuti alle imprese del Trentino è stato pensato a sostegno delle operazioni di aggregazione aziendale perfezionate dal giorno 1 Febbraio 2020 al 31 Maggio 2021. Tali operazioni devono essere state realizzate attraverso uno dei seguenti interventi: fusione, scissione, conferimento/acquisto d’azienda/e o di ramo/i d’azienda/e, acquisto o scambio di partecipazioni di controllo, costituzione di reti di imprese, di consorzi e società consortili. A seguito dell’aggregazione, le imprese che possono richiedere i benefici devono svolgere in via esclusiva o prevalente attività di impresa commerciale oppure devono essere consorzi, società consortili e reti di impresa iscritte al Registro imprese dotate di soggettività giuridica.

  • L’importo massimo che si può ottenere è di 120 mila Euro. Il suo ammontare dipende dalla tipologia delle varie operazioni.
  • Scadenza domanda: entro le ore 12.00 del giorno 30 Giugno 2021.
  • Per maggiori informazioni è possibile consultare il Testo criteri aggregazioni aziendali (Pdf 141Kb).

MISURA 6. CONTRIBUTI PER L’ASSUNZIONE DI MANAGER AZIENDALI

Questa misura riguarda l’assunzione, da parte di piccole o medie imprese, di manager qualificati in uno dei seguenti ambiti: innovazione; digitalizzazione, promozione e comunicazione; promozione della competitività mediante l’internazionalizzazione. Il contributo può essere ottenuto per l’assunzione di un solo manager con contratto di lavoro subordinato dipendente, a tempo determinato o indeterminato. La risorsa dovrà possedere almeno 5 anni di esperienza nelle attività afferenti il progetto di inserimento lavorativo. I suoi compiti saranno gestire l’emergenza epidemiologica COVID-19 e rilanciare le imprese, anche sui mercati internazionali.

  • Lo stanziamento complessivo per il finanziamento del progetto è di Euro 500.000;
  • Scadenza domanda: entro le ore 12.00 del giorno 30 Novembre 2021.
  • Per maggiori informazioni è possibile consultare l’Avviso (Pdf 228Kb).

MISURA 7. SOSTEGNO AL REDDITO PER IMPRENDITORI O LIBERI PROFESSIONISTI CHE HANNO CESSATO L’ATTIVITA’

Queste misure di sostegno al reddito interessano le persone che hanno cessato l’attività lavorativa di imprenditore o di libero professionista a seguito dell’emergenza COVID-19.

Si segnala che, per accedere all’aiuto, il disoccupato si impegna a seguire un percorso di politica attiva del lavoro. Dovrà sottoscrivere il Patto di servizio personalizzato presso il Centro per l’impiego, svolgere le attività previste nel Patto ed infine comunicare al Centro per l’impiego l’avvio di eventuali nuove attività di lavoro autonomo o libero professionale.

  • L’importo del sostegno è pari a 30 Euro per ogni giorno di disoccupazione e verrà erogato per una durata massima di 120 giorni con cadenza mensile, mediante versamento sul conto corrente indicato nella domanda.
  • Scadenza della domanda: entro le ore 12.30 del giorno 30 Giugno 2021.
  • Per maggiori informazioni è possibile consultare l’Avviso (Pdf 173Kb).

COME FARE DOMANDA

Di seguito una sintesi delle diverse modalità di presentazione delle domande per richiedere gli aiuti e i contributi per le imprese del Trentino:

– Misura 1 – Contributi a fondo perduto cooperative sociali di tipo B: invio dell’apposito MODELLO (Pdf 1.388 Kb) per mezzo posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo: [email protected];
– Misura 2 – #Ripresatrentino – Credito: tramite il sistema di autenticazione SPID su questa piattaforma;
– Misura 3 – Incentivi straordinari per l’assunzione a tempo indeterminato: tramite la piattaforma online che sarà messa a disposizione prossimamente;
– Misura 4 – Contributi da utilizzare in compensazione fiscale: accesso a questa piattaforma con credenziali SPID;
– Misura 5 – Contributi per le aggregazioni aziendali: invio dell’apposito MODELLO (Pdf 2.381 Kb) per mezzo posta elettronica certificata;
– Misura 6 – Contributi per l’assunzione di manager aziendali: tramite la registrazione su questa piattaforma;
– Misura 7 – Sostegno al reddito per imprenditori o liberi professionisti che hanno cessato l’attività: tramite compilazione dell’apposito MODELLO (Pdf 699 Kb) al Centro per l’Impiego di riferimento.

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

Per ulteriori dettagli, riportiamo di seguito la normativa di riferimento dell’iniziativa.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Gli interessati a beneficiare degli aiuti e dei contributi a favore delle imprese e dei lavoratori del Trentino sono invitati a visitare il portale dedicato agli interventi per il rilancio economico. Qui è possibile conoscere tutti i dettagli delle singole misure, scaricare i bandi e le normative, leggere le FAQ e richiedere assistenza.

Continuate a seguirci per restare aggiornati iscrivendovi alla nostra newsletter gratuita. Per conoscere altre agevolazioni disponibili potete visitare questa pagina, dedicata agli aiuti alle persone, e questa sezione, riservata agli aiuti alle imprese

Subscribe
Notificami
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments