Comune di Ceriano Laghetto: concorso per Agente di Polizia

polizia locale

Nuova opportunità di lavoro a tempo indeterminato in Lombardia.

Il Comune di Ceriano Laghetto, in provincia di Monza Brianza, ha indetto un concorso pubblico per l’assunzione a tempo pieno di un Agente di Polizia Locale – Cat. C, posizione economica C1.

Sarà possibile candidarsi al bando fino al 27 Novembre 2019.

REQUISITI

Possono partecipare al concorso del Comune di Ceriano Laghetto i candidati in possesso dei requisiti di seguito riassunti:
– cittadinanza italiana o di altro Stato appartenente all’Unione Europea o di altre categorie previste dal bando;
– aver compiuto il 18.mo anno di età alla data di scadenza del presente bando e non aver superato i 40 anni di età (ovvero sino al compimento dei 41 anni);
– diploma di scuola secondaria di secondo grado – maturità quinquennale;
– godimento dei diritti civili e politici e iscrizione nelle liste elettorali oppure i motivi della mancata iscrizione o della cancellazione delle liste medesime;
– non essere stati espulsi dalle forze armate o dai Corpi militarmente organizzati o destituiti, dispensati, licenziati dall’impiego presso la Pubblica Amministrazione;
– non essere dichiarati decaduti da un pubblico impiego;
– non aver riportato condanne penali o non aver procedimenti penali connessi a reati che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione;
– non aver subito condanna a pena detentiva per delitto non colposo, anche irrogata con sentenza prevista dall’art. 444 del codice di procedura penale;
– non essere stati e non essere attualmente sottoposti a misure di prevenzione;
– idoneità psico-fisica allo svolgimento delle mansioni proprie del posto da coprire;
– aver ottemperato agli obblighi di leva o alle disposizioni di legge sul reclutamento (per i soli candidati di sesso maschile) per coloro che vi erano tenuti sino al 31/12/2004;
– assenza di impedimenti al porto o all’uso delle armi, non essere obiettori di coscienza oppure non essere contrari al porto o all’uso delle armi e in particolare per coloro che sono stati ammessi al servizio civile come obiettori essere collocati in congedo da almeno cinque anni e aver rinunciato definitivamente allo status di obiettore di coscienza, avendo presentato dichiarazione presso l’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile;
– disponibilità incondizionata al porto delle armi d’ordinanza;
– possesso della patente di guida per autoveicoli e motoveicoli di categoria “B” se conseguita prima del 26/04/88, o categoria “A2” e “B” se la patente di categoria “B” è stata rilasciata dopo il 26/04/88;
– conoscenza della lingua straniera inglese;
– conoscenza ed uso di apparecchiature e applicazioni informatiche più diffuse (Word, Excel);
– disponibilità a svolgere le funzioni di Agente Motociclista;
– non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
– non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento;
– non essere stati dichiarati decaduti da un impiego pubblico, quando sia accertato che l’impiego fu conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile. 

SELEZIONE

Nel caso in cui il numero dei candidati sia superiore a 50, per determinare l’ammissione dei candidati alle prove scritte, l’Amministrazione procederà all’espletamento di una prova preselettiva.

Le procedure selettive si espleteranno attraverso il superamento di tre prove d’esamedue scritte ed una orale – vertenti sui seguenti argomenti:
– nozioni sull’ordinamento costituzionale;
– elementi di diritto amministrativo con particolare riferimento alla Legge n. 241/1990 e successive modifiche ed integrazioni, normativa sulla privacy;
– ordinamento degli enti locali con particolare riferimento al D.Lgs. n. 267/2000;
– codice della Strada – D.L.vo n. 285/1992 e regolamento di esecuzione e norme complementari;
– principali norme del Codice Penale con particolare riferimento ai principi fondamentali del diritto penale nonché alle ipotesi di “Delitti” e “Contravvenzioni Principali norme del Codice di Procedura Penale con particolare riferimento all’attività di polizia giudiziaria;
– disposizioni sulla competenza penale del Giudice di Pace (D.Lgs. n.274/2000);
– elementi del T.U.L.P.S. (R.D. n. 773/1931 e R.D. n. 635/1940) e succ.ve modifiche ed integrazioni;
– normativa sugli stranieri;
– nozioni di infortunistica stradale;
– L. 94/2009 “Disposizioni in materia di sicurezza pubblica”, e successive modifiche ed integrazioni;
– elementi di Diritto pubblico e costituzionale;
– Legge 41/2016 “Introduzione del reato di omicidio stradale e del reato di lesioni personali stradali, nonché disposizioni di coordinamento al D. L.vo 30.04.1992 n. 285 e al D. L.vo 274/2000; D.M. 145 del 04/03/1987 “Norme concernenti l’armamento degli appartenenti alla polizia municipale ai quali è conferita la qualità di agente di pubblica sicurezza”;
– regolamenti Comunali e Ordinanze; Vigilanza sull’attività edilizia ed urbanistica (D.P.R. 380/2001);
– legislazione in materia ambientale (D.Lgs. n. 152/2006);
– legislazione commerciale su aree pubbliche e private (D.Lgs n. 114/1998);
– legislazione pubblici esercizi (L. n. 287/1991 e L.R. Lombardia n. 30/2003 e s.m.e.i);
– legge di depenalizzazione dei reati minori n. 689 del 24/11/81;
– legge quadro sull’ordinamento della Polizia Municipale n.65/1986;
– disciplina regionale dei servizi di polizia locale e promozione di politiche integrate di sicurezza urbana” e successive modifiche ed integrazioni;
– diritti e obblighi dei dipendenti pubblici;
– nozioni sullo stato giuridico del dipendenti pubblici e sulla qualità di pubblici Ufficiali ed in quanto tali sulle responsabilità penali legate a tale figura;
– conoscenza di apparecchiature e applicazioni informatiche più diffuse ( Word, Excel ) e della lingua inglese.  

DOMANDA

La domanda di ammissione al concorso per Agente di Polizia, redatta secondo il seguente MODELLO (Doc 32 Kb), dovrà essere presentate all’Ufficio Protocollo dell’Ente – Piazza Lombardia – 20816 – Ceriano Laghetto (MB), entro il 27 Novembre 2019 secondo una delle seguenti modalità:
– direttamente all’ufficio protocollo negli orari di apertura al pubblico;
– inviata a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento;
– inoltrata a mezzo posta elettronica certificata PEC: [email protected]

Alla domanda sarà necessario allegare la seguente documentazione:
– ricevuta del versamento della tassa di concorso di € 10,32;
– copia di un documento d’identità personale in corso di validità;
– curriculum professionale datato e sottoscritto con l’indicazione, sotto la personale responsabilità, delle esperienze professionali vissute e i significativi risultati conseguiti;
– eventuali titoli che danno diritto a precedenza o preferenza o riserva;
– copia del permesso di soggiorno o documentazione attestante la propria posizione rispetto alla propria posizione di soggiorno nel caso di cittadini stranieri.

Ogni altro dettaglio sulle modalità di presentazione della domanda di ammissione è indicato nel bando che rendiamo disponibile di seguito.

BANDO

Tutti gli interessati al concorso per Agente di Polizia del Comune di Ceriano Laghetto sono invitati a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 114 Kb), pubblicato per estratto sulla GU n.86 del 29-10-2019.


Le successive comunicazioni inerenti le prove d’esame oppure le graduatorie saranno rese note attraverso il sito del Comune www.ceriano-laghetto.org alla sezione “Amministrazione Trasparente > Bandi di concorso > Bandi di concorso 2019 – Visualizza Contenuto”.




© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.


Voglio le notifiche di nuovi commenti!
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Guarda tutti i commenti