Comune Tignale: concorso per Agente di Polizia

Polizia Municipale

Nuove opportunità di lavoro in Lombardia.

Il Comune di Tignale, in provincia di Brescia, ha indetto un concorso pubblico, per soli esami, per l’assunzione a tempo pieno e indeterminato di un agente di polizia locale – Cat.C.

Si determina una frazione di riserva di posto, pari al 30%, a favore dei volontari delle FF.AA.

La data di scadenza del bando è prevista per il 6 Aprile 2017.

REQUISITI

Possono partecipare al bando per agente di polizia i candidati in possesso dei seguenti requisiti:
– cittadinanza italiana ad eccezione dei soggetti appartenenti all’Unione Europea, fatte salve le eccezioni di cui al D.P.C.M. 7 febbraio 1994 (in G.U. n. 61/94). Sono equiparati ai cittadini italiani i cittadini degli altri Stati membri dell’Unione Europea;
– età non inferiore ai 18 anni;
– non trovarsi nella condizione di disabile di cui alla legge n. 68/1999 (art. 3 comma 4);
– idoneità psico-fisica all’impiego: l’Amministrazione sottoporrà a verifica in ordine alla idoneità alle mansioni coloro che verranno assunti;
– essere in regola nei riguardi degli obblighi di leva (per i candidati di sesso maschile nati entro il 31/12/1985);
– essere in possesso dello specifico titolo di studio e/o professionale, previsto da norme legislative o regolamentari, per l’accesso al profilo per il quale concorrono, ed in specifica: Diploma di scuola secondaria superiore;
– possesso di patente di guida di categoria A e B senza limitazioni. E’ sufficiente il solo possesso della patente di categoria B qualora sia stata conseguita entro la data del 25 aprile 1988;
– possesso dei requisiti psico-fisici necessari per il porto dell’arma riconducibili a quelli richiesti per il porto d’armi per difesa personale (D.M. 28/04/98);
– per coloro che sono stati ammessi al servizio civile come obiettori: essere collocati in congedo da almeno cinque anni e aver rinunciato definitivamente allo status di obiettore di coscienza, avendo presentato apposita dichiarazione presso l’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile, così come previsto dall’art. 1, comma 1 della Legge 2 agosto 2007, n. 130, e comunque di non trovarsi nello status di obiettore di coscienza;
– iscrizione nelle liste elettorali;
avere subito condanne penali, né avere procedimenti penali in corso, che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto di pubblico impiego;
– non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione o licenziati per persistente insufficiente rendimento o per aver conseguito l’impiego attraverso dichiarazioni mendaci o produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile, o dichiarati decaduti da un impiego statale ai sensi dell’art. 127 del D.P.R. n. 3 del 10.1.1957;
– disponibilità al porto e all’eventuale uso dell’arma, nonché alla conduzione dei veicoli in dotazione al Corpo di Polizia Locale;
– conoscenza di una lingua straniera a scelta tra inglese, francese e tedesco;
– conoscenze informatiche dei principali applicativi.

Inoltre, è necessario il possesso dei requisiti necessari per poter rivestire la qualifica di Agente di Pubblica Sicurezza ai sensi dell’art. 5 della legge quadro sull’ordinamento della Polizia Locale n. 65 del 7 marzo 1986, ossia:
– godimento dei diritti civili e politici;
– non aver subito condanna a pena detentiva per delitto non colposo o non essere stato sottoposto a misura di prevenzione;
– non essere stato espulso dalle Forze Armate o dai corpi militarmente organizzati o destituiti dai pubblici uffici.

SELEZIONE

Le procedure selettive si espleteranno attraverso il superamento di tre prove d’esame, due scritte e una orale, che verteranno sulle seguenti materie:
– nozioni di diritto costituzionale;
– diritto penale;
– procedura penale;
– diritto degli enti locali (con particolare riferimento al D. Lgs. 267/2000 e smi);
– codice della strada (D. Lgs. 30 aprile 1992, n. 285 e smi) e relativo Regolamento di attuazione (DPR 16 dicembre 1992, n. 492);
– normativa regionale in tema di Polizia Locale (L.R. 1 aprile 2015 n. 6);
– normativa sull’armamento della polizia locale (Legge 7 marzo 1986 n. 65);
– nozioni di infortunistica stradale;
– norme in materia ambientale (D. Lgs. 3 aprile 2006, n. 152);
– DPR 6 giugno 2001 n. 380 “Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia edilizia” e smi, nonché norme statali e regionali in materia di edilizia privata (solo per la parte relativa attività di vigilanza e controllo);
– RD 18 giugno 1931 n. 773 “Approvazione del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza” e smi; 5
– RD 6 maggio 1940 n. 635 “Regolamento TULPS” e smi;
– disciplina nazionale e regionale del commercio in sede fissa ed itinerante su aree pubbliche, su pubblici esercizi e relativi provvedimenti sanzionatori;
– il procedimento amministrativo e il diritto di accesso ai documenti, in particolare la Legge 241/1990;
– normativa in materia di gestione e disciplina del rapporto di lavoro del personale degli enti locali;
– codice di comportamento dei dipendenti pubblici;
– norme in materia di prevenzione della corruzione e trasparenza (Legge 190/2012; D. Lgs. 39/2013; D. Lgs. 33/2013) e smi;
– disciplina dell’attività contrattuale della Pubblica Amministrazione: D. Lgs. 50/2016 (Codice dei contratti);
– nozioni di contabilità degli enti pubblici;
– nozioni di diritto penale, con particolare riferimento ai delitti contro la pubblica amministrazione;
– codice in materia di protezione dei dati personali;
– diritti doveri e responsabilità dei pubblici dipendenti.

DOMANDA

La domanda di partecipazione al concorso per agenti di polizia locale, redatta secondo il seguente MODELLO (Pdf 93 Kb), dovrà essere inoltrata, entro il 6 Aprile 2017, al Comune di Tignale, piazza Umberto I 1 – 25080 Tignale (BS), secondo una delle seguenti modalità:
– direttamente all’Ufficio Protocollo del Comune dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle ore 12.30 e il mercoledì anche dalle ore 14.30 alle ore 18.30;
– a mezzo posta elettronica certificata da casella personale all’indirizzo PEC: [email protected];
– a mezzo posta raccomandata con avviso di ricevimento.

Alla domanda dovranno essere allegati i seguenti documenti:

  • copia di un documento di identità in corso di validità;
  • copia della patente di guida in corso di validità; ricevuta comprovante il pagamento della tassa di concorso di € 10,00.

Ogni altro dettaglio è specificato nel bando.

BANDO

Tutti gli interessati al concorso del Comune di Tignale sono invitati a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 328 Kb) pubblicato per estratto sulla GU 4a Serie Speciale – Concorsi ed Esami n.18 del 7-3-2017.

Ogni successiva comunicazione sul diario delle prove e graduatorie vi invitiamo a consultare la sezione concorsi del sito web  www.comune.tignale.bs.it del Comune nella sezione Amministrazione Trasparente/Bandi di Concorso.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments