ARTI Toscana: concorsi per 28 assistenti politiche del lavoro, diplomati

centri per l'impiego, lavoro, GOL

L’Agenzia Regionale Toscana per l’impiego (ARTI) di Firenze ha indetto due concorsi per assistenti in politiche del lavoro.

Le selezioni pubbliche sono finalizzate alla copertura di complessivi 28 posti di lavoro – categoria C, da impiegare presso le sedi dell’ARTI (Centri per l’Impiego). Il titolo di studio richiesto è il diploma.

Per presentare la domanda di ammissione c’è tempo fino al 29 luglio 2022. Ecco i bandi da consultare e le informazioni utili per candidarsi.

CONCORSI ASSISTENTI POLITICHE DEL LAVORO ARTI TOSCANA 2022

I concorsi dell’ARTI Toscana prevedono, dunque, la copertura a tempo indeterminato, nonché per eventuali assunzioni a tempo determinato, presso le sedi dell’Agenzia Regionale Toscana per l’impiego, dei seguenti posti:

  • n. 14 assistenti in politiche del lavoro senior;
  • n. 14 assistenti in politiche del lavoro.

RISERVE

Alle procedure concorsuali si applicano le seguenti riserve:

  • concorso per assistenti in politiche del lavoro senior:
    n. 4 posti a favore dei volontari delle Forze Armate;
    n. 3 posti ai candidati idonei appartenenti alla categoria riservataria di cui agli artt.1, della legge 12 marzo 1999, n.68 e ss.mm.ii;
  • concorso per assistenti in politiche del lavoro:
    n. 4 posti ai volontari delle Forze Armate;
    n. 2 posti ai candidati idonei appartenenti alla categoria riservataria di cui agli artt.1, della legge 12 marzo 1999, n.68 e ss.mm.ii;
    n. 1 posto ai candidati idonei appartenenti alle categoria riservataria di cui all’art.18, comma 2, della legge 12 marzo 1999, n.68 e ss.mm.ii.

REQUISITI GENERALI

Ai concorrenti è richiesto il possesso dei requisiti generali di seguito riassunti:

  • cittadinanza italiana o di Stato membro dell’Unione Europea o di uno Stato extra U.E. con permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo o titolari dello status di rifugiato o dello status di protezione sussidiaria;
  • maggiore età;
  • idoneità fisica;
  • inclusione nell’elettorato politico attivo;
  • non essere stati destituiti dall’impiego o licenziati per motivi disciplinari oppure dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento. Non essere stati inoltre dichiarati decaduti da un impiego statale a seguito dell’accertamento che l’impiego stesso è stato conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
  • assenza di condanne penali passate in giudicato né avere procedimenti penali in corso che impediscano la costituzione del rapporto di lavoro con la pubblica amministrazione;
  • essere in regola con gli obblighi di leva, con l’indicazione dell’anno di congedo e dell’Ufficio che ha rilasciato il foglio di congedo.

REQUISITI SPECIFICI

A seconda del profilo per il quale concorrono, i candidati devono possedere anche i seguenti requisiti specifici:


ASSISTENTI IN POLITICHE DEL LAVORO SENIOR

  • diploma di scuola secondaria di secondo grado di durata quinquennale (diploma di maturità);
  • esperienza lavorativa documentata di almeno 24 mesi, anche non continuativi, maturata negli ultimi 8 anni (dal 1/06/2014) e riferita ad attività relative ai servizi per il lavoro e/o ad attività di assistenza tecnica per il funzionamento del Reddito di cittadinanza, svolte presso uffici di Amministrazioni pubbliche, coerenti con quanto richiesto dal profilo professionale.

ASSISTENTI IN POLITICHE DEL LAVORO

  • diploma di scuola secondaria di secondo grado di durata quinquennale (diploma di maturità).

PROCEDURE SELETTIVE

Nel caso in cui il numero delle domande di partecipazione a ciascun concorso relativo ai centri per l’impiego della Toscana sia superiore a 800, l’Amministrazione potrà valutare di procedere a una preselezione.

I candidati saranno selezionati sulla base della valutazione dei titoli e del superamento di due prove d’esame: una scritta e una orale.

PRESELEZIONE

Consisterà in test selettivi volti a verificare la conoscenza delle materie d’esame delle prove scritte e orali.

PROVA SCRITTA

Potrà essere svolta sotto forma di elaborato scritto e/o questionario a risposte sintetiche, anche a carattere teorico-pratico, tese a verificare la capacità dei candidati di applicare le conoscenze possedute a specifiche situazioni o casi problematici, su una o più delle materie di seguito riportate:

  • elementi di diritto amministrativo, con particolare riferimento a: fonti del diritto, procedimento amministrativo, accesso agli atti, tutela dei dati personali e normativa anticorruzione e trasparenza (L. 241/1990, D.Lgs. 196/2003, Regolamento UE 2016/679, l. 190/2012 e D.Lgs. 33/2013);
  • elementi di diritto del lavoro con particolare riferimento alle diverse tipologie di contratti di lavoro;
  • elementi di legislazione comunitaria, nazionale (in particolar modo il D.Lgs. 14 settembre 2015, n. 150 e il D.L. 28 gennaio 2019, n. 4 “Disposizioni urgenti in materia di reddito di cittadinanza e di pensioni”, conv. con modificazioni dalla L. 28 marzo 2019, n. 26 e ss.mm.ii.) e regionale in materia di politiche attive del lavoro e funzioni e competenze della Regione in materia di servizi per l’impiego e collocamento al lavoro, comprese le norme rivolte ai disabili di cui alla legge 68/1999, l.r. 1/2009, l.r. 32/2002, d.p.g.r. 47/R/2003, l.r. 28/2018;
  • normativa della Regione Toscana in materia di mercato del lavoro e di servizi per il lavoro.

PROVA ORALE

La prova orale verterà, oltre che sulle materie oggetto della prova scritta, su una o più delle seguenti materie:

  • normativa relativa all’inserimento lavorativo delle persone con disabilità di cui alla legge 68/1999 e l.r. 60/2017;
  • tecniche e metodologie per l’orientamento professionale ed in particolare per la gestione del colloquio orientativo rivolto a specifici target di utenza;
  • nozioni e tecniche di gestione delle attività di preselezione diretta a favorire l’incontro tra domanda ed offerta di lavoro;
  • consulenza e servizi alle imprese in materia di politiche del lavoro;
  • diritti, doveri e responsabilità dei pubblici dipendenti, con particolare riferimento al codice disciplinare ed al codice di comportamento;
  • elementi della normativa in materia di trattamento e protezione dei dati personali;
  • conoscenza della lingua inglese;
  • conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.

AGENZIA REGIONALE TOSCANA PER L’IMPIEGO

L’Agenzia Regionale Toscana per l’impiego (ARTI) è un ente dipendente della Regione Toscana ed è dotato di autonomia organizzativa, amministrativa e contabile. La sua principale funzione è quella di gestire sia la rete regionale dei centri per l’impiego, sia le misure di politica attiva e dei servizi erogati a cittadini e imprese. Ha sede a Firenze, in via Vittorio Emanuele II, 62 – 64.

DOMANDE DI PARTECIPAZIONE

Le domande di ammissione ai concorsi per assistenti in politiche del lavoro dell’ARTI Toscana devono essere presentate entro le ore 12.00 del 29 luglio 2022 esclusivamente con modalità telematica, collegandosi a questa pagina e cliccando sul bando di proprio interesse. La procedura sarà accessibile autenticandosi con SPID, CNS o CIE.

Ogni altro dettaglio è riportato nei bandi sotto allegati.

BANDO 2022 ARTI TOSCANA CONCORSO DIPLOMATI CENTRI IMPIEGO

Gli interessati alle selezioni ARTI Toscana per diplomati sono pertanto invitati a leggere con attenzione i bandi, pubblicati per estratto sulla Gazzetta Ufficiale n. 51 del 28-06-2022 e che alleghiamo di seguito, insieme alle corrispondenti schede del profilo professionale:

– concorso assistenti in politiche del lavoro senior: BANDO (pdf 212 Kb); SCHEDA (Pdf 336 Kb);
– concorso assistenti in politiche del lavoro: BANDO (Pdf 220 Kb); SCHEDA (Pdf 322 Kb).

SUCCESSIVE COMUNICAZIONI

Le successive comunicazioni relative all’eventuale preselezione saranno pubblicate sul sito internet dell’Agenzia Regionale Toscana per l’impiego, nella sezione “Amministrazione Trasparente > Bandi di concorso” a partire dal 5 settembre 2022. Nella medesima area saranno pubblicati i diari delle prove d’esame.

Il decreto di approvazione delle graduatorie finali sarà pubblicato sul B.U.R.T. e sul sito internet dell’ARTI.

ALTRI CONCORSI E AGGIORNAMENTI

Visitate la pagina dedicata ai concorsi pubblici per diplomati attivi in Italia, così da conoscere anche le altre selezioni in corso. Potete inoltre iscrivervi gratis alla nostra newsletter e al canale Telegram per restare sempre aggiornati su tutte le novità lavorative e di formazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.



Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti