Concorso Giustizia Amministrativa 2022: 67 assistenti amministrativi e informatici, Bando

giustizia legge

Arrivano numerose assunzioni nel 2022 con il nuovo concorso pubblico indetto dal Segretariato Generale della Giustizia Amministrativa per assistenti amministrativi e assistenti informatici.

Le selezioni pubbliche sono rivolte a diplomati e sono finalizzate all’assunzione a tempo indeterminato e pieno di 67 risorse, personale non dirigenziale da destinare alle esigenze funzionali degli uffici centrali e periferici della giustizia amministrativa.

Per presentare la domanda di ammissione ai concorsi c’è tempo fino al 18 Agosto 2022. Vediamo insieme il bando, i requisiti e tutti i dettagli utili per partecipare alla selezione.

GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA CONCORSO 2022 PER ASSISTENTI AMMINISTRATIVI E ASSISTENTI INFORMATICI

Il concorso per assistenti amministrativi e assistenti informatici bandito dal Segretario Generale della Giustizia Amministrativa prevede la copertura nel 2022 di 67 posti di lavoro, cosi suddivisi:

  • n. 50 assistenti amministrativi, area II, fascia retributiva F2 (cod. concorso «ASSAMM»);
  • n. 17 assistenti informatici, area II, fascia retributiva F2 (cod. concorso «ASSINF»).

Si rende noto che sui concorsi operano le riserve di posto a favore del personale di ruolo della Giustizia Amministrativa e dei volontari FF.AA.

REQUISITI GENERICI

Per essere ammessi al concorso per le assunzioni 2022 presso la Giustizia Amministrativa sono richiesti i seguenti requisiti generici:

  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • idoneità fisica alla mansione da svolgere;
  • qualità morali e condotta incensurabili;
  • posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva per i cittadini soggetti a tale obbligo;
  • età non inferiore ai 18 anni;
  • inclusione nell’elettorato politico attivo;
  • assenza provvedimenti di destituzione o dispensa dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento o non essere stati licenziati da altro impiego statale, ai sensi della vigente normativa contrattuale, per aver conseguito l’impiego
    mediante la produzione di documenti falsi e, comunque, con mezzi fraudolenti, o per aver sottoscritto il contratto individuale di lavoro a seguito della presentazione di documenti falsi.

TITOLI DI STUDIO

I candidati al concorso devono inoltre essere in possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

ASSISTENTI AMMINISTRATIVI

  • diploma di istruzione secondaria di II grado conseguito presso un istituto statale, paritario o legalmente riconosciuto.

ASSISTENTI INFORMATICI

  • diploma di istituto tecnico settore tecnologico o liceo scientifico a indirizzo informatico o scienze applicate oppure diploma di perito industriale a indirizzo informatico oppure ragioniere programmatore;
  • in assenza dei diplomi sopra citati, laurea triennale, specialistica o magistrale, considerata titolo assorbente, negli indirizzi e classi indicati nel bando.

SELEZIONE

In relazione al numero delle domande pervenute l’Amministrazione si riserva la facoltà di predisporre una prova preselettiva, che consiste in una serie di quesiti a risposta multipla, nelle materie oggetto delle prove scritte.

Le procedure selettive si espleteranno attraverso tre prove d’esame, due scritte ed una orale.

MATERIE D’ESAME

La prima prova scritta verterà sui seguenti argomenti, in base al profilo messo a concorso:

ASSISTENTI AMMINISTRATIVI

  • diritto amministrativo e/o diritto costituzionale.

ASSISTENTI INFORMATICI

  • elementi normativi sull’informatica nella pubblica amministrazione;
  • tecniche e metodi di dematerializzazione e digitalizzazione dei processi.

La seconda prova scritta, a contenuto teorico pratico, consisterà per entrambi i profili nella stesura di un elaborato di diritto processuale amministrativo.


La prova orale verterà oltre che sulle materie oggetto delle prove scritte, anche sulle seguenti:

  • nozioni di diritto privato;
  • nozioni di diritto penale, limitatamente ai reati contro la pubblica amministrazione, di cui al Libro II, Titolo II del codice penale;
  • disciplina del rapporto di lavoro alle dipendenze della pubblica amministrazione;
  • ordinamento del Consiglio di Stato e dei tribunali amministrativi regionali;
  • per i candidati per il profilo di assistente amministrativo il colloquio orale verterà anche sugli elementi di informatica.

Si specifica che è inoltre prevista una prova, consistente in esercizi di lettura, traduzione e conversazione, finalizzata alla valutazione della conoscenza della lingua straniera prescelta dal candidato.

CONTRATTO DI LAVORO

L’assunzione avverrà con con contratto di lavoro a tempo indeterminato e pieno – area II – fascia retributiva F2.

GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA

Gli organi della Giustizia Amministrativa sono il Consiglio di Stato e il Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana, che giudicano in grado di appello, e i Tribunali amministrativi regionali, che giudicano in primo grado. L’ufficio del Segretariato generale è formato dal Segretario generale, dal Segretario delegato per il Consiglio di Stato e dal Segretario delegato per i tribunali amministrativi regionali (TAR). Il Consiglio di presidenza della giustizia amministrativa (CPGA) è l’organo di autogoverno dei magistrati dei TAR, del Consiglio di Stato e del Consiglio di giustizia amministrativa per la Regione siciliana, ossia della magistratura amministrativa.

DOMANDE DI AMMISSIONE

Le domande di partecipazione al concorso per le assunzioni Giustizia Amministrativa 2022 di assistenti amministrativi ed assistenti informaci, redatte sull’apposito MODELLO (Pdf 2 Mb), devono essere presentate entro il 18 Agosto 2022 tramite PEC all’indirizzo [email protected].

Nell’oggetto della mail deve essere specificato:

  • per assistente amministrativo, «Concorso a sessantasette assistenti, area II F2 – cod. concorso ASSAMM»;
  • per assistente informatico, «Concorso a sessantasette assistenti, area II F2 – cod. concorso ASSINF».

Si invitano coloro che non hanno la PEC a leggere il nostro articolo per ottenerla in soli 30 minuti.

Si specifica inoltre che per partecipare ai concorsi è richiesto il versamento della tassa concorsuale di € 10,00.

BANDO

Tutti gli interessati sono invitati a leggere con attenzione il bando pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale serie concorsi ed esami n. 57 del 19-07-2022, disponibile in questa pagina.

SUCCESSIVE COMUNICAZIONI

Le successive comunicazioni in merito all’espletamento dei concorsi, al diario delle prove d’esame e alle relative modalità di espletamento delle stesse, saranno pubblicate sul sito internet della Giustizia Amministrativa, nella sezione “Amministrazione Trasparente” e sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» – del 6
settembre 2022.

ALTRI CONCORSI E COME RESTARE AGGIORNATI

Continuate a seguirci e, per conoscere anche gli altri concorsi pubblici attivi in Italia, visitate la nostra pagina dedicata alle selezioni in corso. Infine, vi invitiamo a iscrivervi alla nostra newsletter gratuita per rimanere sempre informati e al canale Telegram per le notizie in anteprima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.



Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti