Unione Comuni Reno Lavino Samoggia: concorso Pedagogisti

Scrivere, Bambini, Pedagogia

L’Unione dei Comuni Valli del Reno, Lavino e Samoggia ha indetto una selezione pubblica per l’assunzione a tempo indeterminato di due coordinatori pedagogici – Cat. C.

La data di scadenza del bando è prevista per il 27 Marzo 2017.

CONCORSO PER PEDAGOGISTI

L’Unione dei Comuni Valli del Reno, Lavino e Samoggia è costituita dai comuni di Casalecchio sul Reno, Monte San Pietro, Sasso Marconi, Valsamoggia e Zola Predosa. Il gruppo di comuni ha indetto un concorso pubblico per l’assegnazione dei seguenti posti di lavoro:

  • un coordinatore pedagogico – Cat. D con rapporto di lavoro a tempo pieno, che opererà in via indicativa per i Comuni di Casalecchio di Reno, Monte San Pietro e Sasso Marconi;
  • un coordinatore pedagogico – Cat. D con rapporto di lavoro a tempo parziale 25 ore settimanali, che opererà per il Comune di Valsamoggia.

REQUISITI

I candidati al bando per pedagogisti dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti:
– cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell’Unione Europea;
– età minima 18 anni;
– idoneità psico-fisica all’impiego;
– godimento del diritto di elettorato politico attivo e dei diritti civili;
– mancata risoluzione di precedenti rapporti di impiego costituiti con Pubbliche Amministrazioni per persistente insufficiente rendimento o per altri motivi disciplinari, o per produzione di documenti falsi o affetti da invalidità insanabile, o per altre cause previste da norme di legge o contrattuali;
– insussistenza di condanne penali che impediscano, ai sensi della vigente normativa, la costituzione del rapporto di pubblico impiego;
– posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva per i/le candidati/e di sesso maschile nati entro il 31/12/1985;
– adeguata conoscenza delle applicazioni informatiche più diffuse e di almeno una lingua straniera fra le più parlate;
– possesso della patente di guida di categoria B o equivalenti e disponibilità alla guida per servizio;

Si richiede inoltre il possesso di una laurea specialista o magistrale o vecchio ordinamento in una delle seguenti classi:
– Scienze dell’educazione e della formazione;
– Scienze e tecniche psicologiche;
– Psicologia;
– Pedagogia;
– Scienze dell’Educazione;
– Scienze della Formazione primaria;
– Scienze pedagogiche;
– Programmazione e gestione dei servizi educativi e formativi;
– Scienze cognitive;
– Scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua;
– Scienze della formazione primaria.

SELEZIONE

Le procedure selettive si espleteranno attraverso la valutazione dei titoli, un’eventuale prova preselettiva ed il superamento di prove d’esame, scritte e orali, che verteranno sui seguenti argomenti:

  • la legislazione ed il quadro istituzionale in materia di nidi d’infanzia nella Regione Emilia- Romagna;
  • argomenti di pedagogia generale: il ruolo e il significato della progettazione educativa, dell’osservazione e della valutazione, il valore dell’ambiente e del lavoro di gruppo, il valore della documentazione;
  • ruolo del coordinamento pedagogico nei nidi d’infanzia;
  • il lavoro di rete e la condivisione territoriale: scuole, famiglie, ASL, servizi sociali, Comuni, Città Metropolitana;
  • i bambini e le famiglie nell’attuale sistema culturale e psico-pedagogico;
  • i contenuti educativi e didattici dei nidi: il progetto pedagogico da 0 a 3 anni e lo specifico ruolo dei corrispondenti servizi;
  • valutazione e controllo della qualità dei servizi e delle attività ad essi afferenti;
  • tecniche e modalità per la promozione della formazione in servizio del personale operante nei servizi comunali per l’infanzia;
  • processi inclusivi con particolare riferimento alla multiculturalità e alla disabilità;
  • processi di comunicazione istituzionale nelle famiglie e nell’ambito dei gruppi di lavoro educativi;
  • nozioni di Diritto amministrativo, con particolare riferimento agli Enti Locali;
  • conoscenza di una lingua straniera, a scelta del candidato fra inglese, francese, spagnolo e tedesco: lettura e comprensione di un testo;
  • conoscenza e l’utilizzo di apparecchiature e applicazioni informatiche di base di Office Automation.

DOMANDA

La domanda di partecipazione al concorso per pedagogisti, redatta secondo il modello in allegato al bando, dovrà essere inoltrata entro le ore 12:00 del 27 Marzo 2017 all’ufficio Protocollo dell’Unione Valli del Reno, Lavino e Samoggia – Via dei Mille 9 – 40033 – Casalecchio di Reno (BO), secondo una delle seguenti modalità:
– direttamente all’ufficio Protocollo dell’Ente;
– direttamente agli uffici con funzione di protocollo per l’Unione collocati nelle singole sedi comunali elencate all’interno del bando;
– mediante raccomandata con avviso di ricevimento;
– via mail da casella personale di posta elettronica certificata all’indirizzo PEC: [email protected]

Alla domanda sarà necessario allegare la seguente documentazione:
– fotocopia di un documento di identità;
– ricevuta dell’avvenuto versamento della tassa di concorso del valore di € 10,00;
– nel caso di possesso di titolo di studio conseguito all’estero non ancora riconosciuto: copia della istanza inviata per ottenere la dichiarazione di equipollenza del titolo di studio estero.

Ogni altro dettaglio è specificato nel bando.

BANDO

Tutti gli interessati al concorso per Pedagogisti dell’ Unione Comuni Reno Lavino Samoggia sono invitati a leggere attentamente il BANDO (Pdf 201 Kb) pubblicato per estratto sulla GU 4a Serie Speciale – Concorsi ed Esami n.15 del 24-2-2017.

Ogni successiva comunicazione sui diari delle prove e sulle graduatorie sarà pubblicata sul sito web www.unionerenolavinosamoggia.bo.it dell’Ente nella sezione ‘Amministrazione Trasparente/Bandi di Concorso’.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments