Carabinieri: concorso per 14 Tenenti, ruolo Tecnico 2023

arma carabinieri
adv

** Questo articolo fa parte del nostro archivio, i contenuti potrebbero non essere aggiornati. **

È stato indetto il concorso dei Carabinieri 2023 per la nomina di complessivi 14 Tenenti in servizio permanente nel ruolo tecnico dell’Arma.

La selezione è aperta sia a militari che a civili, in possesso dei requisiti di ammissione.

Per candidarsi c’è tempo fino al 26 maggio 2023. Di seguito presentiamo le informazioni utili sui requisiti richiesti, sulle modalità di selezione, come presentare la domanda di ammissione e il bando da scaricare.

CONCORSO TENENTI CARABINIERI 2023 PER 14 POSTI

Il concorso indetto dal Ministero della Difesa prevede dunque la nomina di 14 risorse nel profilo di Tenente in servizio permanente nel ruolo Tecnico dell’Arma dei Carabinieri.

I posti da ricoprire sono così suddivisi:

  • n. 12 posti per i cittadini italiani che alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda di partecipazione sono in possesso dei requisiti di cui all’art. 2 del decreto, di cui:
    – 2 posti per la specialità in medicina del lavoro, cardiologia, medicina interna, radiologia e psichiatria;
    – 1 posto per la specialità in medicina medico generico;
    – 1 posto per la specialità veterinaria;
    – 3 posti per la specialità psicologia;
    – 1 posto per la specialità investigazioni scientifiche – fisica;
    – 1 posto per la specialità investigazioni scientifiche – chimica;
    – 2 posti per la specialità genio;
    – 1 posto per la specialità amministrazione e commissariato;

  • n. 2 posti per i militari dell’Arma dei Carabinieri appartenenti ai ruoli Ispettori, Sovrintendenti, Appuntati, Carabinieri, nonché ai paritetici ruoli forestali che alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda di partecipazione sono in possesso dei requisiti di cui all’art. 2 presente decreto, di cui:
    – 1 posto per la specialità investigazioni scientifiche – chimica;
    – 1 posto per la specialità amministrazione e commissariato.

Si segnala anche che sui posti messi a concorso operano alcune riserve, come specificato nel testo integrale del bando scaricabile a fine pagina.

REQUISITI

Possono partecipare al concorso per Tenenti i candidati in possesso dei requisiti generali di seguito elencati:

  • non avere superato il giorno di compimento del:
    45° anno di età, se militari dell’Arma dei Carabinieri, con almeno cinque anni di servizio e che abbiano riportato nell’ultimo biennio la qualifica finale non inferiore a “eccellente”;
    34° anno di età, se Ufficiali in Ferma Prefissata che abbiano completato un anno di servizio e se Ufficiali Inferiori delle forze di completamento. Non rientrano in tale categoria gli Ufficiali di Complemento che sono stati richiamati, a mente dell’art. 1255 del Decreto Legislativo 15 marzo 2010, n. 66, per addestramento finalizzato all’avanzamento nel congedo;
    32° anno di età, se non appartenenti alle precedenti categorie;
  • cittadinanza italiana;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione, licenziati dal lavoro alle dipendenze di Pubbliche Amministrazioni a seguito di procedimento disciplinare ovvero prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze Armate o di Polizia, per motivi disciplinari o di inattitudine alla vita militare, a esclusione dei proscioglimenti a domanda per inidoneità psico-fisica;
  • non essere stati condannati per delitti non colposi, anche con sentenza di applicazione di pena su richiesta, a pena condizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna, né  trovarsi in situazioni incompatibili con l’acquisizione ovvero la conservazione dello stato di Ufficiale dell’Arma dei Carabinieri;
  • non essere in atto imputati in procedimenti penali per delitti non colposi;
  • non avere in atto un procedimento disciplinare avviato a seguito di procedimento penale di cui al punto precedente che non si sia concluso con sentenza irrevocabile di assoluzione perché il fatto non sussiste ovvero perché l’imputato non lo ha commesso, pronunciata ai sensi dell’articolo 530 del codice di procedura penale (solo se militari in servizio permanente);
  • non essere stati sottoposti a misure di prevenzione;
  • non essere stati dichiarati inidonei all’avanzamento ovvero non vi abbiano rinunciato negli ultimi cinque anni di servizio (solo se militari in servizio permanente);
  • avere tenuto condotta incensurabile;
  • non avere tenuto comportamenti nei confronti delle istituzioni democratiche che non diano sicuro affidamento di scrupolosa fedeltà alla Costituzione Repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello Stato;
  • se concorrenti in servizio nell’Arma dei Carabinieri che partecipano per i posti di cui all’art. 1, comma 1, lettera b) del bando, avere riportato, nel biennio antecedente la data di scadenza del termine per la presentazione delle domande la qualifica non inferiore a “eccellente”, ovvero in caso di rapporto informativo, un giudizio equivalente;
  • se concorrenti di sesso maschile, non avere prestato servizio sostitutivo civile ai sensi della Legge 8 luglio 1998, n. 230, a meno che abbiano presentato apposita dichiarazione irrevocabile di rinuncia allo status di obiettore di coscienza presso l’Ufficio Nazionale per il servizio civile non prima che siano decorsi almeno cinque anni dalla data in cui sono stati collocati in congedo. In tal caso, la dichiarazione potrà essere esibita all’atto della presentazione alla prima prova del concorso;
  • se militari in servizio non avere riportato, nel precedente biennio, sanzioni disciplinari registrate a matricola.

Inoltre, per ogni posizione a concorso si richiede la laurea magistrale nelle discipline riportate nel bando, eventuale specializzazione e, in base al profilo per il quale ci si candida, possesso di abilitazione all’esercizio della professione e iscrizione al relativo ordine professionale.

adv

SELEZIONE

L’iter concorsuale prevede il superamento di:

  • eventuale preselezione;
  • una prova scritta;
  • valutazione dei titoli di merito;
  • prove di efficienza fisica;
  • accertamenti psico-fisici;
  • accertamenti attitudinali;
  • prova orale;
  • prova orale facoltativa di lingua straniera.

Per ogni altra informazione si invita a consultare il bando.

DOMANDA DI AMMISSIONE

La domanda di partecipazione alla selezione pubblica deve essere presentata, secondo le modalità indicate nel bando e completa degli allegati richiesti dallo stesso, tramite l’apposita procedura online raggiungibile da questa pagina, entro il 26 maggio 2023.

Si rende noto che, per poter presentare la domanda di ammissione, occorre possedere credenziali SPID con livello di sicurezza 2 oppure idoneo lettore di smart-card installato nel computer per l’utilizzo con CNS (carta nazionale dei servizi) precedentemente attivata presso gli sportelli pubblici preposti, i quali provvedono a rilasciare un PIN.

Inoltre, la procedura chiederà al candidato di:

  • indicare due indirizzi e-mail validi:
    – posta elettronica standard, su cui riceverà una copia della domanda di presentazione;
    – posta elettronica certificata (PEC) da/su cui inviare e ricevere le comunicazioni attinenti alla procedura concorsuale. Chi non avesse una PEC può crearne una in soli 30 minuti, come descritto nel nostro articolo;
  • b) caricare una fototessera in formato digitale.

Ulteriori precisazioni sono specificate nel bando che rendiamo disponibile di seguito.

BANDO 2023 PER 14 TENENTI CARABINIERI

Per maggiori informazioni, vi invitiamo a scaricare e leggere attentamente il BANDO (Pdf 958 Kb) relativo al concorso per Tenenti 2023.

Per completezza informativa segnaliamo che il bando è stato pubblicato in questa sezione dedicata ai concorsi pubblici del sito internet dell’Arma dei Carabinieri (“Concorsi in atto”).

adv

ULTERIORI INFORMAZIONI

Le successive comunicazioni circa l’eventuale preselezione, il diario della prova scritta, l’esito di detta prova, della valutazione dei titoli di merito ed il calendario di convocazione dei concorrenti ammessi a sostenere le prove di efficienza fisica, gli accertamenti psico-fisici e attitudinali saranno rese note mediante avviso consultabile nel sito web dell’Arma dei Carabinieri o chiedendo informazioni al Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri – V Reparto – Ufficio Relazioni con il Pubblico – piazza Bligny n. 2 – 00197 Roma.

Il decreto di approvazione della graduatoria sarà pubblicato nel Giornale Ufficiale del Ministero della Difesa. Di tale pubblicazione sarà data notizia mediante avviso sul sito internet dell’Arma dei Carabinieri e nel portale InPa.

ALTRI CONCORSI E AGGIORNAMENTI

Potete consultare la nostra pagina dedicata ai concorsi Difesa per essere informati su tutti i concorsi e le assunzioni nelle Forze Armate e nel campo della sicurezza pubblica. Per restare aggiornati vi invitiamo infine a iscrivervi alla nostra newsletter gratuita per rimanere sempre aggiornati e al nostro canale Telegram per ricevere le notizie in anteprima.

di Angela V.
Redattrice, esperta di lavoro pubblico e privato.
© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *