Ministero Giustizia, Corte Appello Trento: concorso 79 addetti Ufficio Processo

legge, giustizia, ministero, concorsi

La Presidenza Del Consiglio dei Ministri ha indetto un concorso per addetti all’Ufficio per il Processo da inquadrare tra il personale del Ministero della Giustizia presso la Corte d’Appello di Trento (Trentino Alto Adige).

La procedura selettiva è volta ad assumere a tempo determinato 79 risorse – area funzionale terza – fascia economica F1.

Sarà possibile candidarsi entro il 17 Gennaio 2022. Vediamo il bando da scaricare e tutti i dettagli.

CONCORSO ADDETTI UFFICIO PROCESSO CORTE D’APPELLO TRENTO MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

Il posti del concorso per addetti all’Ufficio del Processo da coprire a tempo determinato tra il personale del Ministero della Giustizia presso la Corte d’Appello di Trento saranno così distribuiti:

  • n. 51 unità presso il Distretto della Corte di Appello di Trento (codice UPP – TN);
  • n. 28 unità presso Distretto della Corte di Appello di Trento Sezione distaccata di Bolzano / Bozen (codice UPP – BZ).

Si segnala che è possibile presentare domanda per uno solo dei codici di concorso.

RISERVE

Nella procedura concorsuale saranno applicate le seguenti riserve:

  • il 30% dei posti a favore dei volontari delle Forze Armate;
  • nella selezione per 51 posti presso il Distretto della Corte di Appello di Trento: n. 5 posti a favore dei candidati in possesso della laurea in economia e commercio o in scienze politiche o titoli equipollenti o equiparati;
  • nella selezione per 28 posti presso Distretto della Corte di Appello di Trento Sezione distaccata di Bolzano / Bozen:
    n. 20 posti a favore dei candidati del gruppo linguistico tedesco;
    n. 7 posti per i candidati del gruppo linguistico italiano;
    n. 1 posto a favore dei candidati del gruppo linguistico ladino;
    n. 3 riserve per candidati in possesso della laurea in economia e commercio o in scienze politiche o titoli equipollenti o equiparati, delle quali due riservate ai candidati del gruppo linguistico tedesco e una riservata ai candidati del gruppo linguistico italiano.

REQUISITI

Per accedere al concorso presso la Corte d’Appello di Trento per addetti all’Ufficio per il Processo è necessario possedere i requisiti di seguito riassunti:

  • cittadinanza italiana o di altro Stato membro dell’Unione europea o di altre categorie indicate nel bando;
  • età non inferiore a 18 anni;
  • per i soli candidati che hanno presentato domanda per il codice concorso UPP – BZ, possesso dell’attestato di bilinguismo a livello C1;
  • idoneità fisica;
  • qualità morali e di condotta;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • inclusione nell’elettorato politico attivo;
  • assenza provvedimenti di destituzione o dispensa dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento o di decadenza o di licenziamento da un impiego statale;
  • per i candidati di sesso maschile, posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva secondo la vigente normativa italiana;
  • assenza di condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici.

È inoltre richiesto il possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

  • laurea (L) in: L-14 – Scienze dei servizi giuridici;
  • diploma di laurea (DL) in Giurisprudenza;
  • laurea specialistica (LS) in: 22/S – Giurisprudenza; 102/S – Teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica;
  • laurea magistrale (LM) in: LMG/01 – Giurisprudenza;
  • nei soli limiti delle riserve a favore dei candidati in possesso della laurea in economia e commercio o in scienze politiche o titoli equipollenti o equiparati:
    – laurea (L) in: L-18 – Scienze dell’economia e della gestione aziendale; L-33 – Scienze economiche; L-36 – Scienze politiche e delle relazioni internazionali e titoli equiparati;
    – oppure diploma di laurea (DL) in: Economia e commercio; Scienze politiche e titoli equipollenti;
    – oppure laurea specialistica (LS) in: 64/S – Scienze dell’economia; 84/S – Scienze economico-aziendali; 57/S – Programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali; 60/S – Relazioni internazionali; 70/S – Scienze della politica; 71/S – Scienze delle pubbliche amministrazioni; 88/S – Scienze per la cooperazione allo sviluppo; 89/S – Sociologia; 99/S – Studi europei e titoli equiparati;
    – oppure laurea magistrale (LM) in: LM-77 – Scienze economico-aziendali; LM-87 – Servizio sociale e politiche sociali; LM-52 – Relazioni internazionali; LM-56 – Scienze dell’economia;
    LM-62 – Scienze della politica; LM-63 – Scienze delle pubbliche amministrazioni; LM-81 – Scienze per la cooperazione allo sviluppo; LM-88 – Sociologia e ricerca sociale; LM-90 – Studi europei e titoli equiparati.

PROCEDURA DI SELEZIONE

La procedura selettiva degli addetti all’Ufficio per il Processo presso la corte d’appello di Trento si espleterà tramite la valutazione dei titoli e il superamento di una prova d’esame scritta, che sarà svolta mediante strumentazione informatica e piattaforme digitali, anche presso sedi decentrate.

Per ulteriori dettagli sui titoli valutabili e sulle materie d’esame rimandiamo alla consultazione del bando allegato a fine articolo.

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

Il Ministero della Giustizia è il fulcro della politica giudiziaria del Governo. L’Ufficio legislativo cura lo studio e la proposta di interventi normativi. Il dicastero si occupa del settore penitenziario, dei minori e dei giovani-adulti sottoposti a misure penali. Ha sede centrale a Roma, in via Arenula, 70.

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

La domanda di ammissione al concorso presso il Ministero della Giustizia per addetti all’Ufficio del Processo alla Corte d’Appello di Trento dovrà essere presentata entro le ore 14.00 del 17 Gennaio 2022 esclusivamente per via telematica a questa pagina, dove accedere con credenziali SPID e previa registrazione sul portale.

Si rende noto che, per partecipare alla procedura, i candidati devono possedere un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) personale, pertanto invitiamo gli interessati al concorso che ne fossero sprovvisti a leggere questo articolo per attivare un indirizzo PEC in soli 30 minuti.

Infine, segnaliamo che è necessario versare la quota di partecipazione di Euro 10.

Ogni ulteriore dettaglio è riportato nel bando di seguito scaricabile.

BANDO

Tutti gli interessati alla selezione sono dunque invitati a leggere con attenzione e a scaricare il BANDO (Pdf 283 Kb), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 98 del 10-12-2021.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Ogni successiva comunicazione che riguarda il concorso, compreso il diario della prova scritta e il relativo esito sarà effettuata attraverso il sistema «Step-one 2019».

Le graduatorie finali saranno pubblicate sul medesimo sistema, su questo sito web e sul sito internet del Ministero della Giustizia. L’avviso relativo all’avvenuta pubblicazione delle graduatorie verrà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami».

ALTRI CONCORSI E AGGIORNAMENTI

Per conoscere gli altri concorsi pubblici per laureati visitate la nostra pagina. Vi invitiamo, inoltre, a iscrivervi gratis alla nostra newsletter per restare sempre aggiornati e al canale Telegram per le notizie in anteprima.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments