Città Metropolitana Bologna: concorso per 6 diplomati, ruolo sorveglianti

Nuove opportunità di lavoro a tempo indeterminato in Emilia Romagna.

La Città Metropolitana di Bologna ha indetto un concorso rivolto a diplomati e finalizzato all’assunzione di 6 Istruttori Tecnici Sorveglianti – Cat. C.

Le Risorse saranno assegnate presso l’Area Servizi Territoriali Metropolitani.

La scadenza del bando è prevista per il 7 Gennaio 2020.

REQUISITI

I candidati al concorso della Città Metropolitana di Bologna dovranno possedere i requisiti di seguito riassunti:
– cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o di altre categorie previste dal bando;
– adeguata conoscenza della lingua italiana (dichiarazione solo per i cittadini non italiani);
– idoneità fisica all’impiego; 
– età non inferiore agli anni 18 alla data di scadenza del bando e non superiore a quella prevista dalle normative vigenti per il collocamento a riposo;
– idoneità alle mansioni corrispondenti al profilo professionale o alla posizione di lavoro da ricoprire;
– posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva, per i cittadini italiani soggetti a tale obbligo (per i candidati di sesso maschile nati entro il 31/12/1985);  
– iscrizione nelle liste elettorali e pieno godimento dei diritti civili e politici;
– assenza di condanne penali o procedimenti penali in corso in Italia o all’estero o provvedimenti definitivi del Tribunale che impediscano la costituzione del rapporto di impiego con la pubblica amministrazione o per reati che comportano la destituzione da pubblici uffici;
– non essere stati rinviati a giudizio, o condannati con sentenza non ancora passata in giudicato, per reati che, se accertati con sentenza di condanna irrevocabile, comportino la sanzione disciplinare del licenziamento;
– non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento o condanna penale;
– non essere stati dichiarati decaduti da un impiego pubblico;
– non aver subito un licenziamento disciplinare o un licenziamento per giusta causa dall’impiego presso una pubblica amministrazione;
– non essere stati licenziati da una Pubblica Amministrazione per non superamento del periodo di prova per il medesimo profilo messo a selezione nè a seguito dell’accertamento che l’impiego venne conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile e comunque con mezzi fraudolenti;
– non trovarsi in alcuna condizione di incompatibilità o inconferibilità al momento dell’assunzione in servizio;
– non essere in alcuna delle condizioni previste dalle leggi vigenti come cause ostative per la costituzione del rapporto di lavoro di pubblico impiego;
– patente di guida categoria “B” o superiore, valida a tutti gli effetti.

E’ richiesto, inoltre, il possesso di almeno uno tra i seguenti titoli di studio:
– diploma di Istruzione Secondaria Superiore di Geometra;
– diploma di Istruzione Secondaria Superiore di durata quinquennale, rilasciato da Istituti tecnici o professionali, con indirizzo in agraria, edilizia, termotecnica, informatica, chimica, fisica;
– in considerazione dei costanti orientamenti giurisprudenziali che riconoscono il carattere assorbente della laurea in Ingegneria e architettura, è possibile partecipare alla selezione anche se in possesso di tali lauree qualora le materie di studio comprendano quelle del corso di studi di Geometra o di un istituto tecnico settore tecnologico – indirizzo costruzioni, ambiente e territorio e contemplino un maggiore livello di approfondimento.

Si precisa che 2 posti sono riservati prioritariamente ai Volontari delle FF.AA.

STIPENDIO

Prevista retribuzione base annua lorda di Euro 20.344,08; l’elemento perequativo per Euro 276,00; l’indennità di comparto di Euro 549,60 e la 13a mensilità per Euro 1.695,34.

SELEZIONE

Le selezioni avverranno tramite il superamento di tre prove d’esamedue scritte e una orale – vertenti sui seguenti argomenti:
– codice della strada e Regolamento (DM 5/11/2001, D. Lgs. 285/1992 e s.m.i., DPR 495/1992);
– regolamento del personale addetto alla sorveglianza, costruzione e manutenzione delle strade della Città Metropolitana di Bologna;
– normativa in materia di tutela del Demanio stradale;
– cantieri stradali ed organizzazione di lavori di manutenzione ordinaria;
– decreto Legislativo nr. 81/2008, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro;
– segnaletica orizzontale e verticale;
– pertinenze stradali e manufatti;
– codice di comportamento dei pubblici dipendenti;
– nozioni di informatica e conoscenza dei programmi informatici di uso corrente;
– conoscenza della lingua inglese.

DOMANDA

La domanda di partecipazione al concorso della Città Metropolitana di Bologna dovrà essere presentata entro le ore 13,00 del 7 Gennaio 2020 esclusivamente online tramite il form disponibile a questa pagina, cliccando sul link relativo al bando al quale si è interessati.


Alla domanda di ammissione è necessario alleare i seguenti documenti:
– scansione della ricevuta comprovante il versamento del contributo spese di € 10,00;
– scansione della domanda con firma autografa;
– scansione fronte e scansione retro del documento di riconoscimento in corso di validità.

Ogni altro dettaglio sulle modalità di presentazione della domanda di ammissione è indicato nel bando che rendiamo disponibile di seguito.

BANDO

Gli interessati al concorso per Diplomati della Città Metropolitana di Bologna sono tenuti a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 273 Kb), pubblicato per estratto sulla GU n.96 del 06-12-2019.

Tutte le successive comunicazioni in merito alle prova d’esame e alle graduatorie finali saranno pubblicate sul sito internet della Città Metropolitana di Bologna www.cittametropolitana.bo.it nella sezione ‘Avvisi e concorsi > Concorsi e selezioni’.





© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments