Comune Chiavenna: concorso per Agente di Polizia

Agenti Polizia locale

Nuova opportunità di lavoro a tempo indeterminato in Lombardia.

Il Comune di Chiavenna, in provincia di Sondrio, ha indetto un concorso pubblico per  di un Agente di Polizia Locale esperto in lingue. 

Prevista assunzione a tempo pieno in Cat. C, posizione economica C1 e uno stipendio pari a 19.454,15 €.

Sarà possibile candidarsi al bando fino al giorno 8 Marzo 2018.

REQUISITI

Possono partecipare al concorso del Comune di Chiavenna i candidati in possesso dei requisiti di seguito riassunti:
– età, alla data di scadenza del bando, non inferiore ai 18 anni e non superiore ai 45 anni, limite comprensivo di ogni elevazione prevista per legge;
– cittadinanza italiana o di uno degli altri stati membri dell’Unione Europea o di altre categorie previste dal bando;
– possesso del diploma di scuola secondaria di secondo grado (maturità) o, per i cittadini non italiani, di titolo equiparato a norma di legge;
– idoneità psico-fisica alla mansione specifica di agente di Polizia Locale. Si segnala che la condizione di “privo della vista” comporta inidoneità fisica alla mansione del profilo professionale bandito a concorso;
– posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva e del servizio militare (per i cittadini italiani soggetti all’obbligo di leva);
– assenza di impedimento alcuno al porto o all’utilizzo di armi;
– patente di guida, non speciale, di categoria B;
– possesso dei requisiti e l’assenza di impedimenti previsti per il riconoscimento della qualifica di agente di pubblica sicurezza di cui alla Legge 65/1986;
– capacità d’uso e conoscenza delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse;
– certificazione in corso di validità di conoscenza della lingua inglese pari al livello B2, o superiore, del Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER) rilasciata da uno degli enti certificatori riconosciuti ai sensi del Decreto del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca o verifica di tale conoscenza con esame scritto e orale preliminare all’ammissione alle prove di concorso;
– non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo, destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento o dichiarati decaduti da un impiego statale;
– non essere stati condannati con sentenza passata in giudicato per reati che danno luogo ad ipotesi di risoluzione del rapporto di lavoro o sospensione dal servizio e/o per reati che risultino, ad insindacabile giudizio dell’Amministrazione, incompatibili con l’assunzione.

SELEZIONE

I candidati che non siano in possesso di certificazione in corso di validità di conoscenza della lingua inglese pari al livello B2, o superiore, del Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER) – rilasciata da uno degli enti certificatori riconosciuti – saranno ammessi alle prove concorsuali solo in caso di superamento di una preselezione (con esame scritto e orale) per la verifica di tale conoscenza.

Una volta terminata la preselezione per i candidati senza certificazione, le procedure selettive si espleteranno attraverso il superamento di tre prove d’esame – due scritte ed una orale – sui seguenti argomenti:
– R.D. 773/1931 (testo unico leggi di pubblica sicurezza);
– L. 689/1981 (modifiche al sistema penale e depenalizzazione);
– codice penale, con particolare riferimento ai reati contro la pubblica amministrazione e contro la persona;
– codice di procedura penale, con particolare riferimento all’attività di polizia giudiziaria;
– L. 65/1986 (ordinamento della Polizia municipale);
– L.R. 6/2015 (disciplina regionale dei servizi di Polizia Locale);
– D.Lgs. 285/1992 (Codice della strada);
– D.P.R. 380/2001 (Testo unico edilizia);
– D.Lgs. 114/1998 (Disciplina del commercio);
– L.R. 6/2010 (Testo unico disciplina del commercio Regione Lombardia);
– D.Lgs. 267/2000 – parte I (Testo unico ordinamento degli enti locali);
– L. 241/1990 (Procedimento amministrativo e diritto di accesso ai documenti amministrativi);
– conoscenza delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse.

DOMANDA

Le domande di ammissione al concorso per agente di polizia, redatte secondo il seguente MODELLO (Pdf 205 Kb), dovranno pervenire al Comune di Chiavenna – Ufficio protocollo – Piazza G. Bertacchi, 2 – 23022 – Chiavenna (SO), entro  le 12.00 del giorno 8 marzo 2018 secondo una delle seguenti modalità:
– presentazione diretta all’Ufficio protocollo del Comune di Chiavenna nelle ore di apertura al pubblico (dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00);
– spedizione a mezzo di servizi postali o equivalenti in plico;
– spedita in formato PDF, firmato digitalmente come sopra indicato, da una casella di posta elettronica certificata (PEC) intestata esclusivamente all’utenza personale del candidato stesso alla casella: [email protected]

Alla domanda sarà necessario allegare la copia di un documento di identità del candidato in corso di validità.

Ogni altra informazione è presente nel bando pubblico che rendiamo disponibile di seguito.

BANDO

Tutti gli interessati al concorso per Agente di Polizia del Comune di Chiavenna sono invitati a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 715 Kb), pubblicato per estratto sulla GU n.11 del 06-02-2018.

Le successive comunicazioni inerenti le prove d’esame oppure le graduatorie saranno rese note attraverso il sito del Comune di Chiavenna www.comune.chiavenna.so.it nella sezione ‘Amministrazione Trasparente > Bandi di Concorso’.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments