ATO Rifiuti Avellino: concorso per 13 assunzioni

lavoro pubblico, concorso, concorsi

In Campania è stato indetto il concorso ATO Rifiuti Avellino 2023, finalizzato alla copertura di 13 posti di lavoro, in Aree funzionali diverse.

La selezione pubblica prevede l’assunzione di funzionari, istruttori e collaboratori in ambito tecnico e amministrativo.

I titolo di studio richiesti sono, a seconda del profilo, la licenza media, il diploma e la laurea.

Tutti i contratti di lavoro saranno stipulati a tempo indeterminato e pieno.

Il termine per l’invio delle candidature è stato fissato al giorno 23 dicembre 2023.

Vediamo i profili professionali cercati, i requisiti di ammissione, le informazioni sull’iter selettivo, come presentare la domanda di partecipazione e il bando da scaricare.

CONCORSO ATO RIFIUTI AVELLINO PER 13 POSTI

Il concorso dell’Ente d’ambito per il servizio della gestione integrata dei rifiuti urbani (Ambito Territoriale Ottimale) di Avellino prevede quindi il reclutamento di nuove figure professionali, da inserire all’interno dell’organico per soddisfare il fabbisogno di personale, con contratti di lavoro a tempo indeterminato e pieno.

Nello specifico, i posti da ricoprire sono:

  • 2 posti di Funzionario amministrativo (Cod. inPA: Famm_01);
    Titolo di studio: Laurea in giurisprudenza ciclo completo.


  • 2 posti di Funzionario contabile (Cod. inPA: Fcont_02);
    Titolo di studio: Laurea ciclo completo in scienze dell’economia, scienze economico-aziendali, scienze economiche per l’ambiente e la cultura o equipollenti.


  • 3 posti di Funzionario tecnico (Cod. inPA: Ftec_03);
    Titolo di studio: Laurea ciclo completo in ingegneria, in architettura, in scienze e tecnologie geologiche o equipollenti.


  • 2 posti di Istruttore contabile (Cod. inPA: Icont_04);
    Titolo di studio: Diploma di ragioniere o perito commerciale.


  • 1 posto di Istruttore informatico (Cod. inPA: Iinf_05);
    Titolo di studio: Diploma di perito in informatica o titolo equivalente.


  • 2 posti di Istruttore tecnico (Cod. inPA: Itec_06);
    Titolo di studio: Diploma di geometra o perito edile o perito agrario.


  • 1 posto di Collaboratore amministrativo (Cod. inPA: Coll_07);
    Titolo di studio: Diploma di scuola media superiore di primo grado.


Per ciascun profilo professionale sarà esperita una distinta procedura concorsuale.

Sui posti messi a concorso operano delle riserve, in particolare nei confronti dei volontari delle FF.AA. e di coloro che hanno svolto il servizio civile universale senza demerito. Sono inoltre previste delle condizioni di preferenza, a parità di merito, a favore di specifiche categorie di soggetti.

STIPENDIO

Lo stipendio annuo lordo previsto per le varie figure professionali sarà così composto:

  • Profili Area Funzionari 
    – Stipendio tabellare: euro 23.212,35
    – Indennità di comparto: euro 622,80


  • Profili Area Istruttori
    – Stipendio tabellare: euro 21.392,87
    – Indennità di comparto: euro 549,60


  • Profili Area Operatori Esperti
    – Stipendio tabellare: euro 19.034,51
    – Indennità di comparto: euro 471,60


A tutti i profili spetta poi la tredicesima mensilità calcolata sul solo stipendio tabellare e l’indennità di vacanza contrattuale.

REQUISITI RICHIESTI

Per poter partecipare al concorso dell’ATO Rifiuti di Avellino è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana o possesso di altra condizione prevista dal BANDO;
  • età non inferiore ai 18 anni;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • idoneità psico-fisica allo svolgimento delle mansioni relative al posto da ricoprire;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento o licenziati per le medesime ragioni;
  • non essere stati licenziati per motivi disciplinari ai sensi della normativa di legge o contrattuale, né essere stati dichiarati decaduti o licenziati per aver conseguito la nomina o l’assunzione mediante la produzione di documenti falsi o viziati da nullità insanabile, o comunque con mezzi fraudolenti;
  • non aver riportato condanne con sentenza passata in giudicato per reati che costituiscono impedimento all’assunzione presso una pubblica amministrazione;
  • non essere stati licenziati per mancato superamento del periodo di prova per il medesimo profilo professionale presso un’altra pubblica amministrazione;
  • assenza di condanne penali, anche non definitive, per reati che impediscono la prosecuzione del rapporto di impiego con la pubblica amministrazione.

COME AVVIENE LA SELEZIONE

Tutte le procedure di cui al presente avviso si svolgeranno per valutazione dei titoli ed esami.

Le prove d’esame saranno tre: due prove scritte ed una orale.

Le prove scritte saranno di tipo teorico, mediante quiz a risposta sintetica in numero non inferiore a sei, e teorico-pratico. La prova orale sarà inoltre integrata dall’accertamento della conoscenza della lingua inglese nonché (ad eccezione del profilo professionale di istruttore informatico) della conoscenza di apparecchiature ed applicazioni informatiche più diffuse.

L’elenco completo delle materie che costituiscono il programma d’esame, divise per categoria professionale e per specifico ruolo, è disponibile nel testo del bando.

Ai fine della formazione della graduatoria, saranno inoltre valutabili i titoli appartenenti alle seguenti categorie (per un massimo di 10 punti totali):

  • titoli di studio di accesso;
  • titoli di servizio;
  • titoli vari.

COME PRESENTARE DOMANDA

La domanda di ammissione al concorso deve essere redatta secondo lo schema indicato nell’ALLEGATO A, deve essere inviata entro le ore 12.00 del 23 dicembre 2023, esclusivamente attraverso il proprio indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo indicato nel bando di concorso. Chi fosse sprovvisto della PEC può leggere in questo articolo come ottenerne uno in soli 30 minuti, da casa.

Nell’oggetto della PEC è necessario riportare la dicitura “Domanda di ammissione al concorso per il profilo professionale di …” e completando tale dicitura con l’indicazione del profilo professionale del concorso cui si chiede di partecipare.

La domanda deve essere sottoscritta dal candidato con firma autografa, in originale, per esteso e leggibile. E’ considerata valida anche la domanda sottoscritta in formato digitale.

Alla domanda di ammissione i concorrenti devono allegare obbligatoriamente:

  • copia di un documento di identità in corso di validità,
  • ricevuta del versamento della tassa di concorso di euro 25,00;
  • dichiarazione sostitutiva, ai sensi del d.P.R. n. 445 del 2000, inerente ai titoli valutabili, seguendo lo schema indicato nell’ALLEGATO B al bando di concorso.

Il concorrente che, avendone i requisiti, intende partecipare a più concorsi, deve produrre altrettante domande.

BANDO

Tutti coloro che sono interessati al concorso dell’ATO di Avellino sono invitati a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 725 KB), che regolamenta la presente selezione.

Per completezza informativa segnaliamo che lo stesso è disponibile anche seguendo il link presente nel Portale Unico per il Reclutamento inPA, disponibile a questa pagina e sul sito web dell’ente.

ULTERIORI INFORMAZIONI

L’elenco dei candidati ammessi, il calendario delle prove d’esame ed il luogo dove esse si svolgeranno e tutte le altre informazioni relative alla procedura concorsuale saranno pubblicati sul sito web dell’ATO di Avellino, nella sezione Amministrazione Trasparente – Bandi di concorso

La data delle prove scritte sarà comunicata con un preavviso di almeno quindici giorni e di almeno venti giorni per la prova orale.

ALTRI CONCORSI E AGGIORNAMENTI

Potreste essere interessati ad altri concorsi pubblici per diplomati e i concorsi per laureati attivi in Italia.

Per scoprire altre selezioni pubbliche, potete consultare la pagina dedicata ai concorsi pubblici 2023, che è sempre aggiornata con i nuovi bandi, e la pagina sui prossimi concorsi in uscita in modo da potersi preparare per tempo.

Infine, per restare sempre aggiornati sulle opportunità di lavoro e sulle selezioni pubbliche, iscrivetevi alla nostra newsletter gratuita e al canale Telegram e WhatsApp per avere accesso alle notizie in anteprima.

di Anna Z.
Redattrice, esperta di lavoro pubblico e formazione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *