Comune di Cuneo: concorso per istruttori direttivi tecnici (ingegneri o architetti)

tecnici, tecnico, istruttori, geometri,
adv

** Questo articolo fa parte del nostro archivio, i contenuti potrebbero non essere aggiornati. **

Il Comune di Cuneo, in Piemonte, ha indetto un concorso pubblico in forma associata per istruttori direttivi tecnici.

Si prevede, infatti, l’assunzione a tempo indeterminato e pieno – categoria D – di 3 ingegneri o architetti da distribuire tra la Provincia di Cuneo e i comuni di Saluzzo e Piasco.

Le domande di partecipazione dovranno essere inviate entro il 3 aprile 2023. Vediamo insieme i requisiti richiesti, come presentare la domanda di ammissione, il bando da scaricare e ogni altra informazione utile.

adv

CONCORSO TECNICI COMUNE CUNEO

Il concorso in forma associata per istruttori direttivi tecnici del Comune di Cuneo è finalizzato, dunque, alla copertura a tempo indeterminato e pieno dei seguenti posti di lavoro:

  • n. 1 unità ai servizi tecnici del Comune di Piasco;
  • n. 1 unità presso la Provincia di Cuneo, con assunzione comunque subordinata all’esito negativo della procedura di mobilità prevista dall’articolo 34-bis del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 s.m.i.;
  • n. 1 unità presso il Comune di Saluzzo, con assunzione comunque subordinata all’esito negativo della procedura di mobilità prevista dall’articolo 34-bis del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 s.m.i.;

REQUISITI

La procedura concorsuale è aperta a candidati in possesso dei requisiti che presentiamo di seguito:

  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati dell’Unione Europea (con relativi requisiti indicati nel bando) o essere nella condizione prevista dall’articolo 38 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 s.m.i.;
  • inesistenza di condanne penali, di stato di interdizione o di provvedimenti di prevenzione o di altre misure che escludono, secondo le leggi vigenti, l’accesso ai pubblici impieghi. Non possono, altresì, accedere agli impieghi coloro che siano stati destituiti o dispensati o licenziati senza preavviso da precedente impiego presso pubbliche amministrazioni;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • laurea almeno triennale in Ingegneria o Architettura;
  • abilitazione all’esercizio della professione di Ingegnere o di Architetto;
  • posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva qualora a ciò tenuti;
  • idoneità psico-fisica-attitudinale a ricoprire il posto di «Istruttore direttivo tecnico»;
  • patente di guida di categoria B.

SELEZIONE

Nel caso in cui i candidati ammessi a partecipare al concorso siano più di 30, la Commissione potrà valutare lo svolgimento di una preselezione.

I concorrenti dovranno sostenere due prove d’esame: una prova scritta, da svolgersi mediante l’utilizzo di strumenti informatici e digitali, e una prova orale.

Le materie e ulteriori informazioni sulla procedura selettiva sono riportate nel bando che rendiamo disponibile a fine pagina.

STIPENDIO

Il trattamento economico per ciascun posto messo a concorso è fissato in € 23.212,35 a titolo di stipendio iniziale annuo. Vi si aggiungono la tredicesima mensilità e gli altri emolumenti e indennità previsti da leggi o da norme contrattuali, se spettanti.

DOMANDA DI AMMISSIONE

La domanda di ammissione al concorso per ingegneri e architetti dovrà essere inoltrata esclusivamente per via telematica, compilando l’apposito modulo online raggiungibile a questa pagina.

Il termine per la presentazione delle istanze è fissato alle ore 12.00 del 3 aprile 2023.

I concorrenti devono obbligatoriamente allegare alla domanda di ammissione i documenti sotto elencati:

  • curriculum vitæ del/la candidato/a, redatto su modello europeo (il cui contenuto non sarà
    oggetto di valutazione);
  • eventuale certificazione della condizione di soggetto con disabilità, qualora vengano richiesti eventuali ausili e/o tempi aggiuntivi per le prove;
  • eventuale apposita dichiarazione resa dalla commissione medico-legale dell’ASL di riferimento o da equivalente struttura pubblica, comprovante il disturbo specifico dell’apprendimento (DSA), qualora vengano richiesti, a norma del D.M. 9 novembre 2021, misure dispensative, strumenti compensativi e/o tempi aggiuntivi per le prove.

Per accedere al concorso è inoltre necessario versare un contributo economico pari a € 10,00.

Ogni altro dettaglio è consultabile nel bando sotto allegato.

adv

BANDO E ISTRUZIONI PRESENTAZIONE DOMANDE

Gli interessati al concorso del Comune di Cuneo in forma associata per istruttori direttivi tecnici sono invitati a consultare con attenzione il BANDO (Pdf 929 KB).

Per completezza, mettiamo a vostra disposizione anche le ISTRUZIONI (Pdf 194 KB) per la presentazione delle domande.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Le successive comunicazioni inerenti al calendario delle prove d’esame e alla graduatoria di merito saranno pubblicate sul sito internet del Comune di Cuneo in questa pagina.

ALTRI CONCORSI E AGGIORNAMENTI

Per conoscere anche altri concorsi pubblici rivolti al personale tecnico, visitate la nostra pagina. Infine, se volete rimanere sempre aggiornati sulle novità di lavoro e formazione, potete iscrivervi alla nostra newsletter gratuita e al canale Telegram.

di Laura G.
Giornalista, esperta di lavoro pubblico e formazione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.

Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita e al nostro Canale Telegram. Seguici su Google News cliccando su "segui".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *