Comune Bari: concorso per 5 Laureati in ambito umanistico

Nuove opportunità di lavoro a tempo indeterminato in Puglia.

Il Comune di Bari ha indetto un concorso rivolto a laureati in ambito umanistico.

E’ prevista l’assunzione a tempo pieno di cinque Istruttori Direttivi Servizi Educativi – Cat. D posizione economica D1. 

Sarà possibile candidarsi al bando fino al giorno 2 Luglio 2018.

REQUISITI

Possono partecipare al concorso del Comune di Bari i candidati in possesso dei requisiti di seguito riassunti:
– cittadinanza italiana o di uno degli Stati Membri dell’Unione Europea;
– idoneità fisica all’impiego e alle specifiche mansioni tipiche del profilo professionale da ricoprire;
– godimento dei diritti politici e, per i cittadini dell’Unione Europea, anche negli Stati di appartenenza o provenienza;
– non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo e destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione e licenziati per persistente insufficiente rendimento o per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi e comunque con mezzi fraudolenti, nonché di non aver riportato condanne penali che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto di impiego con Pubbliche Amministrazioni;
– essere in posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva e di quelli relativi al servizio militare volontario (per i candidati cittadini italiani di sesso maschile nati entro il 31/12/1985).

E’ richiesto inoltre il possesso di uno tra i seguenti titoli di studio:
– diploma di laurea appartenente alle classi: Scienze dell’educazione e della formazione, Scienze sociologiche, Sociologia, Scienze e tecniche psicologiche, Lettere;
– diploma di laurea vecchio ordinamento in: Scienze dell’Educazione, Sociologia, Psicologia, Lettere e Filosofia, Lettere o Scienze della Formazione Primaria;
– laurea specialistica appartenente alle classi: Programmazione e gestione dei servizi educativi e formativi, Scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua, Scienze pedagogiche, Sociologia, Metodi per la ricerca empirica nelle scienze sociali, Psicologia, Antropologia culturale ed etnologia, Archeologia, Archivistica e biblioteconomia, Conservazione dei beni architettonici e ambientali, Conservazione e restauro del patrimonio storico-artistico, Filologia e letterature dell’antichità, Filologia moderna, Lingua e cultura italiana, Geografia, Informatica per le discipline umanistiche, Linguistica, Musicologia e beni musicali, Scienze delle religioni, Scienze dello spettacolo e della produzione multimediale, Storia antica, Storia contemporanea, Storia medievale, Storia moderna, Storia dell’arte;
– laurea magistrale appartenente alle classi: Programmazione e gestione dei servizi educativi, Scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua, Scienze pedagogiche, Teorie e metodologie dell’e-learning e della media education, Sociologia e ricerca sociale, Psicologia, Antropologia culturale ed etnologia, Archeologia, Archivistica e biblioteconomia, Conservazione dei beni architettonici e ambientali, Conservazione e restauro dei beni culturali, Filologia, letterature e storia dell’antichità, Filologia moderna, Scienze geografiche, Metodologie informatiche per le discipline umanistiche, Linguistica, Musicologia e beni culturali, Scienze delle religioni, Scienze dello spettacolo e produzione multimediale, Scienze storiche, Storia dell’arte, Filologia moderna;
– altra laurea equipollente ai sensi delle norme vigenti.

Si segnala che 2 posti sono riservati al personale interno del Comune mentre 1 posto è riservato ai volontari delle FF.AA.

SELEZIONE

In caso di partecipazione di candidati al concorso pubblico superiore a 250 unità si potrà procedere all’effettuazione di apposita preselezione. La prova consisterà nell’effettuazione da parte dei partecipanti di un questionario (40 domande), con test a risposta multipla, inerente le materie d’esame previste dal bando. 

Una volta terminata l’eventuale preselezione le procedure selettive si espleteranno attraverso la valutazione dei titoli ed il superamento di due prove d’esame – una scritta ed una orale – sui seguenti argomenti:
– legislazione nazionale e regionale sui servizi educatici del nido d’infanzia e della scuola dell’infanzia;
– integrazione sociale dei minori, anche stranieri;
– integrazione scolastica dei disabili con riferimento alla legge n. 104/92 e s.m.i.;
– elementi di progettazione educativa, didattica ed organizzativa del nido d’infanzia e della scuola dell’Infanzia;
– metodologia dell’organizzazione dei servizi;
– coordinamento psicopedagogico nei nidi e nella scuola dell’infanzia;
– strumenti e tecniche per il monitoraggio e la documentazione dell’esperienza educativa e gestionale dei nidi e delle scuole dell’infanzia;
– elementi di pedagogia dell’infanzia;
– elementi di pedagogia della Famiglia;
– elementi di letteratura per l’Infanzia;
– elementi di psicologia dello sviluppo;
– nozioni di diritto amministrativo;
– nozioni sull’Ordinamento degli Enti Locali;
– elementi di diritto comunitario;
– norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze della Pubblica Amministrazione, con riferimento al Decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni e integrazioni;
– statuto del Comune di Bari;
– normativa in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro (D.Lgs. 81/2008) e di privacy (D.Lgs. 196/2003);
– codice di comportamento dei pubblici dipendenti;
– accertamento della conoscenza della lingua Inglese;
– accertamento della capacità pratica dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.

DOMANDA

Le domande di ammissione al concorso per Laureati dovranno essere inviate esclusivamente online alla seguente pagina  entro il 2 luglio 2018.

Alla domanda sarà necessario allegare il curriculum personale in formato elettronico (file Pdf).

Solo dopo aver completato la procedura di compilazione, il candidato dovrà consegnare il giorno della prima prova la seguente documentazione:
– domanda debitamente sottoscritta;
– curriculum professionale;
– fotocopia del documento di riconoscimento;
– ricevuta comprovante l’avvenuto versamento della tassa di concorso di Euro 10,00;
– eventuale “ pubblicazione scientifica ” posseduta.

Ogni altra informazione è presente nel bando pubblico che rendiamo disponibile di seguito.

BANDO

Tutti gli interessati al concorso per Laureati del Comune di Bari sono invitati a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 367 Kb), pubblicato per estratto sulla GU n.43 del 01-06-2018.

Le successive comunicazioni inerenti le prove d’esame oppure le graduatorie saranno rese note attraverso il sito del Comune di Bari www.comune.bari.it al seguente percorso: “Menu > Bandi e Concorsi > Bandi di concorso”. 

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments