Comune Velletri: concorso per Assistenti Sociali

bambini, aiutare, sociale

Il Comune di Velletri, in provincia di Roma, ha indetto un concorso pubblico per l’assunzione di due Assistenti Sociali – Cat. D, posizione economica D1.

Una figura sarà assunta a tempo pieno e l’altra part time (50%) con contratto di lavoro a tempo determinato (sei mesi prorogabili sino al 31.12.2019).

Le risorse saranno destinate al Distretto RM6/5, Comuni di Velletri e Lariano, per l’attuazione del progetto di cui al Programma Operativo Nazionale “Inclusione” (PON). 

Sarà possibile candidarsi al bando fino al giorno 12 luglio 2018.

REQUISITI

Possono partecipare al concorso del Comune di Velletri i candidati in possesso dei requisiti di seguito riassunti:
– cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione europea o di altre categorie previste dal bando;
– età non inferiore a 18 anni e non superiore a quella prevista dalle norme vigenti per il collocamento a riposo;
– idoneità all’impiego e alle mansioni proprie del profilo professionale del posto messo a concorso;
– posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva e nei riguardi del servizio militare (per i candidati di sesso maschile nati entro il 31 dicembre 1985);
– per gli appartenenti all’Unione Europea e per coloro che si trovano in una delle ipotesi di cui all’art. 38 del d. lgs. 165/2001 è richiesta la conoscenza parlata e scritta della lingua italiana;
– pieno godimento dei diritti politici;
– non avere riportato condanne penali e non avere pendenze processuali che escludano dalla nomina o che siano causa di destituzione da impieghi presso le pubbliche amministrazioni;
– non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione;
– non essere stati dichiarati decaduti da un pubblico impiego;
– non essere stati condannati con sentenza passata in giudicato, fatta eccezione per le sentenze di applicazione della pena su richiesta delle parti pronunciate fino al 5 aprile 2001 incluso e dei decreti penali di condanna e per reati che diano luogo, ai sensi della normativa vigente, ad ipotesi di risoluzione del rapporto di lavoro o sospensione dal servizio e/o per reati che risultino, ad insindacabile giudizio dell’Amministrazione, incompatibili con l’assunzione;
– non essere stati condannati, anche con sentenza non passata in giudicato;
– abilitazione all’esercizio della professione;
– iscrizione all’Albo Professionale degli Assistenti Sociali istituito ai sensi della L. 84/1993 come integrata dal DPR n. 328/2001.

E’ inoltre necessario aver conseguito uno dei seguenti titoli di studio:
– laurea di I livello nella classe 6 (Scienza del Servizio Sociale);
– laurea di I livello nella classe L-39 (Servizio Sociale);
– laurea specialistica nella classe 57/S (Programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali);
– laurea magistrale nella classe LM-87 (Servizio sociale e politiche sociali);
– diploma di Laurea in Servizio Sociale;
– diploma di Assistente Sociale.

Maggiori dettagli sui requisiti sono specificati nel bando.

SELEZIONE

Qualora il numero dei partecipanti alla selezione sia superiore a cinquanta, saranno ammessi alla prova selettiva soltanto i candidati che si saranno collocati nelle prime cinquanta posizioni della graduatoria relativa alla valutazione dei titoli di studio e di servizio.

Le procedure selettive si espleteranno attraverso la valutazione dei titoli ed il superamento di una prova scritta vertente sui seguenti argomenti:
– teorie e metodologie del servizio sociale;
– applicazioni logiche ed epistemologia del processo di aiuto;
– legislazione statale e degli Enti Locali in materia di interventi e servizi sociali;
– funzioni di Segretariato Sociale, della porta unica d’accesso (PUA) e del sistema di accesso ai servizi sociali;
– applicazione metodi e strumenti di valutazione della condizione sociale;
– elementi di legislazione della famiglia;
– aspetti normativi, metodologici ed organizzativi nell’integrazione socio-sanitaria;
– misura REI e relativa modalità e metodologia di presa in carico degli utenti in termini di assessment e pre-assessment;
– elementi di diritto amministrativo e ordinamento degli Enti Locali, con particolare riferimento al Dlgs. 267/2000 e s.m.i., alla L. 241/1990 e s.m.i., al DPR n. 445/2000 e s.m.i, al Dlgs. 33/2013 e s.m.i. con particolare riguardo all’oggetto dell’incarico;
– elementi di contabilità pubblica;
– elementi di diritto penale – Libro II “Dei delitti contro la pubblica amministrazione”;
– normativa in materia di protezione dei dati personali;
– codice di comportamento dei dipendenti pubblici.

DOMANDA

Le domande di ammissione al concorso per Assistenti Sociali, redatte secondo il seguente MODELLO (Pdf 217 Kb), dovranno pervenire Comune di Velletri – Ufficio Protocollo – Piazza Cesare Ottaviano Augusto, 1 – 00049 – Velletri (RM), entro le ore 12,00 del giorno 12 luglio 2018 secondo una delle seguenti modalità:
– consegna a mano all’Ufficio Protocollo del Comune di Velletri negli orari di apertura al pubblico (dal lunedì al venerdì 8,30 – 12,00; lunedì e giovedì 15,30 – 18,00);
– raccomandata con ricevuta di ritorno;
– posta elettronica certificata (PEC) al seguente recapito: [email protected]


Alla domanda sarà necessario allegare la seguente documentazione:
– copia fotostatica (fronte/retro) di un documento di identità in corso di validità;
– ricevuta comprovante il pagamento della tassa di concorso di Euro 10,00.

Ogni altra informazione è disponibile nel bando pubblico che rendiamo disponibile di seguito.

BANDO

Tutti gli interessati al concorso per Assistenti Sociali del Comune di Velletri sono invitati a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 284 Kb), pubblicato per estratto sulla GU n.46 del 12-06-2018.

Le successive comunicazioni inerenti le prove d’esame oppure le graduatorie saranno rese note attraverso il sito del Comune di Velletri www.comune.velletri.rm.it nella sezione “Amministrazione Trasparente > Bandi di concorso > Concorsi attivi”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA.

Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *