Comune di Bibbiena: concorso per istruttori di vigilanza

Polizia locale

Nuove opportunità di lavoro a tempo indeterminato in Toscana.

Il Comune di Bibbiena, in provincia di Arezzo, ha indetto un concorso per la copertura di un posto di lavoro, elevabile a tre posti, nel ruolo di Istruttore di Vigilanza – Cat. C.

Sarà possibile candidarsi al bando fino al 14 Novembre 2019.

REQUISITI

Possono partecipare al concorso del Comune di Bibbiena i candidati in possesso dei requisiti di seguito riassunti:
– cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o di altre categorie previste dal bando;
– età non inferiore ad anni 18 e non superiore ai 35 anni alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda di partecipazione alla selezione;
– essere iscritti nelle liste elettorali del Comune di residenza;
– godimento dei diritti civili e politici;
– idoneità psico-fisica alle mansioni da ricoprire. L’idoneità psico-fisica è richiesta anche con riferimento ai requisiti per il porto d’armi;
– per i concorrenti di sesso maschile nati entro il 31.12.1985, essere in regola con le norme concernenti gli obblighi di leva e di quelli relativi al servizio militare;
– assenza di impedimenti al porto o all’uso delle armi, non aver esercitato il diritto di obiezione di coscienza oppure non essere contrari al porto o all’uso delle armi, in particolare per coloro che sono stati ammessi al servizio civile come obiettori essere collocati in congedo da almeno cinque anni e aver rinunciato definitivamente allo status di obiettore di coscienza, avendo presentato dichiarazione presso l’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile;
– essere in possesso dei requisiti previsti per il conferimento della qualifica di Agente di Pubblica Sicurezza (maggiori dettagli nel bando sotto allegato);
– non aver riportato condanne penali e non essere stati interdetti o sottoposti a misure che impediscono, secondo le leggi vigenti, la costituzione di rapporti di lavoro subordinato con la pubblica amministrazione;
– non essere stati destituiti o dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento;
– non essere stati dichiarati decaduti dall’impiego presso una pubblica amministrazione;
– diploma di Istruzione Secondaria di 2° grado (diploma maturità);
– possesso delle patenti di guida “B” e “A senza limiti”;
– essere in possesso dei requisiti fisici indicati in dettaglio nel bando sotto allegato.

Si segnala che il posto è riservato prioritariamente a volontari delle FF.AA.

SELEZIONE

In seguito all’istruttoria per l’ammissione, qualora il numero delle domande dei concorrenti in possesso dei requisiti richiesti risulti superiore a 50, per l’ammissione alla prova scritta si procederà ad una preselezione.

Le procedure selettive si espleteranno attraverso la valutazione dei titoli ed il superamento di tre prove d’esame due scritte ed una orale – sui seguenti argomenti:
– elementi di diritto costituzionale;
– testo Unico degli Enti Locali (Dlgs 267/2000 e ss.mm.ii);
– legge 241/1990 (Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi);
– normativa in materia di pubblico impiego e codice comportamentale e diritti e doveri dei dipendenti comunali;
– codice della strada (D.Lgs n. 285/1992) e relativo regolamento di esecuzione ed attuazione (D.P.R. n. 495/1992) e le altre norme sulla circolazione stradale;
– depenalizzazione e sistema sanzionatorio amministrativo (Legge n. 689/81);
– elementi normativi in materia di edilizia, commercio e ambiente (legislazione nazionale e della regione toscana);
– nozioni sul Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza e relativo regolamento d’esecuzione;
– legge quadro sull’ordinamento della Polizia Municipale (Legge n.65/1986) e disciplina della Polizia Locale (Regione Toscana);
– elementi di diritto penale, con particolare riferimento alla parte generale del Codice Penale e ai reati contro la Pubblica Amministrazione, la persona e il patrimonio;
– elementi di Procedura Penale (con particolare riferimento all’attività della Polizia Giudiziaria);
– normativa sugli stranieri;
– accertamento della capacità di utilizzo delle applicazioni informatiche più diffuse (applicativi, office automation, internet, ecc.);
– verifica dell’adeguata conoscenza della lingua Inglese. 

DOMANDA

La domanda di ammissione al concorso per istruttori di vigilanza, redatta secondo il seguente MODELLO (Doc 46 Kb), dovrà pervenire al signor Sindaco del Comune di Bibbiena – Via Berni, 25 – 52011 – Bibbiena (AR), entro il giorno 14 Novembre 2019 secondo una delle seguenti modalità:
– direttamente all’Ufficio protocollo del Comune di Bibbiena;
– mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento;
– mediante posta elettronica certificata, obbligatoriamente in formato pdf, all’indirizzo di posta elettronica certificata: [email protected]

Alla domanda sarà necessario allegare la seguente documentazione:
– fotocopia della carta di identità o di altro utile documento di riconoscimento in corso di validità;
– ricevuta del pagamento della tassa di concorso di €. 10,00;
– certificazione in carta semplice comprovante il possesso degli eventuali titoli di preferenza nella assunzione e del titolo di riserva.

Ogni altro dettaglio sulle modalità di presentazione della domanda di ammissione è indicato nel bando che rendiamo disponibile di seguito.


BANDO

Tutti gli interessati al concorso per istruttori di vigilanza del Comune di Bibbiena sono invitati a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 248 Kb), pubblicato per estratto sulla GU n.82 del 15-10-2019.

Le successive comunicazioni inerenti le prove d’esame oppure le graduatorie saranno rese note attraverso il sito del Comune www.comunedibibbiena.gov.it nella sezione ‘Amministrazione Trasparente > Bandi di concorso’.




© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments