Comune di Castelfranco Veneto: concorso per Funzionari bibliotecari

libri, biblioteca, archivista, bibliotecario

Il Comune di Castelfranco Veneto, in provincia di Treviso (Veneto), ha indetto un concorso per la copertura di un posto da Funzionario bibliotecario.

La selezione pubblica prevede l’assunzione di un Funzionario dei Servizi Culturali e Bibliotecario-Museali, da inquadrare nell’Area dei Funzionari ed Elevata Qualificazione (ex Categoria D), da assegnare al Servizio Cultura, Teatro e Turismo.

Il contratto di lavoro che verrà stipulato sarà a tempo indeterminato e pieno.

Il termine per presentare le domande di partecipazione è fissato per il giorno 9 dicembre 2023.

Vediamo insieme il profilo professionale cercato, i requisiti richiesti, come presentare la domanda di ammissione, il bando da scaricare e ogni altra informazione utile.

COSA FA IL FUNZIONARIO BIBLIOTECARIO

Le mansioni previste per il profilo professionale di Funzionario Bibliotecario, ricercato attraverso il concorso del Comune di Castelfranco Veneto, sono le seguenti (elenco non completo):

  • attività di programmazione e gestione delle attività culturali;
  • attività di ricerca e studio della documentazione archivistica nella sua evoluzione ai fini della sua conservazione e divulgazione;
  • attività di inventariazione del materiale storico;
  • attività volte alla promozione e valorizzazione del patrimonio museale;
  • attività di reperimento di sponsorizzazioni, art bonus, erogazioni liberali e iniziative di finanziamento collettivo (crowdfunding);
  • gestione di specifici progetti museali in collaborazione con il dirigente;
  • attività di supporto al dirigente e al conservatore nell’organizzazione di mostre ed eventi;
  • attività gestionale dell’archivio di deposito e di gestione informatica degli archivi;
  • attività di programmazione e progettazione in materia di tecnica archivistica e archivioeconomia;
  • conservazione e studio di raccolte archeologiche; studio e ricerca di scavi nel territorio comunale.

Per esercitare tali mansioni i candidati devono essere in possesso di conoscenze e capacità comportamentali e tecniche specifiche, elencate nel bando.

STIPENDIO

Lo stipendio previsto per funzionario bibliotecario è pari a € 23.212,35 annui lordi, oltre alla 13^ mensilità ed agli altri emolumenti previsti dal CCNL e da disposizioni di legge in materia.

REQUISITI RICHIESTI

Per poter partecipare al concorso del Comune di Castelfranco Veneto per Funzionario bibliotecario è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana o possesso dei requisiti previsti dall’articolo 38 (commi 1, 2 e 3-bis), del Decreto Legislativo 30 marzo 2001, n. 165;
  • età non inferiore ad anni 18 e non superiore agli anni 65, costituente il limite anagrafico ordinamentale vigente per gli Enti Locali;
  • godimento dei diritti civili, ovvero non essere stati interdetti o sottoposti ad altre misure che impediscano la costituzione di rapporti di impiego con la Pubblica Amministrazione;
  • godimento dei diritti politici, ovvero non essere esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • non aver riportato condanne sentenza passata in giudicato per reati che costituiscono un impedimento all’assunzione presso una pubblica amministrazione;
  • non avere in corso procedimenti penali, procedimenti amministrativi per l’applicazione di misure di sicurezza o di prevenzione o precedenti penali a proprio carico iscrivibili nel casellario giudiziale;
  • non essere stati destituiti, licenziati o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento ovvero per motivi disciplinari;
  • non essere stati dichiarati decaduti per aver conseguito la nomina o l’assunzione mediante la produzione di documenti falsi o viziati da nullità insanabile;
  • idoneità fisica all’attività lavorativa da svolgere;
  • essere in posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva o di servizio militare;
  • patente di abilitazione alla guida cat. B (o eventuali superiori).

TITOLO DI STUDIO RICHIESTO

Per poter partecipare alla procedura concorsuale è inoltre necessario il possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

  • Diploma di Laurea conseguito secondo il vecchio ordinamento in Lettere; Conservazione dei Beni Culturali Storia; Discipline delle arti, della musica e dello spettacolo; Scienze della Cultura; Scienze Turistiche; Storia; Storia e conservazione dei beni architettonici e ambientali; Storia e conservazione dei beni culturali o titoli equipollenti secondo il vecchio ordinamento;
  • Laurea Specialistica (LS) o Laurea Magistrale (LM) equiparata ai Diplomi di Laurea indicati al punto precedente ex DM 509/99 e ex DM 270/04;
  • Laurea triennale di primo livello in Lettere, Scienze dei Beni Culturali, Scienze storiche e altre equiparate ai sensi del Decreto Interministeriale del 9 luglio 2009;
  • Titoli del vecchio ordinamento equiparati ad una delle classi di laurea specificate.

SELEZIONE, PROVE D’ESAME E MATERIE

In relazione al numero di candidati ammessi alla selezione, l’Amministrazione può far precedere le prove d’esame da una preselezione, su argomenti riguardanti le materie d’esame.

Le prove d’esame consisteranno poi in:

  • una prova scritta,
  • una prova teorico pratica,
  • una prova orale.

Tutte le prove verteranno sulle seguenti materie:

  • Nozioni sull’ordinamento delle autonomie locali (d.lgs. n. 267/2000 e ss.mm.);
  • Nozioni di diritto amministrativo, con particolare riferimento al procedimento amministrativo e al diritto di accesso (L. n. 241/1990 e ss.mm.);
  • Legislazione nazionale e regionale in materia di biblioteche, archivi e musei;
  • Principi di tutela, conservazione, valorizzazione dei beni culturali;
  • Normativa in materia di spettacolo dal vivo;
  • Elementi di storia del teatro e della musica;
  • Conoscenza della produzione teatrale contemporanea: prosa, musica, balletto, teatro ragazzi;
  • Conoscenza del sistema teatrale nazionale ed internazionale;
  • Fondamenti della progettazione e gestione di una stagione artistica con attenzione alla sostenibilità economica e alla pluralità del target di pubblico;
  • Tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro;
  • Diritto d’autore;
  • Normativa nazionale e regionale in materia di turismo;
  • Ordinamento del Lavoro Pubblico (d.lgs. n. 165/2001);
  • Nozioni fondamentali in materia di Trasparenza, Anticorruzione e Privacy;
  • Codice di comportamento dei dipendenti pubblici;
  • Doveri e responsabilità dei pubblici dipendenti.

Sarò inoltre verificata la conoscenza della lingua inglese e dell’uso delle applicazioni informatiche più diffuse.

COME PRESENTARE LA DOMANDA

Per partecipare al concorso per bibliotecario del Comune di Castelfranco Veneto è necessario inviare la domanda, esclusivamente in via telematica, entro e non oltre le ore 12.00 del 9 dicembre 2023, collegandosi al link presente in questa pagina.

Per accedere alla piattaforma è necessario autenticarsi mediante SPID, CIE o CNS.

Si richiede ai candidati il possesso di un proprio indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) in quanto l’Ente potrà comunicare con i candidati anche tramite la PEC. Chi ne fosse sprovvisto può leggere in questo articolo come ottenerne uno in soli 30 minuti, da casa.

Inoltre dovrà essere allegata alla domanda la copia del versamento della tassa di concorso di importo pari a € 7,50, da effettuarsi unicamente attraverso il sistema di pagamento PagoPA.

In caso di problemi nell’invio della domanda vi consigliamo di leggere questa guida che spiega in modo semplice e chiaro come registrarsi al portale inPA e candidarsi.

BANDO

Gli interessati al concorso per Funzionario bibliotecario del Comune di Castelfranco Veneto sono invitati a scaricare e a consultare con attenzione il BANDO (Pdf 406 KB).

Per completezza di informazioni segnaliamo che lo stesso è stato pubblicato anche sul Portale Unico del Reclutamento inPA, in questa pagina.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Tutte le altre comunicazioni inerenti la procedura concorsuale saranno pubblicate sul sito web del Comune di Castelfranco Veneto, nella sezione Amministrazione trasparente” e sul portale INPA.

Il provvedimento relativo all’ammissione dei concorrenti alla procedura selettiva e all’eventuale svolgimento della preselezione verrà pubblicato nel Portale inPA e nel sito internet del Comune di Castelfranco Vento entro il giorno 14 dicembre 2023.

Nel caso in cui la preselezione venga effettuata, si svolgerà il giorno 18 dicembre 2023, nel caso in cui, al contrario, non venga effettuata, nella stessa data avranno luogo le prove scritte. Le sedi delle prove saranno comunicate sempre il giorno 14 dicembre 2023 con i medesimi canali istituzionali.

La prova orale, infine, sarà comunicata con avviso almeno 15 giorni prima dello svolgimento della prova stessa.

ALTRI CONCORSI E AGGIORNAMENTI

Potreste essere interessati ad altri concorsi aperti in Veneto.

Vi invitiamo inoltre a consultare la pagina dei concorsi pubblici 2023, che è costantemente aggiornata con i nuovi bandi indetti. Potete anche conoscere i prossimi concorsi in uscita per scoprire quali bandi verranno pubblicati nei prossimi mesi e prepararvi per tempo.

Infine, per essere sempre aggiornati sulle opportunità di lavoro e sulle selezioni pubbliche, iscrivetevi alla nostra newsletter gratuita, ai nostri canali Telegram e WhatsApp.

di Anna Z.
Redattrice, esperta di lavoro pubblico e formazione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *