Università Firenze: concorso esperto Madrelingua Tedesca

Germania tedesco

Nuova opportunità di lavoro per laureati in Toscana.

L’Università di Firenze ha indetto un concorso pubblico per un Collaboratore ed Esperto Linguistico di madrelingua tedesca, da assumere a tempo indeterminato e pieno per un monte ore annuo pari a 540 ore di attività.

Il bando di concorso scade in data 4 maggio 2017.

CONCORSO PER ESPERTO MADRELINGUA TEDESCA UNIVERSITÀ DI FIRENZE

L’Università di Firenze ha pubblicato un bando di concorso per l’assunzione a tempo indeterminato e pieno di un Collaboratore ed Esperto Linguistico madrelingua tedesca.

La risorsa, che lavorerà per un monte ore annuo pari a 540 ore, si occuperà delle seguenti attività:
– insegnamento delle lingue attraverso corsi, moduli, seminari, unità didattiche, esercitazioni ed attività di tutorato nell’ambito della programmazione didattica;
– correzione di elaborati scritti, collaborazione all’assistenza per le tesi di laurea, consulenza, ricevimento;
– verifica e valutazione delle competenze linguistiche e dell’apprendimento, attraverso ad esempio la partecipazione alle commissioni d’esame e alla prova finale, alla preparazione e correzione degli esami scritti;
– programmazione didattica collegiale e relativa predisposizione dei programmi didattici di propria competenza come la selezione, la preparazione e la cura del materiale didattico;
– partecipazione a riunioni di lavoro e a quelle forme di studio e aggiornamento che rientrano nel monte ore.

REQUISITI

I candidati al concorso devono possedere i seguenti requisiti generici al momento della presentazione delle domande di ammissione:
– cittadinanza comunitaria o non comunitaria. I cittadini non comunitari dovranno essere in possesso di uno dei titoli di soggiorno previsti dalla vigente disciplina in materia di immigrazione che consenta la stipulazione del contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato presso la pubblica amministrazione. Ai cittadini non italiani si richiede un’adeguata conoscenza della lingua italiana, il possesso dei requisiti previsti per i cittadini italiani, il godimento dei diritti civili e politici anche negli stati appartenenza o di provenienza;
– godimento dei diritti politici;
– età non inferiore a 18 anni;
– posizione regolare in relazione agli obblighi di leva (per i candidati di sesso maschile nati fino all’anno 1985);
– non essere stati destituiti, dispensati da precedente impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento o non essere stato dichiarati decaduti da altro impiego statale per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile, o non essere cessato dal servizio a seguito di licenziamento disciplinare;
– non aver riportato condanne penali in Italia o all’estero e non essere destinatari di provvedimenti che riguardano l’applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale;
– non essere a conoscenza di essere sottoposti a procedimenti penali pendenti.

I partecipanti alla selezione pubblica dovranno inoltre possedere i seguenti requisiti specifici:
– essere di madrelingua tedesca. Per soggetti di madrelingua si intendono i cittadini italiani e stranieri che, per derivazione familiare o vissuto linguistico, abbiano la capacità di esprimersi con naturalezza in lingua tedesca;
– avere maturato esperienza in attività formative della lingua tedesca presso università italiane o estere di durata almeno pari a 24 mesi continuativi.

I candidati al concorso per esperto madrelingua tedesco dovranno anche dimostrare il possesso di uno dei seguenti titoli di studio:
– diploma di laurea conseguito ai sensi della normativa previgente al DM 509/99 in Filosofia, Lettere, Lingue e culture europee, Lingue e letterature straniere, Storia, Traduzione ed interpretazione o equiparati alle seguenti classi delle lauree DM 509/1999: 17/S, 18/S, 96/S, 1/S, 2/S, 5/S, 10/S, 12/S, 15/S, 16/S, 40/S, 21/S, 24/S, 44/S, 51/S, 72/S, 73/S, 93/S, 94/S, 97/S, 98/S, 95/S, 42/S, 39/S, 41/S, 43/S, 39/S, 104/S;
– diploma di laurea conseguito ai sensi della normativa previgente al DM 509/99 in Filosofia, Lettere, Lingue e culture europee, Lingue e letterature straniere, Storia, Traduzione ed interpretazione o equiparati alle seguenti classi delle lauree DM 270/2004: LM-78, LM-1, LM-2, LM-5, LM-10, LM-11, LM-15, LM-14, LM-80, LM-43, LM-39, LM-45, LM-64, LM-65, LM-84, LM-89, LM-37, LM-94, LM-36, LM-37, LM-38.

I titoli di studio conseguiti all’estero sono riconosciuti equipollenti a quelli sopraindicati, in base ad accordi internazionali o alla normativa vigente. L’equipollenza dei titoli dovrà essere dimostrata da apposito provvedimento. Tuttavia, è anche ammessa la sola dichiarazione della richiesta dell’equipollenza dei titoli di studio, e quindi l’ammissione dei candidati con riserva, sebbene tale equivalenza dovrà essere obbligatoriamente dimostrata al momento dell’assunzione.

SELEZIONE

I candidati al concorso per esperto di madrelingua tedesca saranno giudicati attraverso un colloquio che accerterà la padronanza di espressione nella lingua madre e la chiarezza espositiva finalizzata alle attività inerenti l’insegnamento della lingua tedesca.

Il colloquio verterà sui seguenti argomenti:
– nozioni tecniche di glottodidattica e delle tecniche di didattica in classe;
– indicazione di materiale didattico della lingua tedesca;
– costruzione di percorsi didattici;
– conoscenza delle applicazioni informatiche più diffuse.

I partecipanti alla selezione pubblica saranno anche valutati attraverso i seguenti titoli:
– titoli di studio;
– titoli di servizio, ovvero, collaborazioni presso pubbliche amministrazioni o aziende private e in particolare presso amministrazioni universitarie o servizio militare, civile o servizio civile nazionale;
– altri titoli non compresi nelle precedenti tipologie.

UNIVERSITÀ DI FIRENZE

Fondata nel 1321, l’Università di Firenze è il settimo Ateneo d’Italia per studenti iscritti e possiede le sedi staccate di Empoli, Pistoia, Sesto Fiorentino, Vinci, San Casciano in Val di Pesa, Borgo San Lorenzo, Figline Valdarno e San Giovanni Valdarno. Vari i dipartimenti appartenenti all’Ateneo: dall’area biomedica, a quella delle scienze sociali, area scientifica, area tecnologica e area umanistica e della formazione. Celebri anche le attività culturali gestite dall’Università di Firenze: la Compagnia Teatrale Universitaria ‘Binario di Scambio’, progetto sperimentale e laboratorio creativo con sede a Prato; l’Orchestra nata nel 1996, rassegna di concerti svolti nelle sezioni del Museo di Storia Naturale dell’Università; il Coro Universitario, costituitosi come associazione e con repertorio appartenente alla tradizione colta europea.

DOMANDA

Per partecipare al concorso gli interessati alla selezione dovranno compilare la domanda tramite l’applicativo online, e inviarla entro le ore 12 del 4 maggio 2017, effettuando la registrazione e seguendo le istruzioni specificate.

Il sistema di iscrizione consentirà  il salvataggio in bozza e dunque la possibilità di apportare eventuali modifiche e integrazioni alla domanda di ammissione. Sarà anche richiesto un indirizzo e-mail del candidato per finalizzare la richiesta di iscrizione.

Durante la registrazione online, i candidati dovranno allegare la seguente documentazione esclusivamente in formato PDF:
– copia di un documento di identità;
– attestazione del versamento della tassa di concorso pari a 10 euro, da effettuarsi secondo le modalità indicate sul bando;
– eventuali pubblicazioni. Qualora non sia possibile produrle in formato PDF, le pubblicazioni potranno essere consegnate o fatte pervenire all’Area Risorse Umane, entro la data del colloquio, negli uffici indicati sul bando.

Ogni altro dettaglio è precisato nel bando.

BANDO

I candidati al concorso indetto dall’Università di Firenze, sono invitati a leggere attentamente il BANDO (PDF 1MB) di selezione, pubblicato sulla GU IV Serie Speciale – Concorsi ed Esami n.26 del 4-4-2017.

Tutte le successive comunicazioni in merito al diario delle prove d’esame e alla graduatoria finale, saranno rese pubbliche sul sito internet di Ateneo www.unifi.it, nella sezione ‘Amministrazione trasparente > Bandi di concorso > Collaboratori ed Esperti Linguistici’.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments