Comune di Sarezzo: concorso per Assistente Sociale

assistenti sociali

Nuova opportunità di lavoro a tempo indeterminato in Lombardia.

Il Comune di Sarezzo, in provincia di Brescia, ha indetto un concorso per l’assunzione a tempo parziale (30 ore settimanali) di un Assistente Sociale – Cat. D posizione economica D1.

La risorsa sarà impiegata presso i Servizi Sociali – Area Servizi alla persona. Previsto stipendio tabellare annuo lordo di Euro 18.446,20.

Sarà possibile candidarsi al bando pubblico fino al giorno 10 Dicembre 2018.

REQUISITI

Possono partecipare al concorso del Comune di Sarezzo i candidati in possesso dei requisiti di seguito riassunti:
– età non inferiore agli anni 18;
– cittadinanza italiana o di uno dei paesi membri dell’Unione Europea o di altre categorie previste dal bando;
– diploma di assistente sociale ex legge 23 marzo 1993 n. 84 oppure titolo universitario idoneo al conseguimento dell’abilitazione all’esercizio della professione di assistente sociale;
– iscrizione all’Albo professionale ex legge 23 marzo 1993, n.84 – sezione A o sezione B;
– non aver subito condanne penali e non avere procedimenti penali pendenti a proprio carico, salvo l’avvenuta riabilitazione, che impediscano ai sensi delle vigenti disposizioni in materia la costituzione del rapporto di impiego con la pubblica amministrazione;
– idoneità fisica all’impiego;
– non essere esclusi dall’elettorato politico attivo;
– posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva, per i candidati di sesso maschile nati entro il 31/12/1985;
– non essere stati destituiti dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, oppure dichiarati decaduti dall’impiego per aver prodotto documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile ed inoltre non essere dipendenti dello Stato o di enti pubblici collocati a riposo anche in applicazione di disposizioni di carattere transitorio o speciale.

SELEZIONE

Qualora il numero dei candidati ammessi alla selezione risulti superiore a 50, le prove d’esame sono precedute da una prova preselettiva.

Le procedure selettive si espleteranno attraverso il superamento di tre prove d’esame – due scritte ed una orale – sui seguenti argomenti:
– ordinamento delle Autonomie Locali, con particolare riferimento agli organi e agli atti degli Enti Locali;
– procedimento amministrativo e il diritto di accesso agli atti, ai documenti e alle informazioni (L. 241/1990 e D.Lgs. 33/2013);
– nozioni sul Codice dei contratti pubblici;
– legislazione nazionale, regionale e comunale sui servizi socio-assistenziali con particolare riferimento al sistema integrato di interventi e servizi sociali delle seguenti aree: anziani, minori, disabilità, stranieri, famiglia, fasce deboli;
– normativa nazionale e regionale in tema di organizzazione e gestione dei servizi socio assistenziali;
– conoscenza del sistema territoriale dei servizi;
– principio e fondamenti, metodi e tecniche del Servizio sociale,
– “Reddito di autonomia 2016” evoluzione del programma e misure innovative per il contrasto alle condizioni di povertà;
– interventi di prevenzione, contrasto e sostegno a favore di donne vittime di violenza;
– codice deontologico;
– progettazione e gestione di azioni complesse caratterizzate dalla presenza di molteplici interlocutori, realtà del pubblico e del privato sociale, con competenze complementari;
– conoscenza delle metodologie e degli strumenti di intervento in contesti di tutela delle famiglie, del sistema di accesso ai servizi sociali;
– caratteristiche del welfare lombardo;
– approfondita conoscenza del ruolo dei Comuni nell’attuale sistema di offerta sociale e rapporto con il sistema della sanità, dell’istruzione, della formazione e delle politiche del lavoro;
– principi e metodologie di intervento nella gestione dei singoli casi, di progetti/interventi di prevenzione e assistenza nel coordinamento dei gruppi di lavoro;
– nozioni in materia di tutela del minore: normativa e principi metodologici;
– nozioni di diritto di famiglia;
– legislazione in materia di trattamento dei dati personali;
– diritti e doveri dei pubblici dipendenti e codice di comportamento;
– conoscenza operativa di software relativi a videoscrittura e foglio elettronico;
– conoscenza, a livello scolastico, della lingua inglese.

DOMANDA

Le domande di ammissione al concorso per assistente sociale, redatte secondo il seguente MODELLO (Doc 30 Kb), dovranno essere presentate al Comune di Sarezzo – Piazza Cesare Battisti, 4 – 25068 – Sarezzo (Brescia), entro le ore 12,00 del giorno 10 Dicembre 2018 tramite una delle seguenti modalità:
– direttamente a mano o a mezzo fax (030800155);
– a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento;
– per via telematica all’indirizzo di posta elettronica: [email protected];
– tramite posta elettronica certificata (PEC) al seguente indirizzo: [email protected]

Alla domanda sarà necessario allegare la seguente documentazione:
– ricevuta del versamento della somma di Euro 10,00;
– copia fotostatica di un documento d’identità.

Ogni altro dettaglio sulle modalità di presentazione della domanda è riportato nel bando di riferimento che rendiamo disponibile di seguito.


BANDO

Tutti gli interessati al concorso per assistente sociale del Comune di Sarezzo sono invitati a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 897 Kb), pubblicato per estratto sulla GU n.89 del 09-11-2018.

Le successive comunicazioni inerenti le prove d’esame oppure le graduatorie saranno rese note attraverso il sito del Comune www.comune.sarezzo.bs.it.




© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *