Cagliari: 600 assunzioni con nuovo Centro Tecnologico

ICT Informatica

Centinaia di assunzioni in Sardegna con la nascita di un nuovo centro tecnologico nel quartiere fieristico di Cagliari.

Il progetto, che punta sull’innovazione, potrà generare occupazione per più di 600 persone sul territorio.

Ecco tutte le informazioni e cosa sapere sui posti di lavoro attesi a Cagliari grazie al nuovo hub.

CAGLIARI ASSUNZIONI PER NUOVO HUB TECNOLOGICO

Lo storico quartiere fieristico del capoluogo sardo, situato in viale Diaz, verrà infatti rinnovato grazie a un investimento complessivo stimato in oltre 80 milioni di euro. Le tradizionali esposizioni di giostre, trattori e macchinari agricoli, che hanno contraddistinto il passato della nota Fiera della Sardegna, lasceranno il posto ad una nuova cittadella dell’innovazione. Il centro tecnologico accoglierà start up, un hotel ed anche un expo center, generando a Cagliari numerose assunzioni di personale.

Il progetto del nuovo Hub tecnologico è stato presentato al Comune di Cagliari. In questa fase, ancora di consultazione, sono 5 gli attori interessati all’insediamento delle nuove attività e funzioni nell’area fieristica. Si tratta di CRS4, DIH Digital Innovation Hub Sardegna, Distretto AeroSpaziale della Sardegna (DASS), Sardegna Ricerche e dell’incubatore certificato The Net Value. Ad occuparsi della promozione e gestione del sito potrà essere, invece, il Centro Servizi Imprese, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Cagliari e Oristano.

Con focus sul tema Tech e Innovation, il nuovo centro tecnologico dovrà rappresentare una comunità capace di raggruppare in un’unica area tutti gli attori che si occupano di innovazione, come istituzioni universitarie, aziende e centri di ricerca. Notevoli le ricadute economiche ed occupazionali attese con l’avvio del progetto che, secondo le previsioni, porterà a Cagliari 639 posti di lavoro a tempo pieno.

IL PROGETTO DELLA NUOVA FIERA

Il progetto mira alla riqualificazione dell’area fronte mare della città sarda dopo gli anni della crisi. Nel dettaglio, prevede la demolizione di 155 mila mc di vecchi padiglioni, la costruzione di 35 mila mc di nuovi edifici e la riqualificazione di parte dei padiglioni esistenti. La nuova fiera non disporrà di abitazioni e supermercati, ma costituirà un vero e proprio innovation hub in cui si accentreranno attività innovative e di trasferimento tecnologico, start-up & entrepreneurship, agevolando anche la cooperazione tra i diversi soggetti della regione che operano nel settore.

Tra le altre funzioni ipotizzate per il nuovo centro tecnologico cagliaritano, anche quella di punto di riferimento per incentivare i processi di innovazione e digitalizzazione delle imprese del turismo. Il sito potrà poi operare come sportello di finanza agevolata, in coordinamento con lo sportello Apre  di Sardegna Ricerche e con il Business Angels Network di Cagliari, per far fronte alla mancanza di investimenti di venture capital e alla domanda di strumenti di finanziamento agevolato per imprese. Inoltre, nel sito tecnologico potrà svilupparsi anche un opportunity hub, dedicato ad aiutare gli individui nella ricerca del lavoro, nello sviluppo d’impresa, nella formazione e nel self employment.

PROSPETTIVE OCCUPAZIONALI

La realizzazione del nuovo centro tecnologico di Cagliari comporterà numerose assunzioni e gli inserimenti potranno riguardare diverse tipologie di figure. Si può infatti ipotizzare che gli oltre 600 posti di lavoro che nasceranno in caso di approvazione ed avvio del progetto, potranno coinvolgere lavoratori da impiegare nella costruzione dei nuovi edifici ed anche risorse da adibire alla gestione delle strutture e dei nuovi servizi. La nascita delle start up e delle nuove attività d’impresa, inoltre, potrà generare opportunità di lavoro nel campo dell’innovazione, dell’informatica e del digitale.

LA FIERA DELLA SARDEGNA

Il quartiere fieristico di Cagliari, presso cui sorgerà il nuovo centro tecnologico, è gestito dal 2016 dal Centro Servizi Promozionali per le Imprese, Azienda Speciale della Camera di Commercio della città. L’azienda si occupa pertanto dell’organizzazione delle manifestazioni fieristiche, degli eventi e dei congressi. Il complesso si estende su una superficie di 120.000 mq, di cui oltre 46.000 al coperto, e conta, al momento, 20 aree tra sale e padiglioni espositivi.

CANDIDATURE

Al momento è ancora presto per parlare di candidature. Gli interessati alla future assunzioni a Cagliari devono attendere l’avvio del progetto e delle apposite selezioni di personale. Per maggiori informazioni sull’area fieristica è possibile consultare il sito internet di Fiera della Sardegna.

Cercheremo di tenervi informati sui futuri sviluppi del progetto. Continuate a seguirci per restare aggiornati e visitate la nostra sezione riservata alle aziende che assumono per scoprire anche altre interessanti opportunità di lavoro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.



Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti