Università di Palermo concorsi: lavoro in area biblioteche

universita palermo

Nuove assunzioni per laureati in Sicilia.

L’Università degli Studi di Palermo ha indetto un concorso finalizzato al lavoro in area biblioteche.

E’ prevista l’assunzione a tempo indeterminato – Cat. D., posizione economica D1 – di una risorsa presso l’Area Biblioteche da assegnare all’Archivio Storico dell’Ateneo.

Il bando scade in data 8 Marzo 2020.

REQUISITI

Ai candidati al concorso dell’Università di Palermo è richiesto il possesso dei requisiti di seguito riassunti:
– cittadinanza italiana ovvero la cittadinanza di altro Stato membro dell’Unione europea;
– godimento dei diritti politici;
– idoneità fisica all’impiego;
– essere in regola con le norme concernenti gli obblighi di leva per i nati fino 1985;
– età non inferiore agli anni 18;
– non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
– non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione, né decaduti o licenziati da un impiego statale;
– non avere rapporti di parentela o di affinità, fino al quarto grado compreso, con un professore appartenente al dipartimento o alla struttura che effettua la chiamata ovvero con il Rettore, il Direttore Generale o un componente del Consiglio di Amministrazione dell’Ateneo.

E’ richiesto, inoltre, il possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

Laurea triennale afferente a una delle seguenti classi:
o L01 (Lauree in beni culturali);
o L10 (Lauree in Lettere);
o L11 (Lauree in Lingue e Culture Moderne),
o L42 (Lauree in Storia);
purché il conseguimento sia stato ottenuto sostenendo almeno due esami di Archivistica.
Laurea magistrale afferente a una delle seguenti classi:
o LM05 (Lauree Magistrali in Archivistica e Biblioteconomia);
o LM11 (Lauree Magistrali in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali);
o LM14 (Lauree Magistrali in Filologia Moderna);
o LM37 (Lauree Magistrali in Lingue e Letterature Moderne Europee e Americane);
o LM84 (Lauree Magistrali in Scienze Storiche);
o LMR02 (Laurea Magistrale a ciclo unico in Conservazione e restauro dei beni culturali).

È richiesto altresì il possesso di uno dei seguenti titoli:
– diploma di Archivistica, paleografia e diplomatica rilasciato da una delle Scuole di Archivistica, paleografia e diplomatica istituite presso gli Archivi di Stato Italiani o analogo
diploma rilasciato dalla Scuola Vaticana di paleografia, diplomatica e archivistica (corso biennale);
– diploma di specializzazione conseguito presso l’ex Scuola speciale per Archivisti e Bibliotecari dell’Università di Roma “La Sapienza”, con indirizzo archivistico;
– diploma di specializzazione conseguito presso una Scuola di specializzazione in Beni archivistici e librari istituita ai sensi del DM 31 gennaio 2006, o, in alternativa, Master universitario biennale di secondo livello in discipline archivistiche o Dottorato di ricerca in
ambito archivistico;

SELEZIONE

Qualora il numero delle domande di partecipazione fosse elevato, l’Amministrazione si riserva la facoltà di sottoporre i candidati a prova preselettiva.

La procedura selettiva si espleterà mediante la valutazione dei titoli e il superamento di 3 prove d’esame – due scritte ed una orale – che verteranno sulle materie indicate nel bando. 


UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PALERMO

L’Università degli Studi di Palermo ha origine nel 1806, per merito di Ferdinando III di Borbone, re di Napoli e delle Due Sicilie, sebbene già dal ‘400 la Città ospitasse lo Studio francescano dove si insegnavano la Sacra Scrittura, il Diritto Canonico, la Teologia e la Filosofia. Divenuta laica grazie a Garibaldi, la Struttura è stata da sempre la principale fonte di formazione dell’Isola e di trasformazione urbanistica della Città di Palermo.
Attualmente l’Ateneo è formato da un Sistema Bibliotecario, uno Informativo e uno Museale; da un Centro Linguistico, un Centro di Orientamento e Tutorato, un Comitato per lo Sport Universitario, dalla Scuola di Lingua italiana per Stranieri, dal Policlinico Universitario Paolo Giaccone e Ambulatorio Medico Universitario, dal Consorzio per l’Applicazione della Ricerca e la Creazione di Aziende innovative.

DOMANDA

Per partecipare al concorso dell’Università di Palermo, è necessario presentare la domanda, entro le ore 14.00 del giorno 8 Marzo 2020, esclusivamente attraverso la procedura online presente a questa pagina.

Unitamente alle istanze di partecipazione, sarà necessario scansionare e allegare la seguente documentazione:
– ricevuta dell’avvenuto versamento relativo alla tassa di concorso, pari a 10 euro;
– copia fronte / retro del documento di identità in corso di validità;
– copia del codice fiscale in formato pdf (per soli cittadini italiani).

Ogni altro dettaglio sulla compilazione e invio delle domande di ammissione ammissione al concorso è indicato nel bando che rendiamo disponibile di seguito:


BANDO

I candidati al concorso per il lavoro nell’area biblioteche indetto dall’Università di Palermo sono invitati a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 661Kb) pubblicato per estratto sulla GU n. 11 del 07-02-2020.

Tutte le successive comunicazioni sulle procedure concorsuali (es. diari delle prove) e sulle graduatorie finali, saranno pubblicate sul sito dell’Università di Palermo www.unipa.it nella sezione ‘Amministrazione > settore reclutamento e selezioni’.




© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments