Ministero dell’Istruzione: concorso 50 Funzionari, profili alta professionalità

Miur, Ministero Istruzione

Nuove assunzioni di funzionari presso il Ministero dell’Istruzione grazie al concorso finalizzato alla copertura di 50 posti di lavoro in vari profili professionali.

La selezione, rivolta a laureati con dottorato di ricerca, prevede il reclutamento di personale di alta professionalità, area funzionale III, a tempo indeterminato.

Il termine fissato per la presentazione delle candidature è il 23 Dicembre 2021. Ecco il bando da scaricare e tutti i dettagli utili per partecipare alla procedura.

CONCORSO FUNZIONARI MINISTERO DELL’ISTRUZIONE

Il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato, dunque, un bando di concorso per nuove assunzioni a tempo indeterminato di profili di alta professionalità. Le risorse selezionate saranno così suddivise:

  • n. 35 unità nel profilo di funzionario amministrativo – giuridico – contabile (codice concorso 01);
  • n. 10 unità nel profilo di funzionario socio – organizzativo – gestionale (codice concorso 02);
  • n. 5 unità nel profilo di funzionario informatico – statistico (codice concorso 03).

REQUISITI GENERALI

Per accedere al concorso per funzionari presso il Ministero dell’Istruzione è necessario possedere i requisiti generali di seguito riassunti:

  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione europea, oppure cittadinanza di uno Stato diverso da quelli appartenenti all’Unione europea, nel caso in cui ricorrano le condizioni di cui all’art. 38 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165;
  • età non inferiore a 18 anni;
  • idoneità fisica;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • posizione regolare nei confronti del servizio di leva per i cittadini soggetti a tale obbligo;
  • conoscenza della lingua inglese pari almeno al livello B2 del Quadro comune europeo di riferimento;
  • inclusione nell’elettorato politico attivo;
  • non essere stati interdetti dai pubblici uffici, destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento o dichiarati decaduti per aver conseguito la nomina o l’assunzione mediante la produzione di documenti falsi o viziati da nullità insanabile, o licenziati ai sensi della vigente normativa di legge e/o contrattuale;
  • assenza di condanne penali con sentenza passata in giudicato per reati che costituiscono un impedimento all’assunzione presso una pubblica amministrazione.

REQUISITI SPECIFICI

I candidati devono possedere, inoltre, i seguenti requisiti specifici a seconda del profilo professionale per il quale concorrono:


FUNZIONARI AMMINISTRATIVO – GIURIDICO – CONTABILI

laurea magistrale (LM) in: LMG/01 Giurisprudenza; LM-16 Finanza; LM-56 Scienze dell’economia; LM-62 Scienza della politica; LM-63 Scienze delle pubbliche amministrazioni; LM-77 Scienze economico-aziendali;
– oppure laurea specialistica (LS) equiparata ai sensi del decreto interministeriale del 9 luglio 2009, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 7 ottobre 2009, n. 233;
– oppure diploma di laurea del vecchio ordinamento (DL), di cui all’art. 1 della legge 19 novembre 1990, n. 341 equiparato alle classi di lauree magistrali sopra indicate o titoli equipollenti tra le lauree del vecchio ordinamento secondo la normativa vigente;

dottorato di ricerca nei seguenti ambiti: materie giuspubblicistiche, materie economiche, contabilità e bilancio, management pubblico, scienze politiche.


FUNZIONARI SOCIO – ORGANIZZATIVO – GESTIONALI

laurea magistrale (LM) in: LM-16 Finanza; LM-31 Ingegneria gestionale; LM-50 Programmazione e gestione dei servizi educativi; LM-56 Scienze dell’economia; LM-57 Scienze dell’educazione degli
adulti e della formazione continua; LM-77 Scienze economico-aziendali; LM-85 Scienze Pedagogiche; LM-87 Servizio sociale e politiche sociali; LM-88 Sociologia e ricerca sociale; LM-93 Teorie e metodologie dell’e-learning e della media education;
– oppure laurea specialistica (LS) equiparata ai sensi del decreto interministeriale del 9 luglio 2009, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 7 ottobre 2009, n. 233;
– oppure diploma di laurea del vecchio ordinamento (DL), di cui all’art. 1 della legge 19 novembre 1990, n. 341 equiparato alle sopra indicate classi di lauree magistrali, o titoli equipollenti tra le lauree del vecchio ordinamento secondo la normativa vigente.

dottorato di ricerca nei seguenti ambiti: materie economiche, management pubblico, pedagogia, sociologia, organizzazione pubblica e gestionale, metodi quantitativi per l’economia, analisi dei dati e analisi delle politiche pubbliche.


FUNZIONARI INFORMATICO – STATISTICI

laurea magistrale (LM) in: LM-17 Fisica; LM-18 Informatica; LM-32 Ingegneria informatica; LM-40 Matematica; LM-66 Sicurezza informatica; LM-82 Scienze statistiche; LM-83 Scienze statistiche
attuariali e finanziarie; LM-91 Tecniche e metodi per la società dell’informazione;
– oppure laurea specialistica (LS) equiparata ai sensi del decreto interministeriale del 9 luglio 2009, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 7 ottobre 2009, n. 233;
– oppure diploma di laurea del vecchio ordinamento (DL), di cui all’art. 1 della legge 19 novembre 1990, n. 341 equiparato alle suindicate classi di lauree magistrali, o titoli equipollenti tra le lauree del vecchio ordinamento secondo la normativa vigente;

dottorato di ricerca nei seguenti ambiti: management pubblico, informatica, big data, statistica, metodi quantitativi per l’economia, analisi dei dati e analisi delle politiche pubbliche.


Si segnala che, in materia di riserve di posti a favore dei volontari delle Forze Armate, si applicano le disposizioni nei limiti delle rispettive complessive quote d’obbligo.

PROCEDURA SELETTIVA

I candidati saranno selezionati sulla base della valutazione dei titoli e del superamento di una prova d’esame orale. Quest’ultima potrà effettuarsi in sedi decentrate e/o in videoconferenza, attraverso l’utilizzo di strumenti informatici e digitali.

Le materie del colloquio differiscono per profilo professionale messo a concorso e sono le seguenti:


FUNZIONARI AMMINISTRATIVO – GIURIDICO – CONTABILI

Diritto costituzionale; diritto amministrativo (con particolare riferimento al procedimento amministrativo, alla disciplina del lavoro pubblico, alle diverse responsabilità dei dipendenti pubblici, alla disciplina degli appalti, al codice del processo amministrativo); contabilità pubblica; politica economica; economia politica; elementi di scienza delle finanze; elementi di diritto penale, con particolare riferimento ai reati contro la pubblica amministrazione; elementi di diritto dell’Unione europea; organizzazione del Ministero dell’istruzione e delle istituzioni scolastiche.


FUNZIONARI SOCIO – ORGANIZZATIVO – GESTIONALI

Elementi di economia politica; elementi di scienza delle finanze; elementi di diritto pubblico; tipologie e modelli organizzativi; teorie manageriali, della conoscenza e dell’apprendimento organizzativo; teorie del cambiamento organizzativo e project management; pratiche di gestione organizzativa e descrizioni di ruoli, funzioni e strutture nonché degli strumenti idonei per la descrizione di modelli e processi nella pubblica amministrazione; principi di pedagogia, sociologia e psicologia dell’educazione e dell’apprendimento; osservazione e progettazione educativa; conoscenza delle metodologie di progettazione e organizzazione degli interventi socioeducativi; organizzazione del Ministero dell’istruzione e delle istituzioni scolastiche.


FUNZIONARI INFORMATICO – STATISTICI

Elementi di diritto pubblico; teoria e tecniche di campionamento statistico; indagini statistiche e tecniche di somministrazione dei questionari; statistiche ufficiali; statistica descrittiva e indicatori statistici; metodi statistici esplorativi per l’analisi dei dati; statistica inferenziale; metodi statistici multivariati e data science; metodi statistici per big data e strutture complesse di dati; statistica computazionale e packages statistici; data-driven e statistical learning; metodi statistici per l’analisi delle serie storiche e per la previsione; metodi e modelli statistici per la valutazione del sistema scolastico e, in particolare, per l’analisi dei dati collegati al settore dell’istruzione; social network
analysis; norme in materia di amministrazione digitale, e-government e dematerializzazione; sistemi informatici con particolare riferimento ad architetture applicative, basi di dati, data mining e cloud computing; architetture di reti e dei sistemi di comunicazione, con particolare riferimento alle connesse tematiche di sicurezza; ciclo di vita del software, pratiche di modellazione, sviluppo del software; sicurezza dei dati, con particolare riferimento alla data privacy; tecniche e metodi di dematerializzazione e digitalizzazione dei processi di business; organizzazione del Ministero dell’istruzione e delle istituzioni scolastiche.


Maggiori informazioni sui titoli valutabili e sulla prova d’esame orale possono essere consultate nel bando scaricabile a fine articolo.

MINISTERO DELL’ISTRUZIONE

Il Ministero dell’Istruzione è articolato nel Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione e nel Dipartimento per le risorse umane, finanziarie e strumentali. Ha sede centrale a Roma, in Viale Trastevere, 76/a.

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

La domanda di ammissione al concorso del Ministero dell’Istruzione per assunzioni di funzionari dovrà essere presentata entro le ore 12.00 del 23 Dicembre 2021 esclusivamente per via telematica tramite questa piattaforma digitale, alla quale accedere con credenziali SPID.

Si rende noto che per partecipare alla procedura selettiva i candidati devono possedere un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) personale. Pertanto, si invitano gli interessati al concorso che ne fossero sprovvisti, a leggere questo articolo per attivare un indirizzo PEC in soli 30 minuti.

Per maggiori dettagli sulla domanda di ammissione si rinvia alla lettura del bando sotto allegato.

BANDO MINISTERO DELL’ISTRUZIONE

Gli interessati alle nuove assunzioni previste dal concorso del Ministero dell’Istruzione sono invitati a leggere con attenzione il BANDO (Pdf 248 Kb), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 97 del 07-12-2021.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Tutte le successive comunicazioni inerenti al concorso, incluso il diario della prova orale ed il relativo esito, saranno pubblicate sulla piattaforma digitale.

Le graduatorie finali saranno rese note tramite pubblicazione sulla piattaforma di cui sopra. Di tale pubblicazione verrà data notizia mediante avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami».

ALTRI CONCORI E AGGIORNAMENTI

Se volete conoscere gli altri concorsi pubblici per laureati visitate la nostra sezione dedicata. Inoltre, vi invitiamo a continuare a seguirci e, per ricevere tutti gli aggiornamenti, a iscrivervi gratis alla newsletter e al canale Telegram per le notizie in anteprima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA.
Tutti gli annunci di lavoro pubblicati sono rivolti indistintamente a candidati di entrambi i sessi, nel pieno rispetto della Legge 903/1977.



Per restare aggiornato iscriviti alla nostra newsletter gratuita.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
Leggi i commenti